Racconti in valigia: Una foto come souvenir di viaggio

Racconti in valigia: Una foto come souvenir di viaggio

Condividi questo articolo

Non c’è cosa più bella di inseguire le proprie passioni unendole in un’unica esperienza.  Questa è la storia di Martina, appassionata di fotografia e viaggio! Tutte le foto che vedrete in questa intervista sono fatte da Martina durante i suoi viaggi, potete trovare la gallery completa nel suo sito Photographer of dreams! Inoltre Martina si è appena lanciata in una nuova avventura a  Manila!

Ecco per voi la sua intervista:

Raccontami qualcosa su di te e su come nasce il tuo blog

Mi chiamo Martina e sono un’instancabile viaggiatrice che da pochi mesi si è trasferita nelle Filippine.

Romagnola doc, ho sempre considerato Barcellona il mio posto nel mondo, città in cui ho vissuto 5 anni e dove so, tornerò, prima o poi.

Amo viaggiare fin da quando sono ragazzina, sono sempre stata una tipa curiosa, con una gran voglia di scoprire il mondo, conoscere nuove culture, parlare nuove lingue.

🙂

Sono partita per il Sud Est Asiatico per la prima volta 2 anni fa, un viaggio lungo 7 mesi che mi ha fatto scoprire le bellezze di questo continente e me ne sono follemente innamorata, soprattutto delle Filippine, tant’è che a distanza di due anni ho deciso di tornarci! 

Ora vivo a Manila e lavoro nel mondo del turismo.

Oltre al lavoro, porto avanti il mio blog di viaggi che ho aperto diversi anni fa, dopo un viaggio fatto in Egitto.

Quel paese mi era rimasto tanto impresso nella mente che avevo voglia di raccontarlo e così è nato il blog.

Il blog ora racchiude tutte le mie avventure in giro per l’Asia e la mia vita a Barcellona.

Come coniughi la tua passione per la fotografia con quella per i viaggi?

La mia macchina fotografica è la mia migliore compagna di viaggio. Quando viaggio scatto foto in continuazione perché amo immortalare ogni momento, ogni luogo, ogni sensazione.

Le foto che faccio sono i miei souvenirs che porto a casa con me.

Amo raccontare storie attraverso le fotografie che faccio e per me è molto importante avere buone foto anche per il mio blog.

La mia reflex è un elemento essenziale che porto sempre con me in valigia.

Cosa ti ha spinto ad avventurarti in Giappone? 

Il Giappone è sempre stato uno di quei paesi inseriti nella lista dei miei “must do”. In realtà non era tra le mie priorità come destinazione, però è un paese che mi ha sempre incuriosito parecchio, qualcosa mi diceva che prima o poi sarei andata in Giappone…e poi amo la cucina giapponese!!!

Quando ho visitato l’Asia per la prima volta due anni fa, per motivi economici e di tempo, ho preferito visitare altri paesi ed il Giappone non sono riuscita a raggiungerlo.

Quest’anno invece, anche con la scusa di andare a trovare un mio amico giapponese a Tokyo, non me lo sono fatto scappare.

Cosa ti ha colpito di più della cultura giapponese?

Ciò che mi ha colpito di più è il loro essere estremamente fedeli alle regole. Ogni regola è rispettata alla perfezione, in modo quasi maniacale.

Lo vedi nelle stazioni della metropolitana, come camminano rispettando il senso di marcia; lo vedi nelle file ai supermercati o per entrare sugli autobus.

Lo noti nel loro essere così silenziosi e rispettosi nei confronti degli altri.

Le strade di Tokyo sono caotiche, ma è un caos perfettamente ordinato.

E poi i giapponesi sono gentili, gentilissimi. Sembrano schivi a volte e poco aperti, ma non lo sono. Semplicemente sono riservati e hanno paura di disturbare.

E’ pazzesco come una città tanto grande come Tokyo sia così “silenziosa”.

Grazie Martina, per aver condiviso con noi la tua esperienza di viaggio e per la tua energia.

Vedere queste foto così originali, fa davvero voglia di partire alla scoperta!

Se volete  vedere altri scatti di Martina o volete mettervi in contatto con lui, vi lasciamo il link al suo sito qui,

Sei u


Condividi questo articolo

Lascia un commento