Racconti in valigia: Scoprire il mondo con “A Tourist Abroad”

Condividi questo articolo

Oggi il panda ha il piacere di intervistare Martina e Pierluigi, ideatori di A Tourist Aborad, blog in cui potete trovare tanti interessanti itinerari di viaggio e non solo

Raccontatemi qualcosa su di voi e su come nasce il vostro blog

Ciao Alice, prima di tutto grazie per questa meravigliosa opportunità. Siamo molto felici di poter raccontare qualcosa di noi e del nostro progetto. 

Siamo insieme da 6 anni e fin dal primo momento abbiamo condiviso questa grande passione per i viaggi! Siamo originari della provincia di Napoli e siamo follemente innamorati della nostra città. Amiamo esplorare e toccare con mano nuove culture, sperimentandole in tutto e per tutto. Durante i nostri viaggi ci piace andare alla scoperta del territorio, facendo tante escursioni e trekking per conoscere anche i luoghi più selvaggi. Ma un’altra grande passione è il cibo! Assaggiamo tutto e quando viaggiamo ci divertiamo a scoprire tanti sapori nuovi provando la cucina del posto: dai ristoranti allo street food, preferiamo  sempre i locali frequentati prevalentemente dalla gente del luogo.

Pierluigi: Soprattutto i dolci! E poi capelli e barba mi aiutano a confondermi bene con la gente del posto, in particolare in nord Europa. Spesso mi capita che le persone mi fermino per chiedermi indicazioni in danese, o in svedese e io mi diverto a cercare di imparare qualche nuova parola! 

Martina: Sì, è sempre molto divertente! Io sono molto organizzata, lui invece ama l’avventura e l’imprevisto! Abbiamo trovato un punto di incontro tra questi due modi di vedere le cose e ora lasciamo sempre una parte del viaggio al caso. È un’esperienza molto bella e… terapeutica 🙂

Pierluigi: Durante i nostri viaggi non ci fermiamo mai! Camminiamo tanto e viviamo l’esperienza a 360°. Questo qualche volta comporta qualche piccola disavventura (soprattutto per me!), per questo ho abbiamo deciso di dedicare una rubrica alle (dis)avventure del “turista” all’estero. Anche su suggerimento di amici che ridono tanto ad ascoltarle durante le serate insieme.

Martina: Verissimo! E in fondo anche il nostro blog è nato come una piccola avventura: un giorno eravamo a Dublino durante uno dei nostri viaggi e Pierlu ha litigato con un cigno al Phoenix Park…

Pierluigi: Chi non ha mai litigato con un cigno in fondo…? 😀

Martina: Abbiamo riso così tanto che abbiamo sentito il desiderio di condividere la storia con qualcuno! Ci piace molto condividere e guardare sempre il lato comico delle cose. Lo facciamo per pura passione e cerchiamo di conciliare il blog con la vita lavorativa (entrambi lavoriamo full-time).

Qual è il borgo, città o regione italiana che vi è più rimasta nel cuore?

Pierluigi: A Ferrara ci siamo trovati in una cittadina dove si respira la storia e si mangia benissimo. Si può godere la città nel massimo del relax, passeggiando per la piazza e per le piccole vie ammirando la quotidianità e la magia del borgo. E poi impazzisco per la cucina del posto!

Martina: Ferrara anche per me, senza dubbio! È una città viva e ricca di storia. È accogliente, calorosa e molto romantica. Ci siamo stati diverse volte, è nel nostro cuore. Per quanto riguarda i borghi, beh… c’è davvero l’imbarazzo della scelta!

Quale paese Europeo che avete più apprezzato?

Pierluigi: Vienna è meravigliosa, è storia, arte, musica, architettura. