8 luoghi da vedere durante il tuo viaggio in India zaino in spalla

Condividi questo articolo con i tuoi amici

Tempo di lettura: ‘7 minuti

Viaggio in India zaino in spalla: aspettandosi l’inaspettato

 

Raccontare un viaggio è sempre difficile. Spesso perché si rischia di essere troppo prolissi o perché non si riescono mai a trovare le giuste parole per tradurre i nostri sentimenti e le nostre sensazioni.

Raccontare un viaggio in India è impresa ancor più ardua. Il susseguirsi di eventi inaspettati, il caos di suoni e di immagini che si susseguono secondo un proprio ritmo che a chi è inesperto di questi luoghi può apparire rumoroso e assordante , la commistione di colori e sapori che inebriano la mente e ti conducono in un viaggio nel viaggio.

tour in sri lanka

India del Nord e India del Sud: stesso subcontinente e al contempo mondi diversi, a contrasto. Lo Ying e lo Yang di una nazione. Presente, passato e futuro che si scontrano, in una lotta eterna. Cibi, usi, costumi, tradizioni, patrimonio artistico fino ai magnifici paesaggi. Tutti lontani tra loro e al contempo interdipendenti, come la trama di una tela. Un filo conduttore che in questa tela è rappresentato dalla spiritualità che ha radici solide in questa terra e permea ogni angolo remoto dell’India.

Per potersi donare totalmente all’India, il viaggio “zaino in spalla” e via all’avventura è sembrata la scelta ideale.

india del sud

Il viaggio in India zaino in spalla mi ha portato alla scoperta di 8 città, che tutti dovrebbero poter vivere almeno una volta nella vita se decidono di intraprendere un viaggio in India. Il mio viaggio avventura in India, zaino in spalla, io l’ho vissuto con Rolling Pandas.

L’India accenderà la tua curiosità, scuoterà i sensi e riscalderà la tua anima.

 

Scopri di più sull’India

 

Le 8 tappe nella To Do List “India, zaino in spalla”

 

Questi 8 luoghi che ho avuto il piacere di visitare durante il mio viaggio in India, zaino in spalla, sono carichi di una tale magia. Ti scavano dentro, occupando un posticino nel tuo cuore e accompagnandoti per il resto della vita.

1. India del Nord

 

Un viaggio in India, zaino in spalla, nei territori del nord è certamente tra gli itinerari più intensi che un viaggiatore possa intraprendere.

L’india del Nord è decisamente il posto più intenso, inaspettato e ricco di avventure in cui sia mai stato. A differenza dell’India del Sud, dove troviamo il famoso Kerala, bellissimi resort e spiagge dal carattere caraibico, la parte settentrionale del paese è caratterizzata da spiritualità, caos e avventura. Se volete vivere la vera India, almeno una volta è d’obbligo fare un viaggio in treno. Sarà l’occasione per entrare a contatto con la popolazione ed iniziare ad essere coinvolti in quel flusso di inaspettato che è l’India.

Tour India del Nord

2. Calcutta

 

La prima città che ho visto durante il mio viaggio zaino in spalla in India è stata Calcutta; che ho raggiunto dopo 17 ore di treno dal confine col Nepal. Calcutta si trova al confine con il Bengala, antica capitale del subcontinente. Questa città è fitta di contrasti. È la città dove India e Inghilterra collidono, essendo stata la capitale dell’India Britannica in epoca coloniale.

È un festival giornaliero dell’esistenza umana, allo stesso tempo nobile e squallida, ricca di cultura e allo stesso tempo disperata, decisamente futuristica e a tratti splendidamente decadente.

Il maestoso Victoria Memorial (un festival di bianco marmo vasto e perfettamente proporzionato), la casa di Maria Teresa di Calcutta, la movimentata e caotica Park Street sono luoghi da visitare assolutamente, durante il vostro viaggio in India zaino in spalla.

3. Varanasi

Anche nota come Benares, Varanasi è in assoluto la mia città preferita in India del Nord. Una contrapposizione di caos nelle strade e calma a ridosso dei ghat vi lascerà disorientati e avvolti da un’energia incredibile. Sicuramente un’esperienza diversa dal Rajasthan o dall’India del Sud, da veri Rolling Pandas all’avventura.

A Varanasi ci sono gli dei, ce ne sono migliaia e ti sembra di sentirli, sbucano sorridenti da minuscoli tempietti in ogni pertuglio e ti accompagnano lungo il tuo cammino nelle strade strettissime, che se incontri una mucca devi per forza tornare indietro.

Soltanto a Varanasi puoi capire cosa sono veramente i colori, gli odori, cosa può dire realmente uno sguardo.

4. Agra

 

Si scrive Agra, si legge  sua maestà il Taj Mahal. Il magico allure del Taj Mahal attira i turisti ad Agra come le falene  da una meravigliosa fiamma. Raggiungibile via treno da Varanasi (“solo” 16 ore), il maestoso mausoleo è, in India, tra le principali attrazioni da vedere, testimonianza della dinastia Moghul e del suo operato.

