Racconti in valigia: Viaggiare per me è esplorazione e nutrimento

Racconti in valigia: Viaggiare per me è esplorazione e nutrimento

Condividi questo articolo

Oggi il Panda ha il piacere di intervistare Silla, appassionata di cucina e autrice del blog Silla e Pepe, nel quale racconta ai suoi lettori delle sue esperienze, della sua vita e delle sue ricette, dando preziosi consigli a coloro che vogliono ai fornelli!

Ecco per voi la sua intervista:

Raccontami qualcosa su di te e su come nasce il tuo blog

Mi chiamo Silla (si, è il mio nome vero e non un nickname) e di cognome Fregona, che è anche un paese nel trevigiano, quindi più veneta di così non si può. Vivo con mio marito Fabio a Verona, nota a tutti come città dell’amore. Nella vita sono digital creator. Creo contenuti web e aiuto le aziende a farsi conoscere.

Sono l’ideatrice del blog “Silla e Pepe”, portale dedicato al mondo del cibo.

Mi piace raccontare storie di aziende e produttori, esplorando il territorio che le circonda, portando i lettori a conoscere posti nuovi e nuovi locali. La comunicazione è sempre stata nel mio DNA. Collaboro anche con testate giornalistiche e portali d’informazione.

Amo viaggiare, fotografare e naturalmente cucinare e mangiare bene. E desidero condividerlo attraverso le mie pagine in maniera spontanea e semplice come sono io.

Cosa significa per te viaggiare?      

Viaggiare per me è esplorazione e nutrimento. Conoscere un luogo e la sua popolazione, gli usi e i costumi, le tradizioni e le bellezze paesaggistiche diventano nutrimento per l’anima oltre che culturale. In un viaggio mi piace immergermi nell’identità del posto e assaporare e assorbire tutto ciò che vivo come una spugna. E la cucina, neanche a dirlo, rappresenta un forte richiamo di interesse che catalizza la mia attenzione.

Credi che un’esperienza gastronomica possa contribuire a rendere un viaggio unico?

Certamente! Credo che non si sia conosciuto abbastanza un popolo finché non si trascorre del tempo nelle loro cucine. Solo frequentando i mercati, cucinando e mangiando con le persone del luogo si può dire di aver preso parte al viaggio e di aver conosciuto la parte più intima che ci sia. La cucina da sempre rappresenta una chiave di lettura che affascina e avvicina le persone alla tavola. 

Ti sei mai lasciata ispirare da un’esperienza o un viaggio per la creazione di una nuova ricetta? In quale occasione?

Succede spesso nei miei viaggi di portare a casa come ricordo un ingrediente tipico. Così appena posso mi metto ai fornelli per sperimentare nuove ricette e magari far conoscere prodotti e tradizioni nuove anche ai miei lettori del blog. Così, ad esempio, è successo con la “roveja”. Legume tipico che si coltiva tra Lazio e Umbria, nella zona chiamata Alta Tuscia, che ho portato di ritorno dal mio viaggio in centro Italia. Ne ho fatto una zuppa profumata al rosmarino e ho sperimentato anche l’hummus con pepe di Cayenna.

Grazie Silla per averci dedicato il tuo tempo, il Panda non vede l’ora di ripartire!

Vi ricordo che se volete contattare Silla trovate il suo blog qui

Sei un viaggiatore? Vuoi vivere le stesse esperienze di Silla?


Condividi questo articolo

Lascia un commento