Racconti in valigia: Grecia: un incontro tra storia, arte e tradizione

Racconti in valigia: Grecia: un incontro tra storia, arte e tradizione

Condividi questo articolo

Buongiorno community dei panda e buon inizio settimana, oggi abbiamo avuto la fortuna di intervistare Michela e Maurizio, autori del blog Tutti pazzi per la Grecia, che ci hanno permesso di immergerci con loro nella cultura e nei magici luoghi della Grecia. Curiosi?

Ecco per  voi la loro intervista:

Raccontami qualcosa su di voi e su come nasce il vostro blog

Siamo una coppia torinese che ama viaggiare per fuggire da un normalissimo lavoro da  impiegati. Dal lontano 96 frequentiamo la Grecia, scoperta durante il viaggio di nozze a Creta. Da quando abbiamo iniziato ad organizzarci i viaggi da soli  le fonti informative sono state principalmente tratte dal web. Di conseguenza ci è sembrato naturale condividere anche le nostre esperienze raccontandole con un po’ di emozione e nostalgia.

Secondo voi qual è la meta più sottovalutata della Grecia?

Avendo ancora molto da visitare in Grecia pensiamo che un viaggiatore curioso dovrebbe avere voglia di andare a esplorare mete fuori dai circuiti del turismo di massa.

Una meta sottovalutata in Grecia secondo noi è Atene, anche se può sembrare un paradosso.

E’ visitata da milioni di persone ogni anno, ma moltissimi si trattengono solo per poche ore in attesa di prendere un traghetto o un volo per le isole.  In realtà è una città da scoprire che si sta riprendendo dopo una crisi molto forte.

Oltre ai siti storici conosciuti in tutto il mondo ha dei quartieri molto vivaci e alla moda come Kolonaki e Psirri.

Cosa vi affascina di più della cultura greca?

In primo luogo un patrimonio storico e  artistico impareggiabile, che in alcuni casi potrebbe essere valorizzato meglio. Siamo sempre affascinati da come il popolo Greco sia attaccato alle proprie tradizioni, e viva in modo appassionato le feste popolari e religiose.

Ci piace vivere la vera atmosfera greca il 15 agosto o in qualche festa di paese facendoci coinvolgere dall’entusiasmo degli abitanti del posto.

Ovviamente il cibo, e la cordialità delle persone sono elementi importanti che ci hanno fatto innamorare della Grecia.

La cucina greca è condivisione dei piatti con parenti e amici, e i suoi sapori mediterranei sono un aspetto immancabile dei nostri viaggi.

Cosa vi ha spinto a intraprendere un viaggio verso l’isola di Citera?

Siamo innamorati di tutta la Grecia ma in particolare delle isole Cicladi. Alcune di queste sono diventate sovraffollate e  meta di un turismo internazionale, con perdita della vera anima greca che noi andiamo a cercare.

Alla ricerca di un’isola che potesse essere ancora autentica, e di dimensioni adatte a un soggiorno di due settimane, abbiamo scelto Citera che si trova sotto il Peloponneso a circa 4 ore di traghetto da Creta.

Non potevamo fare scelta migliore, abbiamo trascorso una vacanza in un’isola ancora selvaggia e lontana dai circuiti tradizionali, ma accogliente e ricca di luoghi meravigliosi che ci hanno conquistato.

Vi ricordiamo inoltre che tutte le foto che vedete nell’articolo sono tratte proprio dai viaggi di Michela e Maurizio!

Per tutti coloro che vogliono informazioni sulla Grecia, ispirazioni per il prossimo viaggio o desiderano mettersi in contatto con Michela e Maurizio, vi lasciamo il link al suo sito  qui.


Condividi questo articolo

Lascia un commento