Viaggio in Egitto con Rolling Pandas

Visita l'Egitto. Esplora il paese delle Piramidi

Scopri tutti i segreti dell'Egitto

Alla scoperta dell'Egitto, il paese delle Piramidi

L’Egitto è uno dei paesi con la storia più antica del mondo, la sua è una civiltà millenaria che da secoli affascina generazioni di viaggiatori ed appassionati grazie ai misteri e alle strabilianti testimonianza che gli antichi egizi hanno lasciato dietro di sé, fra tutti le piramidi. A partire dal suo glorioso passato, l’Egitto è riuscito a crearsi una propria forte identità, riuscendo a ritagliarsi uno spazio importante nel panorama turistico, anche grazie alla bellezza del mare su cui si affaccia, che costituisce un altro punto a favore della bellezza di questo luogo quando si tratta di organizzarvi una vacanza. L’Egitto è, poi, una delle economie più diversificate e importanti del Medio oriente, un luogo dove la cultura del suo retaggio antico si mescola a fiorenti industrie e ad una significativa influenza politica sulla zona.

Con la mescolanza dell’antica cultura egizia e gli stimoli di quella medio-orientale, senza dimenticare l’anima marittima e turistica, l’Egitto si classifica come un’ottima meta per le vostre vacanze, prestandosi a diversi tipi di turismo, da quello più avventuroso a uno più di relax e divertimento. 

Cosa vedere in Egitto - Le migliori Esperienze dell'Egitto

Fare un viaggio in Egitto è il sogno di tanti: è un paese dalla storia antichissima e grandiosa, che presenta moltissime attrazioni interessanti e affascinanti, che è capitato mille volte di studiare o vedere riprodotte nella cultura popolare. Proprio per le sue grandi attrattive dal punto di vista storico, ma anche per il fascino della cultura egiziana moderna e del magnifico deserto che compone gran parte del paese, scegliere cosa vedere in Egitto non è semplice.  Destreggiarsi fra le numerose testimonianza archeologiche e, allo stesso tempo, ritagliarsi del tempo per immergersi anche nelle atmosfere dell’Egitto contemporaneo non è facile, quindi, per aiutarvi a organizzare la vostra vacanza in Egitto, abbiamo scelto sei mete ed esperienze che secondo noi non possono mancare per conoscere questo paese a tutto tondo.

valle dei re

Valle dei Re

Per le vostre vacanze in Egitto, uno dei consigli migliori che possiamo darvi è quello di visitare la Valle dei Re. Situata nelle vicinanze dell’antica Tebe, l’odierna Luxor, questa valle riveste un’importanza fondamentale per il patrimonio archeologico egizio, in quanto sede scelta per le sepolture di numerose dinastie di faraoni per circa 500 anni. In una zona poco distante, conosciuta come la Valle delle Regine, sono sepolte anche le consorti dei sovrani sopracitati. 

Il sito si costituisce di tre diverse zone templari, una dedicata al dio Amon, una consacrata alla sua sposa Mut e l’altra riservata ad una divinità locale dell’area tebana. L’area principale è occupata dal Grande Tempio di Amon, una costruzione monumentale che fa sentire minuscoli e comunica bene l’idea di potere e timore che questo luogo doveva trasmettere. Nel complesso si trovano anche templi di minore grandezza e obelischi decorati con geroglifici, che trasmettono un’idea di mistero e danno la sensazione di essere davvero tornati quell’antico passato.

piramidi giza

Necropoli di Giza

In Egitto le piramidi sono una tappa imprescindibile per chiunque voglia fare un tour dell’Egitto classico. Le più conosciute sono quelle della Necropoli di Giza, complesso archeologico situato alla periferia del Cairo.

Questa era la necropoli di Melfi, antica capitale dell’Egitto, e rappresenta una straordinaria testimonianza della storia dell’Antico Egitto. Il principale è la Piramide di Cheope o Grande Piramide, l’unica delle sette meraviglie del mondo antico a essere giunta intatta fino a noi, affiancata dalla Piramide di Chefren e da quella di Micerino. Sono presenti poi anche piramidi più piccole, note come Piramidi delle Regine. Si trova qui anche l’iconica statua monumentale della Sfinge, figura mitologica dalla testa di uomo (qui probabilmente quella del Faraone Chefren) e con il corpo di leone. Tutto intorno sorgono anche le rovine di templi funerari minori,  che contengono le tombe di alcuni nobili, e rampe processionali che collegano le varie sezioni della necropoli.

il cairo egitto

Il Cairo

Il Cairo in Egitto è la città più importante, nonché capitale amministrativa. Città estremamente vivace e caotica, Il Cairo è il punto di partenza di ogni viaggio in Egitto.

