Racconti in valigia: Luca e Rita, la casa viaggiante, un mondo da scoprire

Racconti in valigia: Luca e Rita, la casa viaggiante, un mondo da scoprire

Condividi questo articolo

Ci avviciniamo al finesettimana assieme a Luca e Rita, due amanti del viaggio che, tramite il loro blog, I viaggi di Luca e Rita, condividono questa passione con tutti i loro lettori, ispirandoli e fornendogli utili consigli su itinerari, escursioni e tracciati. Questa coppia di viaggiatori in perfetto stile “panda” ci ha davvero affascinato! Ecco a voi le loro parole:

Raccontateci un pò di voi e di come nasce il vostro blog;

Luca ed io ci siamo conosciuti nel 1975 alle scuole serali di ragioneria in seconda superiore. Dopo cinque  anni e mezzo di fidanzamento ci siamo sposati e da allora sono passati ben 40 anni.

Viaggiare è sempre stata la nostra passione e lo abbiamo fatto con ogni mezzo: tenda; roulotte; villaggi turistici; crociere ecc.ecc.

Casualmente una sera di fine anno siamo stati invitati da amici a trascorrere la notte nel loro camper.  Lì è scattata la scintilla che ci ha fatto decidere di acquistare il nostro primo camper!

Da allora sono passati  11 anni, abbiamo avuto 3 camper e di viaggi ne abbiamo fatti parecchi. Ovviamente i viaggi non li facciamo solo con il camper!

L’idea di realizzare un sito web ci è venuta perché abbiamo pensato che questo fosse un  modo pratico per rivivere i nostri ricordi, le esperienze e le emozioni che altrimenti sarebbero svanite col passare del tempo.  Credevamo che scrivere un diario di viaggio condiviso su internet potesse essere utile a chi, per organizzare il proprio viaggio, naviga nel  web alla ricerca di informazioni e consigli. Ecco perché alla fine del racconto inseriamo informazioni utili e coordinate GPS

Quali sono i vantaggi principali del viaggiare in camper? Quali tra i viaggi che avete fatto vi ha appassionato maggiormente?

I vantaggi principali di viaggiare in camper sono tanti!  Con la tua casa viaggiante puoi partire quando vuoi, andare dove vuoi e spesso non serve prenotare il campeggio.  Sei libero!!!

Sei in casa tua  con il tuo letto, il tuo bagno i tuoi piatti…….e non è cosa da poco!  Puoi cucinare oppure andare al ristorante e non hai orari da rispettare.

Il viaggio in camper è per sua natura itinerante  e durante le varie tappe che ti portano anche fuori dai luoghi comunemente visitati, si ha la possibilità di socializzare  con la gente originaria dei luoghi. Spesso si apprezza la loro gentilezza ed ospitalità. Molti camperisti socializzano facilmente con gli altri anche se parlano lingue diverse e ci si ritrova a bere insieme un bicchiere di birra o di vino e perché no anche a fare una bella tavolata tutti insieme.

Una sera dopo cena, durante una passeggiata in un piccolissimo paesino nel nord della Norvegia, una signora sentendoci parlare italiano, ci ha chiamati e ha voluto offrici da bere del vino rosso e fare quattro chiacchiere.

Tutti i viaggi ci hanno lasciato un ricordo! Tra i più  avventurosi senza dubbio ci sono :

  • Groenlandia  Trekking e kajak in tenda
  • Islanda in camper
  • Giordania 100 km a piedi nel deserto in tenda
  • Patagonia Argentina
  •  India

Abbiamo visto che siete anche degli appassionati di trekking e mountain bike. Come vi preparate a queste escursioni? Cosa non manca mai nel vostro zaino? Quali pericoli o difficoltà non vanno sottovalutati?

Per il trekkinkg e la mountain bike, se non conosciamo il percorso, prendiamo come riferimento le guide turistiche specializzate che si acquistano nelle librerie, qui si trovano utili informazioni sul tipo di percorso, sulla difficoltà e sul tempo necessario per  compiere l’escursione. Sono utili anche le App degli smart phones

A seconda del  tipo di escursione che decidiamo di fare, oltre alle attrezzature necessarie specifiche, nello  zaino non manca mai la cartina topografica; il gps; il binocolo; gli integratori da assumere in caso di affaticamento;  una piccola borsa per il pronto soccorso; giacche a vento e pile; mantelle per la pioggia; camere d’aria per le ruote in caso di foratura e attrezzi per piccole riparazioni della bicicletta.

Mai sottovalutare:

  •  le previsioni atmosferiche;
  •  i bollettini nivo-meteorologici per escursioni in ambiente innevato;

è importante anche:

  • indossare  abbigliamento e calzature  adeguate al tipo di escursione;
  • usare protezioni solari e copricapo.
  • conoscere i propri limiti e non strafare per raggiungere a tutti i costi la meta.

Avete un viaggio nel cassetto?

Un viaggio nel cassetto? Certo che si e più di uno. Fino ad oggi abbiamo visto il 48% del pianeta e c’è ancora tanto da fare!

Con il camper vorremmo andare in Alaska attraversando  l’Europa dell’est, la Russia e lo stretto di Bering.

Grazie a Luca e Rita per la loro disponibilità ed i loro consigli, per averci fatto entrare nei viaggi che hanno fatto e in quelli che faranno, non ci resta che augurargli di completare la scoperta del 52% del mondo mancante!

Le foto che vedete sono tratte proprio dai loro viaggi… state correndo a fare la valigia?


Condividi questo articolo

Lascia un commento