Viaggio in Spagna: le più belle città della Spagna e il mare

Spagna: impressionanti fortezze, coste selvagge, magici complessi architettonici

Le meravigliose città della Spagna: da Saragozza a Barcellona, fino alle città dell’Andalusia

Un viaggio in Spagna accende gli animi: dai Pirenei e i Picos de Europa, magnificenti come qualsiasi catena montuosa del vecchio continente, alla Sierra Nevada, che  innevata si innalza imponente dalle pianure dell’Andalusia, infiammate dai raggi solari. Non dimentichiamo gli affascinanti scogli che si riversano nell’Atlantico in contrasto con le morbide insenature della Spagna del Mare Mediterraneo. E numerosi villaggi, accoccolati sulle colline e abbracciati da valli, si estendono fino alla costa – ultimo baluardo della Spagna “conquistadora”.

Il viaggio in Spagna ti condurrà tra le grandi civiltà del passato che nelle grandi città della Spagna sono risorte, cadute e hanno lasciato un segno indelebile.

Il tuo viaggio in Spagna sarà anche la scoperta di spiriti artistici ribelli e geniali, da Salvador Dalì a Pablo Picasso fin ad Antonio Gaudì. Le loro opere eclettiche, sparse nelle città della Spagna, vivono in un’eterna simbiosi con i grandi monumenti del passato.

 

Cosa vedere in Spagna? - Le migliori Esperienze

Nella Spagna del nord v’è Saragozza tra le cose da vedere in assoluto. Nelle città più belle della Spagna, troverai la basilica della Sagrada Família e le altre stravaganti opere architettoniche progettate da Antonio Gaudí nella lista delle cose da visitare a Barcellona. A Madrid, ti attenderanno i dipinti di Goya e Velázquez.  Nella Spagna del sud troverai ad attenderti le città dell’Andalusia, come Siviglia e Granada. E per inframezzare questo affascinante tour della Spagna, il mare è quello che ci vuole. Dalle coste dell’Andalusia alla Costa Brava, fino a San Sebastian.

 
saragozza

Saragozza

La città si trova al centro della valle dell’Ebro, dove l’omonimo fiume la attraversa. Venne fondata da dall’imperatore Cesare Augusto, nel 25 a.C., come colonia, con il nome di Caesaraugusta.

A Saragozza, tra le cose da vedere c’è la Basílica del Pilar a più campiture, con la sua immagine eterea riflessa nel Río Ebro. La Cattedrale La Seo e il Palazzo dell’Aljafería,  Insieme a  molti altri edifici fanno parte dell’architettura mudéjar di Aragona, che è patrimonio mondiale dell’UNESCO.  L’attrattiva principale, tra le cose da vedere a Saragozza, va oltre i suoi monumenti. La quinta città più grande della Spagna presenta  le migliori taperie e bar del paese, ed è anche artisticamente ben fornita, sfoggiando con orgoglio le opere dell’illustre artista locale, Francisco de Goya.

barcelona

Barcellona

Tra le cose da visitare in Barcellona ci sono gioielli architettonici, risalenti a ben più di 2000 anni. Colonne torreggianti che circondano i templi, antiche mura e corridoi sotterranei in pietra che percorrono la città e offrono una vista sul Barcino di età romana. Nelle viuzze buie dei quartieri gotici, respirerete un’aria medievale, fino alle quiete piazze e prorompenti cattedrali del XIV secolo. In altre parti della città respirerete il Modernismo scultoreo di Gaudì e dei suoi contemporanei catalani. Potrete ammirare le opere di maestri come Pablo Picasso e Joan Mirò che hanno avuto una lunga influenza sulle generazioni successive di artisti.

Tra le cose da fare a Barcellona sicuramente  c’è quella di assaporare la ricca paella a un tavolo all’aperto affacciato sul mare della Spagna, o fare un salto indietro negli anni ’20 in un’elegante sala da pranzo in stile art nouveau.

 
fotomadrid

Madrid

Tra le città più belle della Spagna ritroviamo la metropoli dorata. Poche città possono sfoggiare il pedigree artistico di Madrid. Nei secoli, i reali di Spagna sono stati mecenati dei migliori talenti artistici: da artisti nazionali come Goya e Velázquez, ai grandi fiamminghi e italiani. I capolavori di questi e altri maetri spagnoli come Picasso, Dalí e Miró oggi adornano le pareti delle più importanti gallerie, a livello mondiale, della città. Tre in particolare: il Museo del Prado, il Centro de Arte Reina Sofía e il Museo Thyssen-Bornemisza.

Certo Madrid non ha l’equivalente della Torre Eiffel, del Colosseo o della Sagrada Familia, emblema di una città. Ma Madrid non ha nulla da invidiargli. Il vigoroso passato architettonico della Spagna è anche merito di una città come Madrid, dalle dimore e palazzi reali agli angoli più assurdi della città, dai sobri mattoni e barriere in ardesia in stile barocco alle stravaganti  confetture della belle époque.

 

Siviglia

Alcune città ti ammaliano al primo sguardo, altre ti conquistano lentamente. Siviglia, città dell’Andalusia, è disarmante e seducente. Il suo centro storico, dominato da una monumentale cattedrale gotica, è un mix inebriante di splendidi palazzi mudéjar, chiese barocche e tortuose stradine medievali. 

