Racconti in valigia: X City Tours, scoprire le città “giocando”

Condividi questo articolo

Oggi abbiamo avuto il piacere di intervistare Alisa, autrice del sito X City Tours dove propone ai suoi lettori un modo tutto nuovo di scoprire le città! Siete curiosi di scoprire cosa ci ha raccontato a proposito delle sue avventure?

Ecco per voi la sua intervista!

Raccontami qualcosa su di te e su come nasce X City Tours

Sono una ragazza russa nata nella “Sesto San Giovanni di Mosca”, come mi piace chiamare la mia città d’origine. Ho vissuto nella bollente pentola di una enorme metropoli fino a 25 anni.  Fino al mio trasferimento in Italia, accaduto 5 anni fa per motivi sentimentali, ho provato diversi campi lavorativi e ho maturato la mia esperienza soprattutto nel turismo, la materia della mia laurea, ma anche nell’organizzazione di eventi.

Nel tempo libero ero sempre in giro e provavo tutte le cose che la grande città offriva: eventi culturali e ludici, manifestazioni di vari tipi, svariati concerti, show, ho visto nascere le escape room nel 2013…  Dunque, cinque anni fa mi sono trasferita a Milano, la città di cui pian piano mi sono innamorata, e di cui continuo ad innamorarmi sempre di più.

Quello che ho notato è che, nonostante tutte le cose che ci sono in giro, l’offerta per il tempo libero era minore rispetto a quello a cui ero abituata: ad esempio, le stesse escape room allora non erano ancora arrivate a Milano; non c’erano tour interattivi o giochi culturali, o per lo meno non li conoscevo.

Così, un giorno nel 2015, dopo aver elaborato vari concetti, tra i quali il più forte era la volontà di aprire gli occhi alle persone e far loro notare le bellezze pazzesche che Milano nasconde, mi è venuta l’idea di creare i tour quiz. Queste due parole allora non si usavano insieme, e neanche adesso a tutti è chiaro il significato, ma lavoriamo costantemente su questo.

Con l’aiuto di una ragazza italiana, Katia Castellano, abbiamo creato i primi due tour quiz a Milano e li abbiamo chiamati X Milan. Allora era l’inizio. L’attività era un hobby che facevamo nel tempo libero, e non riuscivamo a guadagnare niente, perché le spese erano sempre più alte dei ricavi. Quindi non erano i tempi facili; ma io sempre credevo in questa idea e ho deciso di non mollare, perché mi piaceva troppo. Adoravo esplorare nuove zone di Milano e condividere le mie scoperte, e sentire dopo i tour che i partecipanti, anche quelli nati e cresciuti a Milano, scoprivano degli angoli dei quali non avevano la minima idea!

Nel tempo i tour si sono evoluti e moltiplicati… Nel 2017 ho lasciato il mio lavoro in ufficio e ho deciso di dedicarmi esclusivamente a X Milan, che ora è diventato X City Tours, perché abbiamo aggiunto altre città.

Raccontaci di cosa vi occupate 

I tour quiz sono percorsi che aiutano a scoprire i quartieri delle città in un modo attivo, esplorando e rispondendo alle domande in compagnia della propria squadra.

Immaginiamo che abbiate prenotato un tour quiz: poi cosa succede? Al punto di ritrovo vi incontra una persona (io o una mia collega) che vi accoglie, e mentre voi scegliete il nome per la vostra squadra, vi spiega le regole e consegna i materiali stampati: una mappa, un libretto e una lista con i quiz. Quindi non si tratta di un’app, ma di materiale cartaceo come in una classica caccia al tesoro. La differenza è che non dovete investigare un caso di omicidio, o trovare un “tesoro perduto”. Non nascondiamo nulla e non scriviamo storie di fantasia, perché crediamo che la città in sé possieda già tutto cioè che serve. Quindi lavoriamo con quello che essa offre: mostriamo i luoghi nascosti, evidenziamo particolari che non avete mai notato e raccontiamo storie vere, impresse sui muri.

Armati della nostra mappa e del libretto, potrete andare alla scoperta della città da soli, senza guida, e di ogni posto imparerete la sua storia, ma anche rispondere alle domande. Alla fine del percorso incontrerete di nuovo il vostro referente X City e insieme a lui controllerete le vostre risposte. Tornerete a casa con la valigia piena di scoperte nuove e, se vincete, anche con un premio. Perché la curiosità dev’essere premiata! 

Il nostro scopo quindi è quello di creare i percorsi più belli e interessanti che possiamo! Ad oggi abbiamo dieci percorsi stabili a Milano, uno a Monza, sei a Venezia e tra poco approderemo anche a Roma. Dalla scorsa estate, in collaborazione con la scrittrice Carol Romanis, abbiamo iniziato a fare tour speciali per bambini. Inoltre, facciamo anche i percorsi ad hoc per eventi e manifestazioni, come ad esempio il Fuorisalone a Milano. Dal 1 al 3 Novembre avremo un tour quiz speciale a Treviso, in occasione della Tiramisù World Cup.

Qual è il vostro valore aggiunto?

Facciamo scoprire posti bellissimi e la storia delle città in un modo originale, e così riusciamo far imparare alle persone qualcosa mentre non se ne accorgono, con un gioco. Coinvolgiamo anche giovani e famiglie, o anche aziende! Insomma, abbiamo pensato alle persone e ai gruppi che di solito non sono interessati a tour “normali” ma preferiscono qualcosa di attivo, vogliono divertirsi e esplorare; offriamo loro un’alternativa per passare il tempo libero. E, devo dire senza essere troppo modesta, un’alternativa di altissima qualità.

Se dovessi spostarti nel mercato estero, quale sarebbe una città extraeuropea in cui ti avventureresti?

Ogni città e ogni paese può diventare un campo fruttuoso per i tour quiz! Lo vedo benissimo ovunque viaggio.

Però, se dovessi farlo domani mi avvierei a Mosca (non penso che ci sia bisogno di spiegare perché) e a Londra, perché questa città mi affascina molto e si presterebbe alla grande!

Vi ricordo che le foto sono state scattate proprio da lei! 

Ringraziamo ancora Alisa per i suoi racconti. Vi ricordiamo che se volete contattarla o seguirla nelle sue bellissime esperienze, potete trovare il suo sito qui


Condividi questo articolo

Lascia un commento