Racconti in valigia: Consigli beauty per un viaggio in Marocco

Condividi questo articolo

Se anche voi siete in crisi quando dovete preparare il beauty per le vacanze, ma volete comunque proteggere la vostra pelle e la vostra chioma, questa intervista fa per voi: abbiamo infatti parlato con Laura, make up artist ed autrice del sito Laura Vanni Make up Artist nel quale fornisce ai suoi lettori dei consigli utili per la beauty routine. Oggi ci affideremo a lei per dei consigli pratici per proteggere la nostra pelle e la nostra chioma in Marocco!

Ecco per voi  i suoi consigli:

Raccontami un po’ di te e come nasce il tuo blog

Sono Laura Vanni, truccatrice freelance. Abito in toscana, ad Arezzo    ed ho una passione viscerale per il mondo del beauty. 

Dopo il diploma da estetista, ho frequentato un’ accademia per truccatori, attualmente lavoro sia come make-up artist, sia come beauty advisor in profumeria. 

Entrare in una profumeria per me negli anni è stato come fare un viaggio. 

Passeggiavo e curiosavo tra i vari scaffali, percepivo odori nuovi e prodotti al tempo poco familiari, poi un domino di coincidenze o a seconda di come la vede, il destino mi ha portato a lavorarci dentro questo mondo, e il mondo della profumeria è così veloce che non si smette mai di viaggiare. 

Il mio blog è nato infatti per parlare di quello che mi piace, e fortunatamente nel tempo è rimasto tale. Racconto quello che mi colpisce, pubblico i miei lavori e recensisco  prodotti (tanto quando compro qualcosa ho sempre la scusa del.. “mi serve per il lavoro”).

Come si possono proteggere e nutrire i capelli in un paese con un clima come il Marocco?

I capelli vanno protetti, in particolare modo se sono trattati. 

Lo shampoo dovrebbe essere delicato per non indebolire ulteriormente i capelli e il balsamo con funzione ricostituente per compensare la disidratazione del fusto capillare. 

Durante il giorno consiglio uno spray protettivo da capello asciutto o appena inumidito per proteggerli da salsedine, caldo e raggi ultravioletti. 

Quale deve essere la beauty routine in un paese come il Marocco?

Per la pelle, prima di partire per ogni meta io faccio un peeling viso e uno corpo qualche giorno prima della partenza, questo mi garantisce la “base” per un’ abbronzatura perfetta. 

La beauty routine deve essere composta sicuramente da un eccellente detersione (anche se non avete usato trucco durante il giorno). Nello specifico io prediligo il latte detergente da abbinare ad un tonico calmante e un siero rivitalizzante da usare mattino e sera. Per la sera meglio una crema nutriente che durante la notte aiuti la pelle a ripararsi, soprattutto se si visitano alcune aree del Marocco dove l’aria è particolarmente secca. Mentre al mattino rigorosamente una crema con filtro solare (anche se uscite per fare delle attività e passeggiare) o se andate in spiaggia dopo il siero si può usare direttamente una crema solare. La protezione, sarà per i primi giorni molto alta, fino a scendere a seconda della reazione della vostra pelle e del vostro foto tipo, ma mai al di sotto di un Spf 30. Vi abbronzerete uguale e la vostra pelle vi ringrazierà.

Consigliaci un trucco che ci faccia sentire sempre al top, dalla mattina alla sera 

Per sentirsi subito al top bastano pochi step: se non sapete rinunciare al fondotinta la sera  potete optare per dei correttori di incarnato che rimangono leggeri e impercettibili sulla pelle. Magari munitevi di una cipria compatta, ad oggi reperibile anche in formato travel size per poter dare un ritocco alla zona a T se le temperature salgono o se la vostra pelle tende a lucidarsi. 

Un ombretto perlescente in matitone è stato il mio must di quest’anno in vacanza, pratico, d’effetto e veloce da applicare.

Tanto ma tanto mascara, e un rossetto liquido a lunga durata. Impossibile sbagliare!

Grazie Laura per averci dedicato il tuo tempo e per i tuoi preziosi consigli!

Tutte le foto che avete visto in questa intervista sono tratte proprio dal blog di Laura!

Se volete maggiori informazioni, volete il suo aiuto o volete contattare Laura direttamente, vi lasciamo il link al suo sito qui


Condividi questo articolo

Lascia un commento