Racconti in valigia: Il Profumo della Cucina di ‘Mamma’

Racconti in valigia: Il Profumo della Cucina di ‘Mamma’

Condividi questo articolo

Oggi il Panda ha il piacere di intervistare Antonella, esperti di cucina e autrice del blog I Sapori di Antonella, che ci ha parlato di sè e delle sue avventure in un cucina e nel mondo… Curiosi di sapere cosa ci hanno raccontato? 

Ecco per voi la loro intervista:

Raccontami qualcosa su di te e su come nasce il tuo blog

Mi chiamo Antonella Cascione sono nata a Bari e ci vivo, sono sposata da 19 anni ed ho una figlia di 17, amo immensamente la mia città e la mia regione la Puglia.

Il blog nasce in un momento particolare e cioè quando ho scoperto di avere una malattia autoimmune e spronata da mia figlia, che all’epoca era piccola, ho deciso di aprire il blog anche se non l’ho curato per parecchi anni.

Gli ultimi 3 anni l’ho preso come impegno più serio.

Come nasce la tua passione per la cucina?

Io ed il cibo, la cucina siamo sempre andati molto d’accordo, sono sempre stata innamorata dei profumi che respiravo nella cucina di mia mamma, ma la scintilla mi è scoccata quando vedevo mia nonna Vincenza preparare le mitiche orecchiette, piccolissime e sottili che mai a nessun altro ho visto replicare, io ci provo a dire il vero ma sono ancora un pò lontana.

Quale esperienza di viaggio che hai avuto è per te indimenticabile?

Il viaggio che più mi è rimasto nel cuore è quello fatto l’estate 2018 in Spagna, i colori, i profumi, i sapori, l’accoglienza della gente del luogo mi è rimasta nel cuore e mi faceva sentire a casa, perchè gli spagnoli sono molto simili a noi pugliesi quindi è stato tutto ancora più bello.

Ci puoi raccontare il piatto tipico o il tuo preferito di questo luogo e le emozioni che hai provato ad assaporarlo per la prima volta;

Un pò tutto devo dire la verità ma in particolar modo le tapas, perchè mi è piaciuto lo spirito di convivialità che c’è intorno a questo momento che loro usano come incontro, soprattutto quando mi trovavo a Siviglia, per fare un esempio di fianco a noi, gente totalmente estranea che ci invitavano a fare un brindisi con loro, questo fa capire il loro modo di fare molto allegro anche con persone che non conoscono.

Le foto che avete visto sono state scattate proprio da loro!

Vi ricordiamo che, se volete contattare Antonella, volete ispirazioni e consigli per il prossimo piatto, o volete seguire le sue ricette, potete trovare il suo sito qui 


Condividi questo articolo

Lascia un commento