Capirai che non è solo un monumento famoso, ma un poema d’amore scavato nella pietra. L’imperatore Shah Jahan lo fece costruire in memoria dell’amata e compianta sposa, Mumtaz Mahal, che morì dando alla luce il loro 14esimo figlio. Quando lo guardi per la prima volta attraverso l’ingresso ad arco, potresti ritrovarti senza fiato, stupefatto. Non ci sono parole per descrivere la meraviglia che il Taj è in grado di suscitare.

Una giornata è sufficiente per questa città, ben collegata con il resto dell’India.

5. Jaipur

Speciale Rajasthan

Il nostro viaggio in India, zaino in spalla, prosegue nel Rajasthan, il gioiello della corona indiana. Il Rajasthan è come una corsa sulle sabbie del tempo. È qui che sorge il famoso “Triangolo d’Oro” dell’India. E Jaipur, la sua capitale, rappresenta uno degli apici di questo triangolo. È nota anche come “La città rossa”.

Le sue strade caotiche e colorate si snodano e corrono per la città in una commistione di passato e presente. Gli autobus da lavoro scansano i cammelli masticanti, risciò che corrono in ogni vicolo cercando di accalappiare qualche turista novello. Nel bel mezzo di questo caos, lo splendente passato di Jaipur si fa spazio tra la folla. Nel cuore della città c’è il City Palace, dimora della ex famiglia reale. Il Jantar Mantar è invece l’osservatorio astronomico all’aperto tra i più antichi al mondo. Ma la star di Jaipur è sicuramente il Forte Amber. Forte dell’ambra per le sue tonalità giallo-arancioni, rappresenta il glorioso retaggio storico-culturale di Jaiupur.

All’interno della fortezza, troverete uno dei più famosi indovini indiani, che vi leggerà la mano (da fare assolutamente).

Il Triangolo d’Oro

6. Pushkar & Jaisalmer

 

Sempre in Rajasthan, troviamo Pushkar, la città dei cammellieri. Nel vostro viaggio zaino in spalla in India, non può mancare una tappa nelle città desertiche di Pushkar e Jaisalmer dove, oltre a dormire nel deserto, verrete a contatto con atmosfere che ricordano l’antica Agrabah, tra cammelli e notti d’oriente.

Pushkar ha un particolare magnetismo, è una città prevalentemente di pellegrinaggio per i devoti induisti. La città si erge intorno a un lago sacro, che si dice sia apparso quando la divinità Brahma ha lasciato cadere un fiore di loto sulla terra. È sede di uno dei pochi templi di Brahma che esistono al mondo. 52 ghat e 400 templi di un blu scuro ed intenso. La città si sente spesso recitare  puja (preghiere), una colonna sonora continua di canti, tamburi e gong.

Jaisalmer è un campo di battaglia sotto i cieli del deserto. Il forte di Jaisalmer, la sua attrazione più famosa, è uno spettacolo da mozzare il fiato. Un imponente castello di sabbia che sorge sulle piane sabbiose del deserto come miraggio di un’epoca passata. 99 bastioni circondano i vicoletti tortuosi abitati del forte. Sotto i bastioni, in particolare a nord, i pertugi della città vecchia nascondono magnifici havelis, scolpiti nella stessa arenaria dalle tonalità miele dorato del forte – da qui la designazione di Jaisalmer come “la città d’oro”.

7. Jodhpur

 

Tra le cose da vedere durante il tuo viaggio in India, zaino in spalla, non può mancare la città azzurra di Jodhpur. Una delle più affascinanti, la cui peculiarità è il suo caratteristico colore azzurro. La leggenda narra che i suoi abitanti abbiano voluto ricreare il paradiso in terra, nel loro amato Rajasthan.

Torreggiante si erge su Jodhpur  il muscolare e magnificente Forte Mehrangarh. Attorno al forte si erge la città vecchia, con il suo guazzabuglio di cubi dal caratteristico colore azzurro Brahmano, a loro volta cinti da mura che risalgono al XVI secolo.

La Città Blu è percorsa da stradine medievali imperniate di incenso, rose e sì, fogna, che sembrano non portare mai dove sei realmente diretto.

8. Nuova Delhi

 

Il viaggio in India, zaino in spalla, è ormai giunto al termine. Anche se, le cose da vedere non sono certo finite qui.

Nuova Delhi è un posto particolare, talvolta di difficile comprensione per i viaggiatori. È un mix affascinante di storia, con i suoi edifici parlamentari di epoca coloniale, e moderne industrie dell’high tech, una colorata vita notturna e favolosi luoghi dove fare shopping o cenare. Insomma è una festa per i sensi e ve la consiglio come epilogo del vostro viaggio in India, soprattutto dopo che avrete imparato a trattare con i guidatori di rickshaw. Un paio di giorni sono sufficienti per visitarne i meravigliosi palazzi e monumenti.

 

E ora? Per me Nuova Delhi è stata l’ultima meta del mio viaggio zaino in spalla per l’India. Ma, resta ancora tanto da vedere. Mumbai, l’India del Sud con le sue fantastiche spiagge, Goa. Non è un addio, ma un arrivederci.

Immergiti insieme a me nell’incanto e nello spirito dell’India!

Scopri i nostri viaggi in India

E ricorda! Tu pensa a goderti la vacanza, al resto ci pensa Rolling Pandas.

Condividi questo articolo con i tuoi amici

mood_bad
  • Non ci sono commenti
  • chat
    Aggiungi un commento
    keyboard_arrow_up