Turisti per caso: Viaggiare Slow

Turisti per caso: Slow Moove

Abbiamo intervistato oggi Andrea, autore del travel blog Slow Moove, che ci ha raccontato di come è nata l’idea per questo progetto, delle sue esperienze di viaggio e di cosa significa per lui viaggiare

Parlaci un po’ di te e del tuo blog. Come è nata questa avventura?

Sono il classico laureato che ha fatto tutto come doveva essere fatto. Laureato con 110, parlo correntemente 3 lingue, esperienze all’estero. Ho iniziato con uno stage, poi sono stato assunto, in seguito sono passato a dirigere un dipartimento, ecc ecc. Sono pure finito su Forbes l’anno scorso tramite un’intervista. Tutto regolare, tutto perfetto se non fosse che non riuscivo a imparare cose che non fossero strettamente collegate con il mio lavoro e che non mi piacesse la vita da ufficio, le gerarchie e il mondo dell’azienda concepito in senso tradizionale.

Ho iniziato a scrivere su un blog di viaggi slow per imparare qualcosa di nuovo che non riuscivo a imparare sul posto di lavoro. Con il tempo ho imparato nozioni di SEO, Social Media Marketing, Analytics e molte altre cose fondamentali per muoversi in un ambiente on-line. Il tutto parlando di viaggi, perfetto no?

 

Preferisci viaggiare in Italia oppure all’estero?

Sono dell’opinione che per fare un viaggio figo non sia necessario andare dall’altra parte del mondo, sebbene l’ho fatto e continuo a farlo. Il viaggio perfetto lo si può fare anche a 10 km da casa propria entrando in contatto con una realtà nuova, che non conosci ancora e che in qualche modo riesca ad ispirarti, a farti cambiare. Farlo lontano dal proprio Paese vuol dire cambiare la cornice ed arricchire l’esperienza di cose che prima non conoscevi. Certo se vai in Malaysia e il terzo giorno stai cercando una pizzeria italiana con la bava alla bocca, a mio parere meglio starsene a casa.

 

Sei mai rimasto in contatto con persone che hai conosciuto durante i tuoi viaggi?

Si certo, anche se con il passare del tempo se non si riesce ad organizzare una riunione non sempre è facile mantenere un rapporto che non si limiti a un “ciao come stai?” “bene grazie”.

 

Qual è secondo te il vero significato del viaggio?

Viaggiare è scoprire qualcosa di nuovo che ti aiuti a crescere ad espandere i tuoi orizzonti. E lo si può fare ovunque e in qualsiasi momento a prescindere da dove si vada.

Fare il turista è invece andare in giro spendere dei soldi, disquisire su come fanno la carbonara nel Paese visitato e tornare con un “belle le spiagge” oppure “belle le chiese”.

 

Raccontaci del viaggio più strano che tu abbia mai fatto

Ho viaggiato in vari modi, a piedi, in bicicletta, in macchina, in furgone, in barca a vela. E’ un pò difficile trovare il più strano di tutti. Diciamo che la stranezza che accomuna tutti i miei viaggi è che sempre cerco il modo di non prendere aerei. Odio volare. Il risultato è che gli itinerari dei miei viaggi spesso seguono una logica piuttosto “personale”. Da due anni a questa parte i miei viaggi sono influenzati non dal luogo che voglio visitare ma dal mezzo scelto.

 

 

Preferisci viaggiare da solo oppure in compagnia?

Ho viaggiato solo una volta completamente da solo. Non mi è piaciuto. Io credo che viaggiare è sempre un’esperienza positiva anche quando il viaggio non va bene. Come tutte le cose belle della vita è bello condividerle con qualcuno.

 

Ringraziamo ancora Andrea per questa bellissima intervista.

Sei un viaggiatore? Vuoi provare a viaggiare e vivere le stesse esperienze di Andrea?

Registrati subito!

Condividi questo articolo con i tuoi amici

Come funziona Rolling Pandas?

req

Crea il tuo viaggio

  • Viaggia in tutto il mondo
  • Scopri 1000+ tour organizzati
  • Più di 200 partner scelti con cura
prev

Ricevi il preventivo

  • Manda la tua richiesta senza impegno
  • Ricevi il preventivo da un esperto locale
  • Prenota con un clic
go

Parti in sicurezza

  • Piattaforma per pagamenti sicuri
  • Utilizzato da centinaia di viaggiatori
  • Opzioni di pagamento flessibili

Vuoi fare un viaggio su misura? Scrivici!

mood_bad
  • Non ci sono commenti
  • chat
    Aggiungi un commento
    keyboard_arrow_up