Il luogo più interessante all’interno della città è il Museo Egizio, ovviamente il più fornito e completo, con le collezioni che rappresentano il massimo della qualità per quel che riguarda la storia egiziana. Le antichità qui contenute sono innumerevoli e tutte affascinanti, ma le mummie e le ricchezze delle tombe dei faraoni sono fra le più suggestive. Un altro luogo dalla grande importanza storica è la Cittadella de Il Cairo, una fortificazione, nata per proteggere la città dai crociati, da cui si può ammirare una spettacolare vista della città dall’alto. Infine, per gli amanti dello shopping e delle atmosfere più tipicamente rumorose e colorate dell’Egitto, segnaliamo il Khan el-Khalili, un enorme mercato (il secondo bazar più grande del Vicino Oriente) dove si vendono prodotti tipici di ogni genere.

abu simbel

Abu Simbel

Lugo le rive del Lago di Nasser si trova il sito archeologico di Abu Simbel. riconosciuto nel 1979 come patrimonio dell’umanità dall’UNESCO. 

Il complesso è costituito da due enormi templi, costruiti durante il regno del faraone Ramses II, che hanno sia funzione commemorativa che il compito di intimidire tutti i nemici grazie alla loro imponenza. Al visitatore che vi si trova di fronte, lo spettacolo appare certamente mozzafiato: le architetture sono enormi, le statue gigantesche, la sensazione di trovarsi di fronte a qualcosa di grandioso è palpabile e ci si sente subito trasportati nel magico passato egizio. Fra le costruzioni, la più spettacolare è il grande tempio di Abu Simbel, il cui ingresso è decorato da quattro grandi statue di Ramses II e di cui è possibile visitare anche alcune delle sale interne, ricche di curiosità, testimonianze archeologiche e misteriosi geroglifici.

Per chi è incuriosito dalla storia egizia, una visita a questo tempio è immancabile per completare la propria vacanza in Egitto.

Deserto

Una gran parte del territorio egiziano è costituita da zone desertiche, quindi quale idea migliore che cogliere l’occasione della vostra vacanza in Egitto per un’escursione nel deserto?

La zona desertica comincia a sud della Valle del Nilo e si caratterizza per la presenza di lunghi tavolati piatti e sabbiosi. Il deserto è punteggiato da rare oasi, dove è possibile coltivare pochi tipi di frutta e verdura e allevare dromedari, e popolato da tribù nomadi, che sopravvivono grazie ai commerci e alla pastorizia. 

Un tour del deserto che consigliamo è quello del Deserto Bianco, che, partendo da Alessandria, ripercorre le strade battute da Alessandro Magno. Il paesaggio che si presenterà davanti ai più avventurosi sarà quello di un deserto di sabbia bianca, per arrivare fino alla spettacolare Montagna di Cristallo, una meravigliosa roccia composta da cristalli di quarzo che riflettono la luce in modo magico. Le fotografie più belle sono assicurate!

nilo

Fiume Nilo

Fare una crociera in Egitto è un modo molto gettonato per conoscere questo paese, poiché il Nilo ne rappresenta l’arteria principale, nonché un punto di grande interesse paesaggistico e storico. Anche senza scegliere di fare una crociera, comunque, una visita al Nilo può essere inserita in una vacanza in Egitto che si svolga lungo le sue sponde.

Una delle tappe che vi consigliamo di fare durante la vostra esplorazione del Nilo è l’isola di Elefantina, nei pressi della città di Assuan. Nell’antichità questa isola era usata come fortezza e come centro culturale e religioso (famosi sono i papiri di Elefantina, una collezione di testimonianze della comunità ebraica in Egitto). Se ci si trova ad Alessandria d’Egitto, un’esperienza può anche essere quella di recarsi nei pressi del Delta del Nilo. La zona del Delta è un triangolo che si estende in una zona molto ampia del territorio egiziano, la regione più popolata e ferite dell’Egitto in cui ha avuto origine la civiltà egiziana antica. 

Guarda cosa dicono i nostri Pandas sul loro viaggio in Egitto

Quando Andare in Egitto

Per preparasi a un viaggio in Egitto, è fondamentale sapere cosa aspettarsi dal punto di vista del clima, così da potersi attrezzare nel modo migliore e, eventualmente, scegliere anche il periodo migliore in base al tipo di vacanza che si desidera fare o alla meta precisa scelta.

