Racconti in valigia:  La cucina, un’occasione per condividere e conoscere

Racconti in valigia: La cucina, un’occasione per condividere e conoscere

Condividi questo articolo

Proseguiamo la settimana  goloso per il Panda: siamo infatti entrati nei sapori, nei profumi di Alice, l’autrice del blog Pane Libri e Nuvole, nel quale potete trovare tante sfiziose ricette per ogni occasione! Per lei cucinare è condividere, scoprite quindi assieme al Panda cosa ha condiviso con noi nell’intervista! Ecco per voi le sue parole:

Raccontaci un po’ di te e di come nasce il tuo blog.

Il blog è nato quando sono andata a vivere da sola, pensato come un sostituto digitale del piccolo quaderno in cui conservavo le poche ricette fatte fino a quel momento. All’inizio non aveva nemmeno le foto, ma il mio modello erano i blog corredati di splendide immagini sui quali sognavo negli anni dell’università. Nel tempo ho comprato la mia prima reflex, ho fatto corsi di fotografia, ho studiato e approfondito l’argomento e adesso le foto sono parte irrinunciabile del blog, il suo fondamentale biglietto da visita.

Ho scelto di presentare i piatti che io stessa amo mangiare e cucinare: dolci prima di tutto, casalinghi e semplici ma con qualcosa di originale che li distingue. E poi piatti a base di verdure – che siano pasta, contorni o piatti unici – con ingredienti rigorosamente di stagione e preparazioni non troppo complesse, ma che siano d’effetto. Quasi onnipresente è il formaggio, un ingrediente che adoro al pari dei dolci!

Come nasce l’ispirazione per nuove ricette? Il viaggio, anche culinario (ristoranti, mercati, cucine locali) sono per te una fonte d’ispirazione?

Spesso ho riportato ispirazioni e libri di ricette dai miei viaggi, sia all’estero che in Italia.

Il nostro Paese è una miniera di tradizioni gastronomiche regionali, è affascinante scoprire quanti piatti diversi esistono nei suoi borghi e nelle sue valli. C’è sempre qualcosa di nuovo da conoscere e qualche ispirazione da prendere, anche senza volare all’altro capo del mondo. E poi a volte anche una semplice cena in un ristorante di qualità, che faccia ricerca sperimentale, può aprire la strada alla voglia di sperimentare nuovi ingredienti e abbinamenti inusuali.

Quale è per te il significato della cucina? Credi che la cucina riveli qualcosa sulle persone? Più in generale, credi che possa indicarci qualcosa sulla cultura di un popolo?

La cucina per me è essenzialmente condivisione. Anche se quando cucino sono spesso sola, non mi piace mangiare in solitudine, voglio condividere quello che ho preparato. Mi piace sentire i pareri altrui, avere suggerimenti, capire i diversi gusti delle persone.

Più che quello che si mangia, però, a livello individuale secondo me è rivelatore come si mangia. Mi piace osservare le persone a tavola, proprio perché si può capire molto della loro personalità.

Hai un viaggio enogastronomico nel cassetto?

Quando si tratta di nuovi piatti sono molto curiosa e mi piace assaggiare cibi nuovi e diversi. Ovunque io vada, conoscere la cucina del luogo è un aspetto integrante del viaggio, però non ho un luogo particolare che vorrei visitare, proprio perché sono curiosa di tutto. O forse perché sono convinta che, in fondo, la cucina migliore ce l’abbiamo noi!

Grazie Alice, per averci fatto viaggiare assieme a te nei sapori ed averci aperto le porte della tua cucina! E voi cari lettori, con chi condividereste questi bellissimi piatti? Il Panda suggerisce che preferirebbe averli tutti per sè!

Se volete ispirazioni per la prossima cena o volete mettervi in contatto con Alice, vi lasciamo il link al suo sito qui.


Condividi questo articolo

Lascia un commento