Viaggio in Scozia con Rolling Pandas

Visita la Scozia. Da Edimburgo alle Highlands

Scopri tutti i segreti della Scozia

Alla scoperta della Scozia, il Paese di castelli e Highlands

La Scozia è un luogo unico, dalla tradizione fortissima e da un senso di appartenenza alquanto sentito. Caratterizzata da una storia molto travagliata, in particolare nei confronti dell’Inghilterra, con cui da sempre i rapporti di interdipendenza sono alquanto complicati, la Scozia si è costruita un’identità ben definita, con un’estetica ormai riconoscibile a prima vista da chiunque, fatta di kilt, un accento quasi incomprensibile, cornamuse, una natura verde e sconfinata, fantastici castelli e misteriose città di pietra grigia. 

Chi si reca in Scozia si rende conto fin da subito di essere entrato in una regione fuori dal tempo, dove la connessione con la natura e con le sue leggende è ancora sentitissima, ma, allo stesso tempo, il recente passato industriale e il presente, con il suo tentativo di modernizzazione, hanno un impatto importante. Edimburgo, capitale del paese, e Glasgow sono diventate due città turisticamente interessanti non solo per la loro storia, ma anche per il divertimento, la vita notturna, la scena culinaria, pur rimanendo punti fermi per arte e cultura. Per chi, invece, si sente più attirato dalle atmosfere fantasy della Scozia, i suoi castelli e le Highlands, l’affascinante regione montuosa a nord del paese, rimangono un punto di riferimento, per immergersi in un territorio con una magia unica.

 

Cosa vedere in Scozia - Le migliori Esperienze della Scozia

Scegliere cosa vedere in Scozia non è semplice, in quanto questo paese, per quanto territorialmente non molto esteso, presenta una quantità di attrattive incredibili. Le sue città, luoghi dove la storia e la tradizione scozzese si respirano ancora forti grazie alle architetture medioevali e vittoriane, hanno un’atmosfera tenebrosa, mitigata, però, dallo spirito allegro e conviviale degli scozzesi. La sua natura, poi, è incontaminata, fantastica e mozzafiato, per non parlare dei castelli sparsi su tutto il territorio.

Per aiutarvi a organizzare il vostro viaggio in Scozia, abbiamo selezionato sei mete che secondo noi sono imprescindibili per godersi al meglio la Scozia, per un tour davvero indimenticabile.

scozia tour

Edimburgo

Capitale della Scozia, Edimburgo è una città dalla grande storia e con una scena culturale vivacissima. Edimburgo ha un’atmosfera un po’ cupa, complici le architetture medievali e vittoriane e le strette stradine di ciottoli, ma l’aria misteriosa, tenebrosa e malinconica è bilanciata dal temperamento frizzante e accogliente dei suoi abitanti, che la rendono una città europea meravigliosa dove trascorrere le proprie vacanze.

Le attrattive di Edimburgo sono innumerevoli. Iniziando con una visita a Calton Hill, da cui si gode di una visione completa della città, si può passeggiare fino al castello, percorrendo il Royal Mile e Princes Street, itinerari perfetti per gli amanti dello shopping, sia di alta moda che di prodotti tipici. Due piccole chicche sono il Museo degli Scrittori, con ricordi e informazioni sui tre grandi autori scozzesi Sir Walter Scott, Robert Burns e Robert Louis Stevenson, e Victoria Street, colorata via che ha ispirato la Diagon Alley che si vede in libri e film di Harry Potter.

Webp.net-resizeimage (6)

Inverness

Inverness è il capoluogo delle Highlands scozzesi. Città industriale in cui è comunque evidente il passato tradizionale scozzese, Inverness è una città dinamica e in rapida ascesa, non più solo punto di accesso al resto delle Highlands, ma anche meta turistica autonoma. 

Per gli appassionati di storia, Inverness è una tappa che no può mancare in un viaggio in Scozia. Si tratta infatti del luogo dove si consumarono le pagine più tumultuose degli scontri tra Scozia e Inghilterra, le insurrezioni giacobite di metà ‘700. Qui si possono vedere Fort William, un impressionante presidio militare, e Culloden, campo di battaglia di un sanguinario scontro fra le due fazioni nemiche, che vide la Scozia perdente. Chi, invece, ama il sovrannaturale potrà trovare soddisfazione visitando le numerose rovine che circondano Inverness e, soprattutto, il vicino Loch Ness, dove, chissà, si potrebbe anche avvistare il celebre mostro che lo abita!

tour scozia

Isola di Skye

L’isola di Skye, situata nell’arcipelago delle Ebridi Interne, è uno dei luoghi che dovete assolutamente visitare se fate una vacanza in Scozia. Perfetta per una gita di un giorno partendo dalle Highlands, Skye è caratterizzata da una natura meravigliosa, con scorci mozzafiato che vi daranno l’impressione di essere entrati al’interno di un mondo fantastico, popolato da fate e creature incantate. Questa idea di magia è ripresa fin dal nome, in quanto Sky-e è un termine norreno dal suggestivo significato di “isola delle nuvole“.

