Racconti in valigia: Viaggiare significa conoscere e confrontarsi

Condividi questo articolo

Oggi il Panda ha avuto il piacere di intervistare Graziano, amante dei viaggi e autore del blog gadamo, nel quale condivide con i suoi lettori i suoi consigli, le sue esperienze e le sue avventure!

Ecco per voi la sua intervista:

Raccontami qualcosa su di te e su come nasce il tuo blog

Mi chiamo Graziano e faccio 2 lavori, il primo nella grande distribuzione mentre il secondo che in questo momento sta crescendo moltissimo: social media manager e gestione campagne marketing per attività locali. L’idea del blog nasce dalla voglia di condividere con gli altri la passione per i viaggi cercando di aiutare le persone meno esperte a organizzare i propri viaggi. Spesso creo delle guide che facciano risparmiare tempo ai viaggiatori. Il blog l’ho avviato per gioco quest’estate ma piano piano sta crescendo arrivando già a 1000 visite mensili, come anche il mio account Instagram @gadamo_official che ha raggiunto i 27k. Il mio non è il classico blog in cui si cerca l’offerta meno cara in assoluto, per me sono molto importanti durante un viaggio il confort degli hotel e dei trasporti. Lavorando tanto non posso permettermi di tornare più stanco di quando sono partito.

Cosa significa per te viaggiare?

Per me viaggiare significa conoscere e confrontarsi con altre persone. Penso che il mondo sia pieno di posti da vedere a volte non serve arrivare dall’altra parte del mondo per stupirsi, abbiamo la fortuna di vivere in Italia in cui ci sono una miriade di paesaggi naturali e di monumenti ricchi di storia. Ad esempio ogni anno fin da bambino vado in Puglia, ma ogni volta scopro qualcosa di nuovo che non conoscevo. Questo è il motivo per il quale le città che mi sono piaciute di più le ho visitate più di una volta. Ad esempio sono stato 6 volte a Londra e 5 a New York, ma vi assicuro che ogni volta scopro cose diverse che mi erano sfuggite nella visita precedente. Come ho accennato prima io intendo il viaggio come uno stacco dai lavori e dalla vita frenetica piena d’impegni, per questo cerco tutte le comodità per tornare dal viaggio soddisfatto ma riposato e rigenerato. 

Come nasce la tua passione per i viaggi?

Sicuramente hanno contribuito i miei genitori. Infatti mia madre è Sarda di Fonni il paese più alto della Sardegna (l’unico in cui si può sciare), mentre mio padre è di Nardò in provincia di Lecce e nel cuore del Salento. Si sono conosciuti a Roma città nella quale viviamo. Entrambe le famiglie dei miei genitori sono numerose con parenti sparsi per l’Italia, per questo fin da bambino ho iniziato a viaggiare con loro e ho iniziato a coltivare la mia passione. La vera passione per i viaggi è esplosa nel momento in cui finito il liceo ho iniziato a lavorare e a viaggiare visitando ben 67 paesi sparsi in 2 continenti. Per me è come una droga, più paesi vedo e più ne voglio vedere. Crescendo con l’età cambia anche il punto di vista del viaggio, ora cerco sempre di più d’immergermi nella cultura locale con le persone del posto, uscendo un po’ dagli schemi turistici.

Quale destinazione consiglieresti per l’estate 2020?

La domanda non è facile perché è molto in base ai gusti delle persone. Per questo motivo vi consiglio più di una meta.

Per gli amanti della natura vi consiglio di fare il giro della Norvegia, ci sono dei posti che rimangono veramente nel cuore. Cercate di arrivare fino a Tromsø per vedere il bellissimo sole di mezzanotte.

Per chi invece non può far a meno del mare ho molti posti da consigliare… due in particolare meritano di essere visitati almeno una volta! Parlo delle isole della Grecia e le isole Spagnole. Siccome non a tutti piace andare all’estero, se rimanete in Italia vi coniglio l’isola d’Elba.

Se invece volete fare un viaggio meno blasonato e diverso, vi consiglio le isole Azzorre.

Grazie Graziano per averci dedicato il tuo tempo e per averci fatto entrare nella tua concezione di vita e viaggio.

Vi ricordiamo che le foto sono tratte proprio dal blog di Graziano!

Se volete contattare Graziano o saperne di più sui suoi viaggi potete trovare il suo blog qui!


Condividi questo articolo

Lascia un commento