Racconti in valigia: La Cucina per Curare

Racconti in valigia: La Cucina per Curare

Condividi questo articolo

Oggi il Panda ha il piacere di intervistare Sonia, appassionata di cucina e autrice del blog La Cassata Celiaca, nel quale racconta ai suoi lettori delle sue esperienze, della sua vita e delle sue ricette, dando preziosi consigli a coloro che vogliono ai fornelli!

Ecco per voi la sua intervista:

Raccontami qualcosa su di te e su come nasce il tuo blog

Mi chiamo Sonia e sono una blogger senza glutine.

Una decina di anni fa, dopo avere perso il mio lavoro,  per evitare di cadere in depressione, ho seguito i consigli di mio marito e deciso di convogliare le mie energie  nella creazione di un blog.

Mi è servito  come contenitore di ricette che avevo accumulato  e scritto su foglietti volanti, improbabili block-notes, ma anche come trattamento anti stress.

Da lì in poi è stato tutto molto rapido, un turbinio di novità da assimilare, insieme a concetti del tutto estranei alle  mie competenze ed acquisire la mentalità da blogger è stato al contempo magnifico e molto faticoso.

Ma mai avrei pensato di ritrovarmi qui dopo 10 anni a gestire un blog e non accorgermi neanche di tutto il tempo trascorso a cucinare, a fotografare e a scrivere.

Come nasce la tua passione per la cucina?

Ricordo esattamente l’anno e la ragione che mi hanno spinta ad imparare.

Correva l’anno 2000 e mio marito, allora compagno, fu invitato a mangiare una pizza fatta in casa da un’amica.

La punta di gelosia provata fu tale da spingermi a pensare che avrei potuto conquistare anche io il lato “buongustaio” del mio compagno imparando a fare la pizza in casa.

Non starò a raccontarvi gli orrori che sono riuscita a sfornare, né la frustrazione provata nel non capire come si facesse una pasta frolla.

Sono dovuta partire dalle basi perché, quel pochissimo che sapevo cucinare, non incontrava i gusti limitati del mio amato.

Oggi il mio cavallo di battaglia in famiglia è la torta Setteveli, di strada ne ho fatta.

Prendi mai spunto di ingredienti/ricette quando vai in vacanza?

 Da curiosa quale sono, amante sfegatata del cibo a 360°da quando ne ho memoria,  quando ho iniziato ad interessarmi alla cucina ho anche sviluppato la mania di rifare in casa tutto ciò che assaggiavo fuori casa. Questo finché la celiachia non è entrata prepotentemente a far parte della mia vita . Da quel momento in poi, tentare di riprodurre in casa ciò che vedevo mangiare agli altri quando eravamo fuori o in vacanza è stato l’unico modo per scoprire accostamenti di sapore e ricette del tutto nuove per me.

A maggior ragione quando siamo in vacanza, vista la frequente impossibilità di assaggiare le specialità locali, ogni ingrediente o ricetta è fonte di ispirazione.

Ci puoi consigliare un dolce senza glutine da preparare in vista delle vacanze natalizie?

Ne ho proprio uno fresco di forno che ritengo sia assolutamente adatto all’occasione. Proprio prendendo spunto da una vacanza, sono venuta a conoscenza di uno scenografico dolce che si chiama Courchevel.

Prende nome dall’omonima località sciistica francese ed è composto da un soffice pan di spagna intervallato da crema chantilly nella quale sono incastonati dei lamponi.

La particolarità di questa torta (abbastanza semplice in realtà)è il fatto che è totalmente avvolta da morbide crêpes spolverate di zucchero a velo che simulano le curve delle montagne innevate.

Il dolce ideale da servire in tavola durante le vacanze natalizie.

Grazie Sonia per averci dedicato il tuo tempo, il Panda non vede l’ora di ripartire!

Vi ricordo che se volete contattare Sonia trovate il suo blog qui

Sei un viaggiatore? Vuoi vivere le stesse esperienze di Sonia?


Condividi questo articolo

Lascia un commento