Racconti in valigia: Italia, Terra dei Sapori

Racconti in valigia: Italia, Terra dei Sapori

Condividi questo articolo

Oggi il Panda si avvicina al fine settimana intervistando Nica, autrice del blog Prendili Per la Gola che ci ha raccontato di sè e delle sue esperienze di viaggio e cucina!

Siete curiosi di sentire cosa ha da dirci Nica?

Ecco a voi la sua intervista:

Raccontami qualcosa su di te e su come nasce il tuo blog

Sono Nica Cardinale. Età 33 anni, sposata da tre anni. Sono una pugliese, barese per la precisione, che vive a Milano. Ho studiato economica aziendale, ma alla fine ho scelto la cucina.

Il blog Prendiliperlagola.it nasce quasi dieci anni fa, quando un pomeriggio d’inverno, dopo l’ennesimo dolce sfornato, il mio fidanzato, mi ha detto:”Perché non condividi le tue ricette su Internet?” I primi blog erano già nati, alcuni erano già famosi. Così ci ho provato, ho aperto il mio blog e cominciato a postare ricette. Quando mi sono trasferita a Milano alle ricette ho cominciato ad affiancare i primi eventi enogastronomici. Prendiliperlagola.it diventava così sempre più conosciuto, sempre più seguito. Oggi è una community di 30 mila followers.

Come e quando nasce la tua passione per la cucina?

La mia passione nasce in cucina con la mia mamma. La mia mamma, casalinga, ha sempre cucinato benissimo. Preparava i buffet per le feste di compleanno sia mie che di mio fratello. Ho cominciato facendole da assistente, pessima direi. Né ho sbagliate di creme pasticcere. Poi pian piano mi sono appassionata sempre più, fino a sperimentare nuovi dolci, nuove tecniche, nuovi ingredienti. Ed ero pronta per essere lasciata libera di pasticciare.

Qual è stata la tua migliore esperienza di viaggio finora, perchè?

La migliore esperienza di viaggio legata al cibo è stato il mio recente viaggio in Sicilia. Resto in Italia, si. Spesso giriamo il mondo in cerca di emozioni, gusti, sensazioni particolari, ma a mio avviso, l’Italia è il miglior paese al mondo dove mangiare bene. Paesaggi incantevoli che non avevo ancora visitato. La “Riserva dello Zingaro” e i “Faraglioni della Tonnara di Scopello” sono state le mie mete preferite.

Ci puoi raccontare il piatto tipico di questo luogo e le esperienze che hai provato nel mangiarlo la prima volta?

Il “cuscus di pesce trapanese”. Me lo hanno servito con il brodetto a parte. Quel brodetto che racchiudeva tutti gli odori del pesce utilizzato per condire dei granelli di semola cotti a vapore. Scorfano, gallinella, pesce San Pietro, gambero, scampo, tesori di una mare ricco di storia e tradizione. 

Le immagini che avete visto sono tratte direttamente dalle esperienze di Nica, presenti nel suo blog!!!

Ringraziamo ancora Nica per questa bellissima intervista. Se volete più informazioni utili sulle sue ricette o sui suoi piatti, li potrete trovare nel suo blog qui!


Condividi questo articolo

Lascia un commento