Racconti in valigia: “Voglio insegnare a Mela ad amare il Mondo”

Racconti in valigia: “Voglio insegnare a Mela ad amare il Mondo”

Condividi questo articolo

Oggi il Panda ha il piacere di intervistare Alice, appassionata di cucina e autrice del blog Una mamma smidollata, nel quale racconta ai suoi lettori delle sue esperienze, della sua vita e delle sue avventure, dando preziosi consigli a coloro che vogliono mettersi ai fornelli!

Ecco per voi la sua intervista:

Raccontami qualcosa su di te e su come nasce il tuo blog

Io sono Alice, Alice Sara all’anagrafe. Ho 36 (ormai, si avvicina marzo, quindi potremmo dire 37) anni.

A 33 anni, il 27 gennaio divento mamma di una piccola bimba che noi affettuosamente chiamiamo Melina o Mela. Dopo pochi mesi , il 21 giugno ( la giornata nazionale dei tumori del sangue, strano scherzo del destino) mi diagnosticano un linfoma di hodgkin, un tumore maligno delle vie linfatiche.

Inizio a scrivere prima sulla mia pagina personale di fb, un po’ per togliermi questo enorme peso da cuore, un po’ per darmi coraggio.

Da lì, poi visto che tutti mi dicono che scrivo bene inizio ad aprire la prima pagina fb, che poi ho ELIMINATO perché il chemiomondo non lo volevo più vedere. Nasce così il mio alter ego: Una Mamma Smidollata.

Perché Smidollata? Ad ora io ho fatto prima un trapianto autologo di midollo, dalle mie cellule staminali (20 aprile 2018) e sembrava che tutto fosse finito… Invece a gennaio di quest’anno arriva la recidiva, ricomincio le cure e il 24 luglio un trapianto allogenico, da donatore esterno : la mia mamma mi dona il midollo. Quindi smidollata per benino!

Scrivere è diventata la mia passione, da facebook sono passata ad avere un mio blog in cui parlo un po’ di tutto, ora sto cercando di riorganizzarlo anche perché voglio continuare a scrivere  e mi piace farlo e trovare spunti per creare contenuti interessanti oltre che ovviamente tenere il diario dei miei pensieri.

Ho notato sul tuo blog che ti intendi di cucina, sei una persona più da dolce o da salato?

La passione per la cucina la devo soprattutto alla mia Nonna materna e al mio Babbo. Spignatto e provo a rivedere ricette e a riproporle a casa , cercando di trovare piatti che piacciano a mio marito e alla bimba. Io sono golosissima di tutto, ma se dovessi scegliere preferisco i dolci, che sono i cibi che mi mancano di più. I trapiantati di midollo devono seguire una dieta per un bel po’ di tempo quindi ormai sogno dolci con la crema e la panna montata. Prometto che mi ci dedicherò appena possibile

Quale esperienza di viaggio che hai avuto è per te indimenticabile?

Non è certamente un viaggio mozzafiato, ma prima del ricovero per il trapianto siamo riusciti ad andare al mare noi 3 : io , Marito e Mela. Non eravamo in chissà che posto, solo qui a Milano Marittima, ma vedere il mare con la mia bimba, vedere le onde e spiegarle che quella “cosa” così enorme, che si chiama mare, sconfinata era niente se paragonata all’amore che mamma prova per lei , è qualcosa di indescrivibile. Era la nostra prima vacanza noi 3 insieme, ora aspettiamo che i medici mi diano il permesso e cominceremo a fare qualche viaggetto perché voglio insegnare a Mela ad amare il Mondo.

Qual è la meta che hai sempre voluto visitare ma non hai ancora avuto la possibilità di vedere?

A settembre 2018 io e Marito ci siamo sposati, purtroppo arrivando la recidiva non siamo riusciti a partire per il viaggio di nozze, quindi ti direi che la meta che sognamo è sicuramente il Giappone. Siamo entrambi appassionati di manga, anime e videogiochi, quindi la meta sicuramente perfetta che metterebbe entrambi d’accordo. Il Giappone mi affascina perchè è pieno di storia e ha una cultura che vorrei imparare a conoscere meglio.

Se dovessi partire da sola, invece, direi il Sud America, tutto. Girare la Bolivia, il Brasile, visitare il Cile e il perù. Quella è una terra che mi affascina fin da piccola e che per alcuni aspetti ho imparato ad amare leggendo.

Grazie Alice per averci dedicato il tuo tempo, il Panda non vede l’ora di ripartire!

Vi ricordiamo che, se volete contattare Alice, volete ispirazioni e consigli sul prossimo piatto, volete seguire le sue avventure, potete trovare il suo sito  qui

Sei un viaggiatore? Vuoi vivere le stesse esperienze di Alice?


Condividi questo articolo

Lascia un commento