Racconti in valigia: “Viaggiare è un piacere innato dell’essere umano”

Racconti in valigia: “Viaggiare è un piacere innato dell’essere umano”

Condividi questo articolo

Oggi il Panda ha il piacere di intervistare Laura, esperta di viaggi ed autrice del blog 3 Lauren Avenue, nel quale racconta ai suoi lettori delle sue esperienze, della sua vita e delle sue avventure di viaggio, dando preziosi consigli a coloro che vogliono mettersi in viaggio!

Ecco per voi la sua intervista:

Raccontami qualcosa su di te e su come nasce il tuo blog

Mi chiamo Laura Ciccarelli, sono nata il 3 febbraio 1986 e vivo in una cittadina ai piedi del Parco del Matese, in una casa animata da gatti e pappagalli. Dopo la laurea in Giurisprudenza ho iniziato a viaggiare e ad appassionarmi alla gastronomia e alle diverse realtà culinarie (ho decine e decine di riviste del “Gambero Rosso” e di “Traveller” che non oso buttare via).

In poco tempo, ho iniziato a realizzare che avrei potuto raccontare dei miei viaggi all’interno di un blog e cosi che è nato “3 Lauren Avenue”.  È stato un passo un po’ avventato, perché fino a quel momento avevo scritto esclusivamente atti legali e non sapevo se sarei riuscita a descrivere le mie sensazioni nel modo giusto. Ad ogni modo, alla fine ho scoperto che scrivere è la cosa che più mi rilassa! Mi diverte intrecciare fatti reali a situazioni un po’ più romanzate e descrivere il design degli hotel e le creazione culinarie che più mi colpiscono.

Inoltre, per un po’ di tempo, ho contribuito come writer alla rivista online di Xenia Tchoumi e per una rivista newyorkese.

Cosa ti incuriosisce di più in un paese?

Le tradizioni, le abitudini quotidiane delle persone, soprattutto quando sono molto diverse dalle nostre; mi incuriosisce anche conoscere il welfare che offre lo stato ai propri cittadini. Ricordo, in Norvegia, la storia di una studentessa che aveva avuto la possibilità di iscriversi all’università gratuitamente (cosa impensabile in tanti altri stati). Ecco, mi incuriosisce vedere le differenze (positive e negative) degli altri Paesi rispetto al nostro. E grazie alla mia indole di persona curiosa (nonostante sia molto silenziosa), quando sono all’estero non perdo occasione per fare domande e parlare con chiunque si trovi vicino a me. Nemmeno gli eventuali problemi di comunicazione dovuti a motivi linguistici, mi fermano.

Quale meta consiglieresti? Perchè?

Sono appena tornata da un viaggio in Thailandia e non posso che consigliarla! Bangkok è la meta obbligatoria per tutti i viaggiatori. Lo street food, i suoi bellissimi templi e la dolcezza delle persone che riescono a farti sentire come a casa. E a solo 1 ora e 30 di volo, c’è Phuket! In particolare le Phi Phi Islands, isole paradisiache che consiglio a chiunque!

Cosa significa per te viaggiare?

Per me viaggiare è un piacere innato dell’essere umano.. tutti abbiamo il bisogno di staccare dalla propria routine quotidiana e scoprire nuovi luoghi e nuove culture. Viaggiare significa attivare al massimo l’istinto della curiosità e cogliere sfumature diverse della vita. Il vero viaggio non è quello che si fa negli hotel internazionali a 5 stelle (anche se questa parte del viaggio non mi dispiace affatto) e cercare ristoranti di cucina italiana. Il vero viaggio è quello di uscire per le strade, incontrare persone del posto e trovarsi in situazioni meno confortevoli ma più autentiche, riuscendo a trovare poesia anche in questo. E se quando torno a casa sono piena di ispirazione, significa che ho viaggiato nel modo giusto.

Grazie Laura per averci dedicato il tuo tempo, il Panda non vede l’ora di ripartire!

Vi ricordiamo che, se volete contattare Laura, volete ispirazioni e consigli sul prossimo viaggio o volete seguire le sue avventure, potete trovare il suo sito  qui 


Condividi questo articolo

Lascia un commento