Racconti in valigia: Più Si Viaggia e Più Si Vuole Viaggiare

Racconti in valigia: Più Si Viaggia e Più Si Vuole Viaggiare

Condividi questo articolo

Il Panda oggi ha avuto i piacere di intervistare Valentina, travel designer, appassionata di viaggi e autrice del blog Much More Than… a Blog,  nel quale i lettori possono trovare utili consigli ed ispirazioni di viaggio!

Siete curiosi di sapere cosa ha raccontato al Panda? Ecco per voi la sua intervista:

Raccontami qualcosa su di te e su come nasce il tuo blog

Sono nata in Abruzzo, in un piccolo paese di provincia con poco più di 5000 anime e fin da subito ho capito che, nonostante la normale affezione che si può provare verso il proprio luogo di origine, quello non era il mio posto! E così, alla prima occasione, ho lasciato il “paesello” e mi sono trasferita a Roma per frequentare la facoltà universitaria di Lettere Moderne. Sta di fatto che dopo cinque anni non ne potevo più della grande città e così la vita mi ha riportato in Abruzzo, a L’Aquila, poi a Milano, Torino e di nuovo a Milano, in un continuo susseguirsi di traslochi intervallati da tanti, tantissimi viaggi! Ogni centesimo guadagnato lavorando l’ho investito in  biglietti aerei: Thailandia, Brasile, Cuba, Turchia, U.S.A., Cambogia, Vietnam, Guatemala, Marocco, Mozambico, Tanzania, Zambia, Malawi, Filippine e tanti altri paesi hanno trovato posto sul mio passaporto e ogni volta che tornavo da un viaggio ne mettevo subito in cantiere un altro. Il mio blog è nato così, unendo la mia naturale propensione verso la scrittura ad un’esigenza comunicativa nei confronti di altri viaggiatori. Non è il mio lavoro ma solo una grande passione e una fonte inesauribile di grandissime soddisfazioni! Devo dire che ho sempre viaggiato col cuore e con enorme passione e sono stata, forse proprio per questo, ampiamente ripagata: i viaggi mi hanno fatto conoscere il mondo del blogging e, dopo un percorso travagliato, mi hanno portato nuove e inaspettate soddisfazioni professionali! Oggi sono una Travel Designer a tempo pieno e Tour Leader per viaggi di gruppo: ho il lavoro più bello del mondo!

Come nasce la tua passione per i viaggi?

Premetto che fin da piccola ho avuto un’indole profondamente nomade, sono sempre stata molto indipendente e non mi sono mai sentita radicata in nessun luogo; nonostante questo ho iniziato a viaggiare solo dopo aver terminato l’università, con i soldi messi da parte con i primi lavoretti. Fu così che un anno partii per la Thailandia, spinta dall’idea romantica di poter festeggiare il capodanno con i piedi nella sabbia! La scelta della meta avvenne più che altro per motivi legati al clima: non avevo idea di cosa aspettarmi da quel viaggio, né dal punto di vista culturale né da quello naturalistico, sapevo però che sarei andata al mare, e mi bastava! Eppure quel viaggio, semplice e improvviso, fatto per seguire i raggi del sole, mi ha davvero “illuminata”! Non ero mai stata in Asia, non avevo mai mangiato un Pad Thai, non mi ero mai fatta fare un massaggio Thai e non avevo idea di cosa significasse la parola “Sawadee”!; avevo scoperto la bellezza del mondo e da quel giorno non ho più smesso di esplorarlo, viaggio dopo viaggio, mossa dall’incessante curiosità di scoprire cosa c’è oltre i confini della  nostra bella Italia.

Quali sono i criteri che usi per decidere se una città o luogo vale la pena di essere visto o meno?

Credo fermamente che ogni luogo vale la pena di essere visitato almeno una volta nella vita, quantomeno per potersi fare un’idea del posto! Poi il tutto si riduce alla nostra personale inclinazione verso un ambiente specifico, un particolare paesaggio o una determinata cultura. In questo momento tendo a prediligere i viaggi più avventurosi, in tenda o a stretto contatto con la natura, quelli più scomodi e che ti portano fuori dalla comfort zone: ho sempre pensato che, per i viaggi “comodi”, avrò tempo in futuro ma questa è solo una mia personale convinzione! Come per la maggior parte delle scelte della vita, anche per quanto riguarda i viaggi io consiglio di seguire il proprio istinto: se si è attratti da un Paese c’è quasi sempre un motivo!

Qual è la meta che hai sempre voluto visitare ma non hai ancora avuto la possibilità di vedere?

La mia bucket list è in continua evoluzione e la verità è che ho scoperto che più si viaggia e più questa lista diventa sempre più lunga! Dovendo scegliere una sola meta, quella sulla quale ho fantasticato di più, che da bambina mi faceva battere il cuore al solo sentirla nominare, direi Hawaii! E sono quasi sicura che sarà una di quelle che mi deluderà di più (anche se in fondo al cuore continuo a sperare di no) ma si sa che il primo amore non si scorda mai, neanche quando si parla di viaggi!

Non so voi, ma il Panda ha già fatto la valigia per partire all’avventura!

Se volete seguire le avventure di Valentina, oppure volete ispirazione per il prossimo viaggio  o mettervi in contatto diretto con lei,  vi lasciamo il link al suo sito qui.


Condividi questo articolo

Lascia un commento