Viaggio nella terra di Gengis Khan (cosa vedere in Mongolia?)

Il viaggio in Mongolia: quando andare e cosa vedere

La Mongolia è una terra lontana, affascinante, misteriosa, a cavallo tra Russia e Cina.

Nella storia avventurieri ed esploratori si sono inoltrati fino ad Ulan Bator, capitale della Mongolia, sulle sferraglianti rotaie della Transiberiana o attraverso il deserto del Gobi, accampandosi nelle tradizionali tende mongole per ripararsi da freddo e intemperie.

Nonostante il passare del tempo, la Mongolia ha mantenuto tutto il suo fascino. Se anche voi, come noi di Rolling Pandas, quando pensate alla Mongolia non potete fare a meno di ricordare Li Shang, l’antagonista di Mulan, questo articolo fa per voi!

 

Quando andare in Mongolia?

Il clima in Mongolia è particolare, sicuramente legato a quello del deserto del Gobi.

Il periodo compreso tra Maggio e Settembre è il momento ideale per visitare la terra di Gengis Khan.

Ulan Bator, capitale della Mongolia, è tra le città più fredde al mondo; andare nel periodo sbagliato rischia di compromettere il vostro viaggio.

 

Cosa vedere in Mongolia?

La Mongolia è un paese a sé. Non è adatto a tutti, ti spinge a fare introspezione, ad entrare a contatto con la natura: una cosa è certa, al tuo rientro da un viaggio in Mongolia, sarai una persona diversa.

Che tu arrivi in Mongolia attraverso la Transiberiana o via aerea, la tua prima tappa sarà quasi sicuramente Ulan Bator.

Ulan Bator, con i suoi 1.314.000 abitanti, è la capitale della Mongolia. Situata nella parte Nord Est del paese, è una delle città più fredde al mondo: basta pensare che la temperatura media a Ulan Bator è di -1,3 °C.

 

Cosa vedere a Ulan Bator?

Sicuramente una buona guida vi porterà alla statua di Gengis Khan, per poi farvi proseguire la visita nei monasteri e templi principali della capitale della Mongolia. Preparatevi ad un’esperienza spirituale decisamente nuova.

Non è un viaggio in Mongolia senza un’avventura nel deserto del Gobi.

Questo deserto è uno dei posti più affascinanti, misteriosi e desolati del nostro pianeta.

Temperature che spaziano dai -50°C ai +45°C, distese di stelle, villaggi nomadi accompagneranno la vostra visita e vi faranno vivere le emozioni provate da Marco Polo.

La tradizione vuole la nascita di questo deserto legata al passaggio delle truppe di Gengis Khan; la storia lo vede invece come un antico habitat naturale per i dinosauri. Non a caso, ritrovamenti fossili nel deserto del Gobi sono una costante.

Sia che vi muoviate su un cammello, sia che siate su un autobus, questo deserto della Mongolia vi entrerà nel cuore.

Finito il vostro tour nel deserto, vi starete chiedendo: cosa vedere in Mongolia nei restanti giorni del viaggio?

Foreste, grandi laghi, il monastero buddista di Gandan, il parco nazionale di Hustain Nuruu, Kharakorum.

La Mongolia ha tanto da offrire, e nonostante il suo clima peculiare, le cose da vedere non si esauriscono certo in un paio di settimane.

Se siete alla ricerca di un viaggio riflessivo, in cui lasciare andare ad usi e costumi locali, cavalcare nel deserto, sedersi attorno al focolare, svegliarsi al mattino con le prime luci e andare a dormire al primo buio, il viaggio in Mongolia è quello che fa per voi.

In questo caso, grazie a partnership con guide locali, Rolling Pandas è in grado di offrirvi interessanti itinerari che vi faranno conoscere da vicino questo paese dalla storia antica e fastosa.

Sicuramente nel vostro viaggio in Mongolia è fondamentale affidarsi ad una guida esperta: la popolazione parla davvero poco l’inglese, e perdersi nel deserto è un’esperienza ben oltre l’avventuroso.

Se invece avete tanto tempo a disposizione, raggiungete questo paese attraverso la ferrovia transiberiana: non ne rimarrete delusi

 

 

Guarda i nostri viaggi in Mongolia

 

Vuoi visitare anche tu questi luoghi? Prenota subito con Rolling Pandas e parti per la Mongolia!

Registrati subito!

Comments

Add a comment

mood_bad
  • No comments yet.
  • chat
    Add a comment
    keyboard_arrow_up