Turisti per caso: Ma dove vai?

Turisti per caso: Ma Dove Vai?

Abbiamo intervistato oggi Paolo, autore del travel blog Ma Dove Vai? che ci ha raccontato di come è nata l’idea per questo progetto, dei suoi viaggi e delle sue idee sul travel.

Parlaci un po’ di te e del tuo blog

Ma Dove Vai? nasce per condividere in rete la mia passione per i viaggi. Nessuna guida pratica, ce ne sono già moltissime in circolazione, e fatte bene. Oggi si parla molto di viaggi esperienziali. E’ un termine orrendo, ma in cui mi riconosco. Racconto nel mio blog i viaggi meno comuni, dalla Transiberiana in treno all’incontro con i gorilla in Ruanda, dalle spedizioni di rafting in Nepal alle vecchie miniere d’oro dell’Alaska. Cerco di essere originale, tutto qui. E mi piace quando chi legge chiede consigli e informazioni, perché si instaura un feeling.

 

 

Qual è il viaggio che più ti è rimasto impresso? Perché?

Un mese in Medio Oriente tra Giordania, Siria, Libano e Israele, negli anni Novanta. Un viaggio periglioso, con il sacco a pelo e tanta attenzione a tutto quello che mi ruotava attorno. Un viaggio violento, se vuoi. Per la bellezza dei paesaggi e della profonda cultura di queste terre, per la loro stessa durezza. Per la tensione permanente, per i passi falsi che puoi fare. Al confine tra Siria e Libano, per dire, a un ufficiale non è piaciuto il mio passaporto e mi ha rispedito a Damasco, dove sono stato interrogato e poi rilasciato. Mi fa male al cuore, pensare oggi alla tragedia siriana.

 

 

Quali sono i preparativi che fai sempre prima di una partenza?

I preparativi sono un elemento imprescindibile di ogni viaggio, e negli anni sono cambiati in virtù dell’accesso sempre più vasto informazioni prima inaccessibili o quasi. Una volta, consultavi le enciclopedie o andavi in biblioteca a cercare qualche libro, una rivista o una vecchia guida. Oggi, devi solo decidere quanto di imprevisto vuoi conservare, perché potenzialmente puoi scoprire quasi tutto senza muoverti da casa. Ma questo è un limite, più che un vantaggio: perché ti toglie quell’incanto, quella curiosità che sono la parte più bella di ogni viaggio. Il che non significa, ovviamente, essere sprovveduti. Ma dosare bene le informazioni che realmente ci servono, e limitarci a quelle.

 

 

Cosa ne pensi del settore del turismo? C’è qualche trend particolare in questi ultimi anni?

Io ho fatto molti viaggi su camion attrezzati e ne ho scritto anche in un libro-guida, “Avventura Overland”. Al di là della nota trasmissione, pochi sanno che ci sono compagnie (perlopiù inglesi) che organizzano queste spedizioni, su lunghi tragitti (tipo Londra-Katmandu passando per Città del Capo, sei mesi) ma anche su tratte brevi, di qualche settimana. Queste “case viaggianti” sono un’esperienza assolutamente unica.

 

 

Cosa significa per te viaggiare?

Ci sono viaggi in cui vuoi andare da A verso B, e poco conta cosa c’è nel mezzo. Altri viaggi in cui, al contrario, ti interessa più cosa trovi lungo il percorso, che il punto di partenza o di arrivo. I viaggi più belli, quelli che ti arricchiscono di più, sono quelli che creano il mix perfetto tra i tragitti e le tappe intermedie, creando un “continuum” che ti fa sentire sempre in movimento – dunque, vivo – a prescindere dal tempo reale trascorso nei diversi luoghi

 

Ringraziamo ancora Paolo per questa bellissima intervista. Vi ricordiamo che potete trovare il suo blog qui

 

Sei un viaggiatore? Vuoi provare a viaggiare e vivere le stesse esperienze di Paolo?

Registrati subito!

Condividi questo articolo con i tuoi amici

Come funziona Rolling Pandas?

req

Crea il tuo viaggio

  • Viaggia in tutto il mondo
  • Scopri 1000+ tour organizzati
  • Più di 200 partner scelti con cura
prev

Ricevi il preventivo

  • Manda la tua richiesta senza impegno
  • Ricevi il preventivo da un esperto locale
  • Prenota con un clic
go

Parti in sicurezza

  • Piattaforma per pagamenti sicuri
  • Utilizzato da centinaia di viaggiatori
  • Opzioni di pagamento flessibili

Vuoi fare un viaggio su misura? Scrivici!

mood_bad
  • Non ci sono commenti
  • chat
    Aggiungi un commento
    keyboard_arrow_up