Racconti in valigia: Cuba: Musica, Rum e Sorrisi!

Racconti in valigia: Cuba: Musica, Rum e Sorrisi!

Condividi questo articolo

Oggi il Panda ha il piacere di intervistare Francesca, appassionata di viaggi e fotografia, autrice del blog La Sottile Linea Rossa , nel quale racconta ai suoi lettori delle sue esperienze, della sua vita e delle sue avventure di viaggio, dando preziosi consigli a coloro che vogliono mettersi in viaggio!

Ecco per voi la sua intervista:

Raccontami qualcosa su di te e su come nasce il tuo blog

Mi chiamo Francesca, ma sul web sono conosciuta come La Sottile Linea Rosa, dal nome del mio blog e dei miei profili social, in particolare instagram. La mia vita nel mondo 2.0 è iniziata nel 2012 per una forte fortissima necessità di evasione dalla realtà lavorativa di tutti i giorni. Grazie a questo mondo ho avuto modo di esplorare ancora di più me stessa e di approfondire e vivere ancora più intensamente, scoprirne di nuove, prenderle, cambiarle, lasciarle… l’evoluzione è stata pazzesca in questi anni e sono certa che ancora continuerà e onestamente mi piace proprio un sacco!

Oggi e da sempre Francesca è una ragazza solare e positiva, amante del rosa colore attraverso il quale vede e vive la sua vita, amante della fotografia e dei viaggi. Una sete perenne di entusiasmo, novità, creatività, allegria e felicità. E questo é tutto quello che cerco di trasmettere tutti i giorni attraverso il mio lavoro.

Hai già pianificato il tuo prossimo viaggio, se si dove?

Per il momento no: Giacomo (mio marito) ed io abbiamo un grande sogno in testa per il 2020 che vorremmo tanto realizzare, ma non è affatto facile, quindi devo dire che tutte le nostre energie sono particolarmente focalizzate in quello. Sicuramente per questo inverno vedo una puntatina ai mercatini di Natale, ormai siamo affezionatissimi, qualche giornata sulla neve e chissà magari un bel viaggetto in un paradiso tropicale… in questo periodo più che mai viene ripetuto spesso questo desiderio, quindi forse è meglio fare in modo che si avveri no?!

Quale luogo extra-europeo ti ha maggiormente colpito?

Noi siamo stati folgorati da 2 posti in particolare: le Maldive per la bellezza sconvolgente del suo mare di della sua atmosfera paradisiaca e dalla West Coast degli Stati Uniti… di quest’ultima in particolare io dico sempre di avere il “mal d’America”. 

Consigliaci un outfit per essere invidiate a Cuba  

CUBA è stato il primo paese extra europeo che ho visitato e, sebbene lasci pezzetti di cuore ovunque nel mondo mi sia capitato di andare, lì in particolare credo di averne lasciato un pezzo più grande. Amo Cuba, sebbene mi renda perfettamente conto che, come tanti posti, viverla da turisti sia tutta un’altra cosa. Cosa indosserei oggi se dovessi tornare a Cuba? Sicuramente uno spezzato top e gonna super floreale di cotone, gonna un po’ a tubino con rouche, sandaletti comodi e cappello a tesa larga. Pronta per affrontare il caldo umido che la caratterizza, perfetto per la città ma anche per il mare, ma soprattutto perfetta per scatenarsi in un salsa cubana calda e avvolgente con quel ritmo speciale che ti entra nelle vene e che ti fa muovere il corpo senza poterle fermare. Perché CUBA è così: musica, rum e sorrisi!

Grazie Francesca per averci dedicato il tuo tempo, il Panda non vede l’ora di ripartire!

Vi ricordiamo che, se volete contattare Francesca, volete ispirazioni e consigli sul prossimo viaggio o volete seguire le sue avventure, potete trovare il suo sito  qui

Sei un viaggiatore? Vuoi vivere le stesse esperienze di Francesca?

Visita il sito!


Condividi questo articolo

Lascia un commento