Se vi trovate a Skye, doveroso è dedicare del tempo a passeggiare nella sua natura incontaminata (la fauna è abbondante e la flora una brughiera di erica sconfinata), ma anche gli insediamenti urbani hanno molto da offrire. Il centro principale, Portree, ha un porto davvero caratteristico e un’esperienza tipica può essere quella di visitare una delle numerose distillerie di whisky.

Castelli della Scozia

Un tour dei castelli della Scozia è una delle tipologie di viaggio più gettonate per immergersi nel vero spirito della cultura scozzese. I castelli e le loro rovine sono, infatti, una testimonianza culturale importantissima per la Scozia e contribuiscono a crearne l’immagine di luogo magico, leggendario e sospeso nel tempo.

Non solo più famoso castello di Edimburgo, costruito in cima a un vulcano estinto che domina la città, su tutto il territorio scozzese sono presenti castelli di varie epoche storiche. Segnaliamo il castello di Balmoral, residenza privata della famiglia reale inglese, di cui si possono visitare i giardini e, all’interno, la sala da ballo (ma solo, ovviamente, quando i reali non sono presenti). Per delle fotografie spettacolari, invece, il castello di Eilean Donan è la meta perfetta: situato su un’isoletta all’interno di un lago, si inserisce nel paesaggio in modo alquanto suggestivo, facendo immergere i visitatori in quella che sembra l’ambientazione di una leggenda.

scozia tour

Glasgow

Caratterizzata da un passato industriale e da una posizione sempre subordinata nei confronti di Edimburgo, negli ultimi anni Glasgow si è ritagliata un posto all’interno del panorama  turistico scozzese, imparando a valorizzare il suo patrimonio storico e culturale, diventando così una meta ideale per un viaggio in Scozia.

La città presenta numerose architetture alquanto suggestive. La cattedrale, ad esempio, è un maestoso e cupo edificio gotico, situato alle pendici della collina che ospita il meraviglioso cimitero monumentale della città. Pensando a cosa vedere a Glasgow, anche il complesso dell’università della città, che ricorda molto la fantastica scuola di Hogwarts, merita una visita per scattare delle magiche fotografie. La via dello shopping è Buchanan Street, bellissima specialmente nel periodo natalizio, mentre per chi preferisce una tipologia di vacanza più culturale i musei sono molti, in particolare si segnalano la Gallery of Modern Art e il Kelvingrove Art Gallery and Museum.

Highlands

Le Highlands sono la regione montuosa della Scozia, un’area scarsamente popolata, caratterizzata da una natura incontaminata, che la rende una delle zone più scenografiche e affascinanti d’Europa.

Rivolgendosi a un noleggio auto in Scozia, vi consigliamo di attraversare le Highlands in macchina, con la possibilità così di soggiornare in uno dei piccoli villaggi del territorio e, soprattutto, di immergervi completamente nella loro atmosfera magica e fuori dal tempo. Nelle Highlands, infatti, il senso di appartenenza alla cultura tradizionale scozzese è ancora molto forte, con conseguente possibilità per un viaggiatore di poterla quindi comprendere a pieno. In questo territorio è compreso il più grande parco naturale della Gran Bretagna, un luogo perfetto dove osservare flora e fauna, con numerosi percorsi per il trekking, ad esempio nella vallata di Glencoe. Le Highlands, poi, sono anche lo scenario perfetto per assaggiare dell’autentico whiskey scozzese, magari direttamente all’interno di una distilleria.

Guarda cosa dicono i nostri Pandas sul loro viaggio in Scozia

Quando Andare in Scozia

Come in tutti i paesi del Regno Unito, anche in Scozia si ha un clima estremamente variabile, quindi è necessario, organizzando un viaggio in questa regione, preparasi a temperature e fenomeni atmosferici di ogni genere – in particolare, è consigliato avere sempre a portata di mano un impermeabile e una sciarpa. 

