Racconti in valigia: La cucina marocchina ha un perfetto equilibrio di spezie

Condividi questo articolo

Oggi il Panda ha il piacere di intervistare Samanta, appassionata di viaggi e autrice del blog Alla scoperta dei sapori, nel quale racconta ai suoi lettori delle sue esperienze, della sua vita e delle sue ricette, dando preziosi consigli a coloro che vogliono mettersi ai fornelli!

Ecco per voi la sua intervista:

Raccontami qualcosa su di te e su come nasce il tuo blog

Mi chiamo Samanta Alermani, sono nata a Pavia nel lontano 1975, ho sempre amato cucinare fin da piccola, mio papà mi ha insegnato le basi della cucina e soprattutto mi ha insegnato ad assaggiare (che forse è la parte della cucina che amo di più), con gli anni la mia cucina si è affinata, complici i corsi che ho fatto e i libri che ho letto, tempo fa ho aperto il mio blog, ma era più un ricettario che un vero e proprio blog anche se avevo il mio seguito.

Il mio progetto è nato per caso, un amico aveva bisogno di aprire un blog e per provare ad aiutarlo ho incominciato con l’aprire il mio blog, facendo prove per verificare che tutto funzionasse alla perfezione e soprattutto per poi aprire il suo e soddisfare tutte le sue esigenze e fu così che nacque la mia voglia di condividere la mia passione in cucina.

L’anno scorso ho deciso di aprire un blog vero e proprio con un mio dominio, è stato sia interessante che abbastanza impegnativo poiché ho fatto tutto da sola, non sono esperta di webdesign di conseguenza non è stato facilissimo.

Da lì ho incominciato a condividere ancora di più la mia passione parlando anche di me stessa all’interno di ogni articolo, mi piace raccontare sia me stessa che i piatti che preparo.

Amo anche fotografare, altra passione trasmessami da mio papà, ora mi sto specializzando nella foodphotography ed ho infatti in programma di seguire il secondo corso di fotografia a gennaio 2020.

Credi che il mondo food contribuisca a rendere un’esperienza di viaggio unica per scoprire la cultura locale del paese?

Assolutamente sì, quando viaggio cerco sempre di assaggiare tutte le delizie locali, mi piace scoprire nuovi sapori (d’altro canto il mio blog si chiama “Alla scoperta dei sapori”).

Spesso, quando mi capita di mangiare un piatto nuovo e interessante, chiedo allo chef che ingredienti ha usato e in un battibaleno mi ritrovo a condividere la passione per la cucina con lui.

Quando ritorno a casa cerco sempre di ricreare le ricette dei piatti che ho conosciuto in vacanza, sperando di rivivere le stesse emozioni che ho provato.

Quale cultura culinaria straniera di affascina di più? Come mai?

E una domanda molto difficile, poiché sono una buona forchetta e mi piace sperimentare sempre, ma posso dire che la cucina che amo di più, dopo quella italiana, è quella francese, soprattutto quella provenzale; i loro formaggi sono per me un’esperienza sensoriale, per non parlare dei dolci; ritengo che i dolci francesi siano i migliori al mondo.

Adoro sentire i profumi delle locande in Provenza mentre passeggio per le viuzze dei paesini, ogni profumo mi fa venire fame.

Una meta molto gettonata ultimamente è il Marocco, cosa ne pensi della cucina marocchina?

Non sono mai stata in Marocco, ma mi ha sempre affascinata e penso che sarà una delle mie prossime mete.

La cucina marocchina è molto interessante, trovo che abbia un perfetto equilibrio nell’uso delle spezie.

Pur non essendo mai stata in Marocco ho sperimentato una ricetta in Tajine che cucino spesso: Tajine di agnello e frutta secca, gustosissima e profumatissima.

Grazie Samanta per averci dedicato il tuo tempo, il Panda non vede l’ora di ripartire!

Vi ricordiamo che, se volete contattare Samanta, volete ispirazioni e consigli sul prossimo piatto o volete seguire le sue avventure, potete trovare il suo sito  qui

Sei un viaggiatore? Vuoi vivere le stesse esperienze di Samanta?


Condividi questo articolo

Lascia un commento