Turisti per caso: Io Amo la Sicilia

Turisti per caso: Io Amo la Sicilia

Abbiamo intervistato oggi Giusy, autrice del travel blog IoAmoLaSicilia che ci ha raccontato di come è nata l’idea per questo progetto, di quello che pensa del turismo di massa e dei suoi aneddoti sui viaggi.

Raccontaci un po’ di te e del tuo blog

Tutto ha inizio nel 2013, a seguito di un lungo e difficile periodo durante il quale ho prima dovuto affrontare e superare un grave ed inaspettato lutto, e poi ho dovuto accettare l’idea che il mio più grande sogno non si sarebbe mai realizzato. Ero parecchio demoralizzata e sopraffatta da un senso di sconfitta che andava ben oltre le mie capacità. Forse è per questo che ho sentito il bisogno di creare uno spazio più controllato, dove tutto in qualche modo dipendeva solo da me e dove poter dare spazio alle mie 3 più grandi passioni: viaggiare, scrivere e fotografare.

Ho così creato il mio primo travelblog, www.ioamolasicilia.com, interamente dedicato alla Sicilia, la terra dove sono nata e cresciuta, e dove ancora vivo. Il blog mi ha dato la possibilità di scoprire e riscoprire luoghi, persone, tradizioni e culture, facendomi innamorare ogni giorno sempre di più di questa terra tanto bella ma tanto ricca di contraddizioni. Oggi il blog ha un discreto numero di fan che come me amano la Sicilia, siamo come una grande famiglia, ed è bello condividere esperienze, impressioni e perché no, anche desideri.

Nel 2017 ho deciso di creare il mio secondo blog, www.viaggisenzaconfine.it, per parlare anche dei miei viaggi oltre lo Stretto. La filosofia è sempre la stessa.

 

 

Cosa ne pensi del viaggio come esperienza?

Il viaggio di per sé è un’esperienza! Un’esperienza fatta di tanti momenti tutti importanti: la scelta della meta, la preparazione dell’itinerario, la valigia, la partenza, il viaggio, il ritorno, i ricordi… Ognuna di queste esperienze rimane indelebilmente impressa nella memoria, e rimarrà per sempre nostra, qualunque cosa accada.

 

 

Cosa ne pensi del turismo di massa? Sfruttamento o risorsa?

Difficile dare una risposta a questa domanda. Il turismo è indubbiamente una risorsa, e come tale va sfruttata. Faccio un esempio che mi tocca in maniera quasi diretta: negli ultimi anni il turismo in Sicilia è incrementato in maniera esponenziale e sempre più persone che conosco oggi vivono solo di turismo. Una risorsa che per tanti anni è stata solo un sogno ma che oggi è diventata realtà.

Quando però il turismo diventa di massa, si rischia un po’ di perdere la vera essenza di un luogo, finendo quasi per trasformarlo nella caricatura di se stesso. Bisogna essere bravi a mediare, a non lasciarsi trascinare troppo dalle mode e a rimanere fedeli alle proprie tradizioni. E noi siciliani in questo siamo molto bravi.

 

 

Qual è per te il significato del viaggio?

Il viaggio è scoperta: scoperta di un luogo, delle sue tradizioni, delle sue mete più belle ed importanti, dei suoi piatti tipici, della sua storia, della sua popolazione, dei suoi angoli più nascosti, della sua essenza.

Preferisci viaggiare in Italia o nel resto del mondo?

Diciamo che preferisco viaggiare! Mi piace viaggiare in Italia perché è la patria della cultura, perché ogni angolo del nostro paese ha una lunga storia da raccontare e perché c’è tanta bellezza intorno a noi. Ma mi piace viaggiare anche all’estero perché sono attratta da tutto ciò che è diverso da noi.

 

 

Raccontaci un aneddoto di uno dei tuoi viaggi

Durante il mio viaggio nella penisola dello Yucatan ho attraversato il confine tra Messico e Guatemala a bordo di una canoa, guidata da un ragazzino che poteva avere circa 12 anni e che non capiva una sola parola di Italiano, tra le acque torbide e per nulla tranquille del fiume, le cascate in lontananza, la pioggia battente ed i coccodrilli che passeggiavano sulla riva… Se me l’avessero raccontata così prima di partire forse ne avrei fatto volentieri a meno, ma dopo averla vissuta posso dire che è stata una delle esperienze più belle, avventurose ed incredibilmente stimolanti che abbia mai fatto e che rifarei altre mille volte.

Ringraziamo ancora Giusy per questa bellissima intervista. Vi ricordiamo che potete trovare il suo blog qui

 

Sei un viaggiatore? Vuoi provare a viaggiare e vivere le stesse esperienze di Giusy?

Registrati subito!

Condividi questo articolo con i tuoi amici

Come funziona Rolling Pandas?

req

Crea il tuo viaggio

  • Viaggia in tutto il mondo
  • Scopri 1000+ tour organizzati
  • Più di 200 partner scelti con cura
prev

Ricevi il preventivo

  • Manda la tua richiesta senza impegno
  • Ricevi il preventivo da un esperto locale
  • Prenota con un clic
go

Parti in sicurezza

  • Piattaforma per pagamenti sicuri
  • Utilizzato da centinaia di viaggiatori
  • Opzioni di pagamento flessibili

Vuoi fare un viaggio su misura? Scrivici!

mood_bad
  • Non ci sono commenti
  • chat
    Aggiungi un commento
    keyboard_arrow_up