Il clima della Scozia è fresco, umido e piovoso durante tutto il corso dell’anno, specialmente nelle Highlands e sul versante occidentale, che tende a essere più esposto alle intemperie e quindi a subire fenomeni meteorologici più estremi (venti più forti e possibilità, in inverno, di nevicate anche piuttosto abbondanti). A livello stagionale, l’inverno si presenta, differentemente da ciò che si potrebbe credere, come abbastanza mite, anche grazie agli influssi positivi dell’oceano Atlantico, mentre l’autunno è la stagione meno piacevole, in quanto caratterizzata quasi quotidianamente da temperature basse, vento forte e piogge. Primavera ed estate sono, invece, le stagioni migliori per recarsi in Scozia e godere al meglio di tutte le bellezze e le attrattive di questo paese.

Andare in Scozia in Primavera

La primavera è un’ottima stagione per visitare la Scozia. Le temperature aumentano in modo lento e graduale, quindi anche fino ad aprile le temperature si mantengono relativamente basse, ma è anche la stagione in cui le precipitazioni sono minori. Inoltre, vari eventi significativi del calendario scozzese hanno luogo in primavera: l’inizio della stagione della pesca, il Giorno del Tartan e il mese del whisky. 

Andare in Scozia in Estate

Il periodo migliore per visitare la Scozia sono i mesi estivi. Anche se durante i mesi di luglio e agosto le piogge possono essere anche molto frequenti, le temperature fresche lo rendono il periodo ideale per esplorare le città della Scozia o perdersi nella sua natura. Si tratta, poi, dei mesi giusti per partecipare a uno dei numerosi festival che animano la scena culturale scozzese, così come farsi coinvolgere dai giochi sportivi e di forza che si svolgono nelle Highlands.

Informazioni utili per un viaggio in Scozia

fuso orario

Fuso Orario

Il fuso orario della Scozia è di un'ora indietro rispetto all'Italia (GMT).
Dalla fine di ottobre agli inizi di marzo è in vigore il GMT, mentre nei mesi restanti si applica anche qui l'ora legale, quindi gli orologi vanno portati avanti di un'ora.

lingua

Lingua

Le lingue ufficiali della Scozia sono due: l'inglese, che qui viene parlato con un marcato accento scozzese dalla maggioranza della popolazione (tanto che si definisce anche "inglese di Scozia) e il gaelico scozzese, utilizzato correntemente solo da una piccola minoranza linguistica, ma considerato culturalmente molto importante.

placeholder2

Location

La Scozia è una delle nazioni che fanno parte del Regno Unito. Occupa la parte settentrionale dell'isola della Gran Bretagna e confina con l'Inghilterra a sud ed è circondata dall'oceano Atlantico. Oltre a questa porzione di territorio, la Scozia comprende anche arcipelaghi di isole minori, ad esempio Ebridi, Shetland e Orkney.

vaccini

Vaccini

Non sono necessarie vaccinazioni particolari per recarsi in Scozia in sicurezza.

valuta

Valuta

La valuta ufficiale della Scozia è la sterlina britannica (GBP, £).
In Scozia si utilizzano, oltre alle banconote coniate in Inghilterra, anche delle banconote speciali coniate sul territorio scozzese. Pur avendo un aspetto diverso dalle sterline inglesi, comunque, rimangono ugualmente valide in tutto il Regno Unito.

visti

Visti

Per poter entrare in Scozia, i cittadini italiani possono utilizzare il passaporto o la carta d'identità, che sono sufficienti come documenti per l'ingresso senza bisogno di richiedere anche un visto in aggiunta.
Fatti spedire direttamente il visto a casa con la nostra promozione. CLICCA QUI.

aeroporto

Aeroporto

L'aeroporto più importante della Scozia è quello della capitale, Edimburgo, raggiunto sia da voli di linea che da compagnie low cost. Sono presenti anche scali nelle città di Glasgow, Aberdeen e Inverness, utilizzati per voli internazionali e, soprattutto, interni.
codice: EDI

prese elettriche

Elettricità

La presa di corrente britannica è di forma triangolare, con due fori rettangolari orizzontali alla base e uno rettangolare verticale al vertice, per questo è indispensabile munirsi di un adattatore.
La corrente viene erogata a 240V.

chiamata d'emergenza

Emergenze

In Scozia il numero da chiamare in caso di emergenza è il 999, ma è attivo anche il numero 112.

Iscriviti alla nostra newsletter

per avere l'accesso esclusivo ad offerte speciali sui nostri viaggi avventura in Scozia


Sei indeciso su che tipo di viaggio in Scozia vuoi fare?

Scopri i Paesi dell'Europa in cui ti possiamo portare

Condividi questa pagina con i tuoi amici

keyboard_arrow_up