Racconti in valigia: Divulgare i propri viaggi divertendosi e facendo divertire

Condividi questo articolo

In questo martedì il Panda ha avuto il piacere di intervistare Elena e Christian autori del blog Insolitotramtravel , nel quale raccontano delle loro esperienze di viaggio e della loro vita. Sono inoltre promessi sposi, facciamoli i migliori auguri!

Curiosi di sapere cosa ci hanno detto?

Scopriamolo assieme in questa intervista:

Parlatemi un po’ di voi e del vostro blog?

Ciao, siamo Elena e Christian, 27enni originari di Pordenone, in Friuli Venezia Giulia e da un anno conviviamo in provincia di Treviso dove lavoriamo come commessa e sviluppatore informatico!

Stiamo insieme da 9 anni e giusto qualche settimana fa Christian mi ha chiesto di sposarlo in una maniera “insolita”, caratteristica imprescindibile del nostro modo di fare sia online che offline (non mi dilungherò ulteriormente, ma se volete approfondire ci sono delle stories in evidenza nel nostro profilo instagram)!

Ah si! Su Instagram ci trovate con il nickname @insolitotramtravel, nome che abbiamo scelto oltre un anno fa con l’intento di coniugare il tema dei viaggi con il nostro modo di fare un po’ inusuale per il mondo dei social!

Abbiamo iniziato parlando di Instagram perchè è da lì che è partita, nel marzo 2018, durante un viaggio a Tenerife, la nostra avventura online assieme. Tant’è che Instagram è, ad oggi, la nostra principale piattaforma di comunicazione, alla quale solo successivamente si sono aggiunti Facebook, Twitter ed infine il blog (a Luglio 2018).

L’avvio sia dei profili social che del blog è stato, in misure differenti, fortuito: nel caso di instagram abbiamo caricato la prima foto come mero passatempo mentre stavamo prendendo il sole, mentre l’apertura del blog era finalizzata solamente all’occupare il nome di dominio che sapevamo, prima o poi, sarebbe tornato utile!

Ora come ora, invece, abbiamo le idee molto più chiare, in ambo i fronti, forti di 1 anno e mezzo di esperienza a stretto contatto con ogni funzionalità e con un numero sempre crescente di persone.

Il nostro obiettivo è quello di riuscire a divulgare divertendoci e facendo divertire, mediante iniziative “insolite” che coinvolgano attivamente le persone che ci seguono portandole ad essere parte attiva di un progetto che, a tendere, ci piacerebbe potessero definire “loro”.

In tal senso abbiamo iniziato fin dagli albori con gli #unusualtravelgames, un’iniziativa giocosa volta a condividere esperienze di viaggio che divenne particolarmente virale su twitter quando ancora non avevamo un account twitter. Dopodichè abbiamo introdotto le #cariosity, pillole di cultura geografica narrate da Christian rigorosamente in auto e rigorosamente in 15 secondi.

A settembre abbiamo poi introdotto la fase 2 degli #unusualtravelgames, questa volta sotto forma di quiz nelle stories con tanto di classifica, badge, traguardi e premi, tutti consultabili nel nostro blog! E proprio attorno ad essi si è formata ora una community  su telegram di circa 100 persone.

In tutto ciò, sembra quasi che i viaggi non c’entrino quasi nulla, ma essi sono il tema portate attorno al quale ruota la nostra narrazione, le nostre foto, i nostri articoli, le nostre curiosità e i nostri quiz!

Qual è il significato di viaggio per voi?

Non vogliamo annoiarvi raccontando la solita favola del viaggio come mezzo di libertà, evasione dalla quotidianità o ricerca di se stessi. Per quanto sia vero anche per noi, l’avrete già sentito mille volte (e questa premessa negativa non è altro che un’ennesima reiterazione ) per cui vogliamo fare gli insoliti anche in questo.

Per noi il viaggio dev’essere fatica: una fatica data dal desiderio di vedere più cose possibili, meravigliarsi più volte possibile, catturare ogni istante e riposarsi solamente nei viaggi di andate e ritorno in aereo (per quanto lo permetta la scarsa comodità degli stessi).

Insomma, prendiamo le ferie per riposarci dal lavoro, ma la verità è che ci riposiamo molto di più andando al lavoro!

Raccontatemi del vostro viaggio preferito

Fino a qualche mese fa vi avremmo parlato dell’on the road in Andalusia ma la scarsa memoria di Christian non sarebbe stata di gran aiuto.

Potete però ritenervi fortunati (o sfortunati a seconda della voglia che avete di leggere) perchè giusto qualche mese fa è stato rimpiazzato dal nostro viaggio a Bali.

Un viaggio per certi aspetti controverso, visto che il primo impatto è stato particolarmente straniante, a causa della cultura completamente diversa, lo stile di vita distante dai nostri standard ed un clima (atmosferico) che definiremmo soffocante.

Ciò nonostante l’isola deve avere qualcosa di magico dal momento che, nonostante queste divergenze siano sempre presenti, riesce a farti innamorare di lei. 

Durante le nostre 3 settimane abbiamo potuto godere della natura incontaminata dell’isola, di cascate mozzafiato, di templi suggestivi e di panorami da sogno. A dire il vero non siamo sempre stati a Bali ma ci siamo anche spostati nelle vicine isole di Gili Air e Nusa Penida dove abbiamo potuto fare alcuni degli incontri ravvicinati più emozionanti della nostra vita con tartarughe e mante giganti.

E a proposito di incontri, le persone con le quali siamo venuti a contatto hanno reso questa esperienza ancora più memorabile, facendoci sentire a nostro agio in ogni circostanza, nonostante le evidenti difficoltà linguistiche, dando il meglio di sè nonostante le evidenti difficoltà economiche in cui purtroppo, versa buona parte dell’isola.

Quali sono i vostri piani per il futuro?

Idealmente ci piacerebbe trasformare la nostra passione per i viaggi e per il mondo digitale in un lavoro a tempo pieno e per farlo abbiamo alcuni obiettivi intermedi che speriamo ci possano aiutare nel raggiungere lo scopo finale.

Quello che non vogliamo assolutamente è, tuttavia, viaggiare “tanto per” ma vogliamo che i nostri viaggi siano un motivo di crescita per noi e di apprendimento per coloro che ci leggono o seguono. In tal senso continueremo ad innovarci, inventare iniziative che coinvolgano ed diano qualcosa (sia esso anche un semplice svago) sia durante i viaggi che non.

A stretto giro, per esempio, vorremmo iniziare a potenziare la nostra presenza online affiancando ad instagram un canale youtube ben curato, costantemente mantenuto ed utile per coloro che vogliono approcciarsi al mondo digitale. Il nostro obiettivo è quello di affrontare sia temi nei quali ci riteniamo già ferrati (come l’instagram marketing)  sia temi nei quali crescere di pari passo assieme a chi ci seguirà (penso per esempio al montaggio video sul quale abbiamo ancora molto ma molto da imparare).

Se volete maggiori informazioni, volete ispirazione per un viaggio o volete contattare Elena e Chrisian direttamente, vi lasciamo il link al loro sito qui.


Condividi questo articolo

Lascia un commento