Racconti in valigia: Viaggio intorno al mondo

Condividi questo articolo

Oggi il panda ha piacere di intervistare Beatrice e Lorenzo, due viaggiatori amanti delle montagne e dei viaggi autentici. Nel gennaio del 2019 hanno deciso di partire per intraprendere un viaggio intorno al mondo e in 12 mesi sono riusciti a visitare 23 paesi. ù

Hanno raccontato la loro esperienza sulla loro pagina Instagram, sul loro canale YouTube e sul blog.

Parlatemi un po’ di voi e di come è nato il vostro blog;

Siamo una coppia da quattro anni e durante la nostra relazione abbiamo avuto la fortuna di partire e viaggiare più di una volta. Abbiamo scoperto la passione per le montagne in Nepal, poi siamo andati in Perù a scoprire le Ande e abbiamo anche viaggiato a cavallo in Bulgaria in inverno con -25°. Spesso ci siamo confessati a vicenda la voglia di viaggiare in contrapposizione con i pochi giorni a disposizione per farlo a causa del lavoro. Da lì abbiamo deciso di partire per un anno, di mollare tutto, di fare il giro del Mondo e di farlo raccontando passo passo la nostra esperienza attraverso video, foto e articoli. 

Come avete deciso che avreste intrapreso un viaggio intorno al mondo? 

Eravamo riusciti a viaggiare! Insieme o anche separati, ma c’era troppo da andare ad esplorare lì fuori ed è così che abbiamo capito che avremmo voluto fare un viaggio intorno al Mondo. Abbiamo deciso di saltare l’Europa perché è il continente che conoscevamo meglio, e ci siamo buttati su tutti gli altri, inseguendo le 7SUMMIT, le montagne più alte per ciascun continente. Eravamo alla ricerca di un obiettivo da seguire e queste montagne erano perfette per tracciare il nostro itinerario di un anno.

Argentina 2019

Tra tutti i paesi che avete visitato, quali sono state le culture che avete incontrato che più vi hanno colpito?

Durante il nostro viaggio siamo riusciti a visitare 23 Paesi e in alcuni di questi siamo rimasti particolarmente colpiti dalle persone. Partiamo dal Guatemala in cui in alcune zone che affacciano sul mar dei Caraibi è presente una popolazione di cultura Garifuna e noi siamo riusciti ad assistere a danze e canti locali. Anche in Canada siamo rimasti molto colpiti dalle persone che, almeno in base alla nostra esperienza, si sono rivelate molto gentili ed accoglienti. Molto diverse ma sempre di una generosità sconfinata sono state le persone che abbiamo conosciuto in Indonesia, nello specifico nella grande isola di Sumatra. E poi il Nepal in cui era la seconda volta che andavamo e abbiamo avuto la conferma della bontà delle persone. Questa impressione l’abbiamo avuta soprattutto sulle montagne dell’Himalaya stando a stretto contatto con gli Sherpa.

In che modo si organizza un viaggio di questo tipo? Avete deciso tutte le tappe prima di partire o vi siete affidati all’istinto?

Un anno di viaggio e un anno di organizzazione. Noi abbiamo trascorso la maggior parte del nostro tempo durante il 2018 a pianificare l’itinerario del nostro giro del Mondo. Abbiamo deciso che i nostri obiettivi sarebbero state alcune montagne e di conseguenza abbiamo selezionato i Paesi dove saremmo passati, raccogliendo informazioni riguardo stagioni, visti d’ingresso, vaccinazioni o punti d’interesse. Quindi siamo partiti con un itinerario ben chiaro in testa e anche scritto su una serie di documenti online che avevamo preparato e che abbiamo sempre portato con noi. Dopo di che, durante il viaggio, ci sono state delle deviazioni e degli imprevisti, e ci è spesso capitato di decidere il da farsi giorno per giorno, ma in linea di massima abbiamo rispettato il giro che avevamo deciso.

Prima di partire, 2018

Farete altre esperienze del genere o volete fermarvi per un po’ adesso? 

Ora che abbiamo fatto una sorta di sopralluogo intorno al Mondo abbiamo le idee chiare riguardo cosa ancora vogliamo vedere e vivere. Sicuramente non faremo un altro viaggio di un anno ma continueremo a viaggiare anche in forme diverse.

Namibia 2019

Grazie ragazzi per averci raccontato la vostra esperienza! Se volete contattarli potete trovare il loro blog qui


Condividi questo articolo

Lascia un commento