Nella parte settentrionale del paese e in quella lungo le sponde del Mar Rosso, famosa per il suo turismo costiero, le temperature si mantengono accettabili durante tutto l’anno, mentre nella zona centrale (quella del Cairo e di Luxor) le estati iniziano a essere anche molto calde (con punte oltre i 40°), per arrivare al clima prettamente desertico che si ha nella regione meridionale dell’Egitto. In tutto il paese le precipitazioni sono estremamente scarse, se non addirittura assenti, durante tutto il corso dell’anno. Non occorre, quindi, prepararsi in modo particolare per affrontare il brutto tempo, anche se si consiglia di portare comunque indumenti leggermente più pesanti per ripararsi dall’escursione termica notturna e, soprattutto, dall’uso massiccio dell’aria condizionata in tutti i luoghi chiusi. 

Andare in Egitto in Autunno

La stagione che si consiglia maggiormente per tour dell’Egitto è l’autunno, questo perché si tratta della stagione in cui le temperature sono più miti, mantenendosi piacevoli. Si tratta quindi del momento più adatto per esplorare l’Egitto classico e i suoi reperti archeologici, addentrandosi anche nel deserto senza rischiare di incontrare un clima proibitivo. 

Andare in Egitto in Estate

Scegliere l’estate per un tour dell’Egitto classico è una sfida adatta solamente a chi non soffre il caldo, una decisione che può comunque essere ripagata dalla minor presenza di turisti nei vari siti archeologici. Al contrario, l’estate è sicuramente il periodo migliore per godersi il mare dell’Egitto, specialmente nelle coste settentrionali, mentre per il Mar Rosso potrebbe essere meglio optare per la primavera per evitare un caldo troppo soffocante – anche se il mare è sempre pronto per fornire un po’ di refrigerio!

I viaggi in Egitto di Rolling Pandas più popolari

Guarda alcuni dei nostri viaggi migliori in Egitto

Informazioni utili per un viaggio in Egitto

fuso orario

Fuso Orario

Il fuso orario dell'Egitto è lo stesso in vigore in Italia.

lingua

Lingua

La lingua ufficiale dell'Egitto è l'arabo nella sua variante egiziana. L'inglese e, soprattutto, il francese tendono a essere due lingue ancora piuttosto diffuse, specialmente nell'ambito del commercio e della cultura. La lingua copta, invece, è un idioma di minoranza che sopravvive solo per la liturgia.

placeholder2

Location

L'Egitto è un paese transcontinentale, in quanto il suo territorio si trova sia in Nord Africa che, per una porzione minoritaria, in Asia. Si affaccia sul Mar Rosso e sul Mar Mediterraneo e confina con la Striscia di Gaza, Israele, il Sudan e la Libia.

vaccini

Vaccini

Non è consigliato fare vaccinazioni particolari per preparasi per un viaggio in Egitto. Si suggerisce, però, di munirsi di medicinali contro i problemi gastrointestinali, che potrebbero verificarsi per la differenza di qualità di acqua e conservazione dei cibi.

valuta

Valuta

La valuta ufficiale dell'Egitto è la sterlina egiziana (EGP), le cui monete vengono definite "piastre".
1 euro corrisponde a circa 20 sterline egiziane.

visti

Visti

Un cittadino italiano può entrare in Egitto con la sola carta di identità (a cui vanno allegate due fototessere aggiuntive) se in partenza per un soggiorno della durata inferiore ai 28 giorni. Per soggiorni di durata superiore è necessario il passaporto, a cui va apposto il visto.
Fatti spedire direttamente il visto a casa con la nostra promozione. CLICCA QUI.

aeroporto

Aeroporto

L'Egitto è servito da numerosi aeroporti, fra cui il più importante è l'Aeroporto Internazionale del Cairo. Scali significativi sono anche quelli presenti a Luxor e Marsa Alam. Durante il periodo estivo, sono attivi anche numerosi aeroporti minori nelle zone di maggior afflusso turistico.
codice: CAI

prese elettriche

Elettricità

In Egitto si utilizzano prese a due buchi tondi (tipo C), dunque non dovrebbe essere necessario dotarsi di adattatori, a meno di non avere apparecchi che necessitano di prese a tre buchi.
Segnaliamo, però, che la frequenza di rete tende a essere poco stabile, specialmente al di fuori dei grandi centri abitati.

chiamata d'emergenza

Emergenze

I numeri utili per le emergenze in Egitto sono i seguenti: 122 per la polizia, 123 per medici e ambulanze, 126 per un servizio di polizia dedicato esclusivamente ai turisti.

Iscriviti alla nostra newsletter

per avere l'accesso esclusivo ad offerte speciali sui nostri viaggi avventura in Egitto


Sei indeciso su che tipo di viaggio in Egitto vuoi fare?

Scopri i Paesi dell'Africa in cui ti possiamo portare

Condividi questa pagina con i tuoi amici

keyboard_arrow_up