Racconti in valigia: Fatto in casa è (decisamente) più buono!

Condividi questo articolo

Oggi il Panda ha il piacere di intervistare Ornella, amante dei viaggi e della cucina e autrice del blog Fatto in casa è più buono in cui condivide con i suoi lettori le sue ricette, i suoi consigli e le sue esperienze.

Raccontami qualcosa su di te e su come nasce il tuo blog; 

Sono Ornella e ho un blog essenzialmente di food da circa 7 anni. Scrivo ricette di famiglia rivisitate o quelle che mi piace riproporre ai miei amati lettori. Il blog è nato in un momento apatico della mia vita, quando il lavoro in un negozio, sempre vuoto, mi annoiava alla grande. Così ho deciso di iniziare a scrivere ciò che cucinavo a casa e a raccontare la storia che c’era dietro ad ogni mio piatto. Appassionata di cucina sin da piccola, i fornelli mi hanno chiamata all’opera già all’età di 10/12 anni. Mamma e papà lavoravano sempre e io a casa ammiravo i miei nonni, che con tanto amore preparavano leccornie ogni giorno. Col tempo, non ho più ammirato il loro da farsi, ma ho messo in atto i loro insegnamenti. Il blog si chiama “fatto in casa è più buono”. Oggi oltre al blog, ho un locale tutto mio, non è un ristorante, ma una hamburgeria gourmet a due passi dalla Reggia di Caserta, “Public House”. Qui creo vere ricette tra due fette di pane, e mi diverto molto. 

Che importanza hanno i viaggi nella tua vita?

I viaggi per me sono sempre stati amici di vita. Appena posso scappo per conoscere, tanto un luogo, quanto la sua cucina. Spesso prendo spunto per nuove ricette. 

Questa é una mia foto del viaggio a Cuba, al mio rientro ho preparato subito un piatto nuovo. 

Credi che sia importante la contaminazione culturale nella cucina contemporanea? 

Adoro la contaminazione in cucina e sono aperta sempre a nuovi sapori e connubi. 

Hai qualche ricetta di ispirazione marocchina da regalare ai nostri lettori? 

Non ho questa ricetta ancora sul blog, ma al locale tempo fa, ho preparato un panino con l’hummus di ceci. Una ricetta semplice e molto gustosa. 

Ingredienti

  • 440 gr di Ceci lessati e scolati
  • 1 o 2 cucchiai di succo di limone
  • 4 cucchiai di olio d’oliva extravergine
  • 2 spicchi d’aglio schiacciati
  • 1 cucchiaino di sale
  • 6 cucchiai di tahina
  • 1 ciuffetto di prezzemolo fresco
  • 1 pizzico di paprika 

Procedimento

Frulla tutti gli ingredienti ad eccezione del prezzemolo fino ad ottenere una salsa densa ma senza grumi. Se il composto risulta troppo denso o grumoso, aggiungi un po’ di acqua calda di governo o di cottura dei ceci. Decora con il prezzemolo fresco tritato e, se vuoi, con un filo d’olio extravergine e con un pizzico di paprika… e il tuo hummus è pronto!

Grazie Ornella per averci fatti sognare attraverso i tuoi racconti e averci aperto le porte della tua cucina.

Se volete contattarla o saperne di più su di lei, potete trovare il suo blog qui!


Condividi questo articolo

Lascia un commento