Turisti per caso: Viaggi nel Cassetto

Condividi questo articolo con i tuoi amici

Turisti per Caso: Viaggi nel Cassetto

Abbiamo intervistato oggi Farah, autrice del blog Viaggi nel Cassetto, che ci ha raccontato del viaggio migliore che abbia mai fatto e di come è cambiata la sua vita dopo un viaggio.

Parlaci un po’ di te, come è nata la tua passione per i viaggi?

Mi chiamo Farah, ho 31 anni e sono un’inguaribile sognatrice.

Vivo a Rimini dove lavoro nel mondo del turismo, ma il cuore è e resterà nella mia terra, la Calabria.

Ho iniziato a viaggiare relativamente tardi spinta da una grande curiosità nei confronti del mondo e, da allora, ho cercato di non fermarmi più: amo i cieli immensi dell’Africa, i sorrisi che incontro in Asia, le architetture della nostra Europa e il cibo di tutto il mondo.

 

 

Spesso mi viene chiesto perché investo ogni mio risparmio nei viaggi e ciò che rispondo sempre è che non conosco modo più potente di sentirmi libera. Ho sete di conoscenza e fame di nuove scoperte e viaggiare mi aiuta a sentirmi più forte e consapevole di me stessa. Viaggio perché è uno dei modi più belli per sentirmi felice.

 

Qual è il viaggio migliore che hai fatto? Perché?

Riuscire a trovare un viaggio che sia migliore degli altri è veramente difficile perché ognuno a suo modo mi ha donato qualcosa di unico. Posso però dire che non mi sono mai sentita come mi sento ora che sono appena tornata da un viaggio di 2 settimane a Cuba, ovvero estremamente serena e rilassata. Di solito il rientro da un viaggio è infatti piuttosto malinconico e non sento la carica necessaria per ricominciare con la vita di tutti i giorni; invece stavolta mi sento totalmente rigenerata e il merito è tutto di Cuba che mi ha fatto divertire e rilassare come non mai. E’ un’isola meravigliosamente energica e colorata e ne avevo proprio bisogno!

 

tour organizzati sicilia

La tua vita è cambiata dopo aver fatto un viaggio in particolare?

C’è un viaggio in particolare che mi ha portato dei cambiamenti, ma più che la mia vita è cambiato il mio modo di approcciarmi ad essa. Sto parlando del viaggio in Myanmar fatto a fine 2016, in un momento di forti tumulti interiori. In Myanmar ho trovato un’atmosfera di pace indimenticabile, ho trascorso tanto tempo con i bimbi in diversi orfanotrofi, ho partecipato a piccole campagne di turismo ecosostenibile e ho conosciuto un monaco buddista che con poche e semplici parole mi ha donato una grande serenità. Un viaggio in Myanmar inoltre ti ricorda quanto tempo perdiamo ogni giorno a lamentarci di ogni cosa; lì si vive con poco, non ci sono mode, il lavoro è fatto di forza fisica. E ciò nonostante, il sorriso non manca mai.

 

Cosa ne pensi del dilemma del turismo: Risorsa o sfruttamento?

Quando rifletto su questa domanda credo sempre che la verità stia esattamente nel mezzo. Il turismo è come una medaglia dove con la prima faccia aiuta le comunità locali a rimpolpare la propria economia e con l’altra le penalizza con il cannibalismo del territorio. Ne ho avuto l’ennesimo esempio proprio di recente a Cuba, precisamente a Cayo Santa maria: un lembo di terra circondato dalle acque cristalline dell’oceano e che ospita unicamente enormi resort in formula all inclusive, con decine e decine di gru che fanno capire che l’intenzione è quella di costruirne di ulteriori. In questi resort i prezzi sono decisamente più alti delle semplici case particular dei cubani, che tra l’altro si vedono vietare l’accesso alle spiagge paradisiache del Cayo. E’ un lusso riservato unicamente ai turisti. O ancora penso allo sfruttamento degli elefanti in Thailandia: finché ci saranno turisti incoscienti che vorranno farci su un giro, ci saranno i locali che permetteranno questo scempio.

Se il turismo sia risorsa o sfruttamento non si può dire perché dipende da tutti noi. Dal modo di viaggiare che decidiamo di avere e dal modo di ospitare delle comunità locali.

Ringraziamo ancora Farah per questa bellissima intervista. Vi ricordiamo che potete trovare il suo blog qui

Sei un viaggiatore? Vuoi provare a viaggiare e vivere le stesse esperienze di Farah?

Registrati subito!

Condividi questo articolo con i tuoi amici

Vuoi fare un viaggio su misura? Scrivici!

mood_bad
  • Non ci sono commenti
  • chat
    Aggiungi un commento
    keyboard_arrow_up