I circoli del flamenco mantengono viva l’intimità e l’intensità di questo ballo tradizione che ha radici secolari. Le dimore aristocratiche ricordano invece il passato arabo della città e al contempo le metropoli del XVI secolo, arricchite dall’attività commerciale nel Nuovo Mondo.

E tra un tuffo e l’altro, tra le varie epoche che hanno indelebilmente segnato Siviglia, ti ritroverai a mangiare tapas in un bar affollato o ammirare la giornata che volge al termine, bevendo un drink in una piazza animata.

 

Granada

Granada è un’altra spettacolare città in Andalusia. Granada trasuda eleganza fotogenica, una cartolina vivente in ogni suo aspetto. 

La città è situata ai piedi della Sierra Nevada. L’ultima roccaforte dei mori spagnoli, la cui eredità si trova negli archi a ferro di cavallo, negli aromi speziati che emanano le bancarelle, le teterías (sale da tè), nello storico quartiere arabo. La cosa più spettacolare è l’Alhambra, un sorprendente complesso di palazzi i cui arredi islamici e i paesaggistici giardini sono la punta di diamante dell’Europa.

In questa città dell’Andalusia, la serafica architettura islamica e la vita di strada dal gusto arabo si accompagnano alle chiese monumentali, le taperie della vecchia scuola, e la street-art.

 

San Sebastian

E se in Spagna dico mare, non possiamo non citare San Sebastian. Incorniciato da spiagge dorate e colline lussureggianti, San Sebastián ha un fascino inconfutabile. La lunga Playa de la Concha rappresenta simbolicamente il grande giardino della città. Una pittoresca estensione di spiaggia sabbiosa che si culla dolcemente sul mare. 

È la località preferita dai surfisti. Potenti onde si generano da Playa de la Zurriola, proprio dietro l’enclave hipster di Gros. Poco al largo della città vecchia si trova Isla de Santa Clara, una minuta isola collinare. 

La città ha alcuni spot panoramici di rilievo da cui potete contemplare la sua costa, tra cui le colline del Monte Urgull e il Monte Igueldo.

Guarda cosa dicono i nostri viaggiatori

Quando andare in Spagna

Per chi è a caccia di sole e mare in Spagna, le coste atlantiche spagnole hanno estati fresche e alquanto piovose, e la temperatura dell'Atlantico è fresca anche ad agosto. È dunque preferibile la costa che affaccia sul Mediterraneo, soprattutto a luglio e agosto.
Per chi vuole visitare le città e intraprendere escursioni, l'estate è un'ottima stagione sul versante atlantico, Spagna del Nord - Ovest, dove troverà un tempo fresco.
Stessa cosa per quanto riguarda le zone di montagna, soleggiate ma con temperature accettabili.
Le coste sud della Spagna sul Mar Mediterraneo hanno inverni molto miti e soleggiati, in cui il soggiorno è piacevole anche in inverno.
In generale, i periodi migliori per visitare la Spagna centrale e del Sud sono la primavera e l'autunno. A Madrid e Barcellona, settembre, maggio e giugno sono i mesi migliori. A Siviglia, i mesi migliori sono maggio, ottobre e aprile.


I viaggi in Spagna di Rolling Pandas più popolari

Guarda alcuni dei nostri viaggi migliori in Spagna

Informazioni utili per un viaggio in Spagna

fuso orario

Fuso Orario

UTC +1, come in Italia

lingua

Lingua

La lingua ufficiale è lo spagnolo è castigliano. Ci sono poi lingue co-ufficiali come il catalano, il basco, il galiziano e l’aranese.


placeholder2

Location

La Spagnaconfina a nord-est con la Francia. A sud con il mar Mediterraneo e con Gibilterra, a ovest con il Portogallo, e con il Marocco tramite le città autonome di Ceuta e Melilla. È bagnata a nord-ovest dall’oceano Atlantico.

vaccini

Vaccini

Nessuna vaccinazione obbligatoria


valuta

Valuta

La valuta spagnola è l'EURO.

visti

Visti

Passaporto/carta d’identità valida per l’espatrio. E’ necessario viaggiare con uno dei due documenti in corso di validità.

aeroporto

Aeroporto

Gli aeroporti principali sono quello di Barcellona (che serve tutta la costa Brava e la Catalogna), di Madrid Barajas (che serve la capitale ed il centro), di Siviglia (serve le città dell’Andalusia e sud della Spagna), Bilbao (paesi baschi e nord della Spagna), Ibiza (per le Isole Baleari) e Palma di Maiorca (per le Canarie).

prese elettriche

Elettricità

In Spagna si utilizzano prese elettriche a 2 uscite, di tipo C e di tipi F.

Tensione: 230 V
Frequenza: 50 Hz


chiamata d'emergenza

Emergenze

Ambulanza: 061
Numero unico d'emergenza: 112
Polizia nazionale: 091
Polizia municipale: 092
Ambasciata italiana a Madrid: 0034 914233300


Iscriviti alla nostra newsletter

per avere l'accesso esclusivo ad offerte speciali sui nostri viaggi avventura in Spagna


Non hai ancora scelto che tipo di viaggio in Spagna vuoi fare?

Ecco i Paesi dell'Europa in cui ti possiamo portare

Condividi questa pagina con i tuoi amici

keyboard_arrow_up