Racconti in valigia: Siamo pronti per partire All’Arremviaggio!

Racconti in valigia: Siamo pronti per partire All’Arremviaggio!

Condividi questo articolo

Chi di voi cari lettori, ha giocato da più piccolo al Pirata? Credo tutti! La passione per la scoperta di paesi lontani, la curiosità è insita in noi e specialmente nei bambini. Lo sanno bene Eliana e Fabio, che hanno trasmesso ai loro figli la passione del viaggio e che hanno fatto dei pirati il nome del loro blog: All’Arremviaggio!

Raccontateci un pò di voi e di come nasce il vostro blog;

Davide quasi 4 anni, tenero e vispo, è un vulcano di idee. Ama la natura e gli animali, (amore non sempre ricambiato) ma soprattutto ama suonare la batteria.

Manuele quasi 7 anni, irrefrenabile maratoneta, dall’allegria contagiosa. Ama il mare, il cibo e giocare a calcio. Gli piace fare esperimenti scientifici in casa, per la gioia di mamma.

Papà Fabio 39 anni, organizzatore di viaggi e spostamenti. Ama la musica jazz, la montagna e la buona cucina. Il suo obiettivo, è far capire a sua moglie che la valigia non è la borsa di Mary Poppins.

Eliana di anni imprecisati, ma sicuramente mamma ancora giovanissima. Ama il mare, il cappuccino, i viaggi on the road, ma anche le comodità. Come lei nessuno è capace di far entrare tutta una casa in valigia.

L’idea del blog nasce durante un viaggio a Creta, quando Davide ancora gattonava e Manuele Voleva essere un pirata. Abbiamo cominciato ad organizzare da soli i nostri viaggi on the road. Cercavamo notizie in rete su questo tipo di viaggi con bambini piccoli, ma trovavamo poco o nulla. Quindi abbiamo deciso di raccontare le nostre esperienze, sperando di poter essere utili ad altre famiglie.

Il nome Allarremviaggio nasce dall’amore dei nostri figli per i pirati. I bambini spesso si travestono da pirati e nei loro giochi, immaginano di solcare mari su navi immaginarie, toccando paesi sconosciuti.

Quando a Fabio è venuto all’improvviso in mente questo nome, ci sembrò subito più che adatto!

Tra i numerosi viaggi che avete fatto, quale vi ha colpito di più e perchè?

I viaggi che abbiamo fatto sono stati tutti bellissimi e tutti ci hanno lasciato ricordi indelebili. Tra tutti, quelli che abbiamo amato di più, sono stati il viaggio a sud dell’Inghilterra e il viaggio in Marocco.

Il sud dell’Inghilterra è poco conosciuto, ma regala paesaggi incantevoli e inaspettati. Si incontrano immense distese verdissime, dolci colline e romantici cottage color miele ad un passo dal fiume. Sembra di essere davvero in una favola d’altri tempi.

Il viaggio in Marocco ci ha colpito per i suoi colori, per la sua cultura affascinante e la sua gente meravigliosa. Abbiamo attraversato le dune ramate del deserto, ci siamo addentrati nei souk profumati di zenzero e cannella. Ci siamo persi a guardare la bellezza delle porte e delle mura nelle città imperiali. Ci siamo tuffati nell’ azzurro dell’incredibile città blu, Chefchaouen, abbarbicata sulle montagne… Siamo tornati a casa con lo zaino stracolmo di nuove incredibili esperienze. Ricchi come non mai.

Come scegliete le destinazioni quando siete in viaggio? Selezionate strutture family friendly? Cosa non manca mai nella valigia per distrarre i bambini durante i viaggi?

Abbiamo una lista lunghissima di posti che ci piacerebbe visitare, ma solitamente è il caso a decidere il nostro prossimo viaggio. Per prima cosa esaminiamo le offerte aeree. Siamo fortunati perché abbiamo la possibilità di viaggiare fuori stagione e riusciamo a trovare delle buone tariffe. Appena capita l’occasione prenotiamo senza pensarci troppo.

In viaggio organizziamo per tempo tutti i nostri spostamenti, ma ci concediamo un po’ di spazio per andare alla scoperta di luoghi insoliti. C’è sempre qualche posto sconosciuto che riesce a stupirci.

Per noi la struttura dove alloggiamo è importante. Preferiamo possibilmente che sia family friendly. Andiamo sempre alla ricerca di strutture comode, particolari o caratteristiche del luogo, magari con una bella vista. Ci piace sperimentare cose nuove, anche attraverso i nostri alloggi. Stiamo pensando ad una vacanza in camper e abbiamo appena prenotato un soggiorno in houseboat in Belgio.

Nella nostra valigia sicuramente non manca mai un libricino o una guida per bambini, che parla del luogo dove stiamo andando in viaggio.  Prima di andare a Londra abbiamo acquistato una guida pop-up, e a Cracovia, abbiamo letto insieme il libro delle leggende della città. Per intrattenere i bambini in auto o in aereo durante il viaggio, prepariamo delle piccole sorpresine da scartare durante il percorso. Qualche caramella e qualche nuovo gioco tascabile, aiuta a far passare il tempo. Scarichiamo anche una mappa del nostro itinerario, che studiamo insieme a loro. Ogni meta raggiunta rappresenta un piccolo regalo. Ad ogni viaggio poi ci inventiamo nuovi giochi da fare lungo la strada. In caso di emergenza c’è sempre la tanto amata plastilina… Ebbene si, anche in aereo!

Avete un viaggio nel cassetto?

Il nostro sogno è quello di andare in Giappone. Ci incuriosisce  una cultura così distante dalla nostra. Non vediamo l’ora di immergerci nell’atmosfera di giardini dove nevicano fiori di ciliegio. Vorremmo tanto partecipare alla silenziosa e suggestiva cerimonia del tè. Sogniamo di perderci tra le stradine di Kyoto, immaginando la storia delle geishe. Abbiamo voglia di scoprire le loro usanze e godere di quei sapori tutti orientali.

Grazie a Eliana e Fabio, per la loro disponibilità e per aver condiviso con noi le loro storie di viaggio in famiglia: ci hanno davvero trasmesso la loro passione per i viaggi, come hanno fatto con Davide e Manuele! Insomma, anche noi assieme al Panda, siamo pronti a partire…Allaremviaggio !


Condividi questo articolo

Lascia un commento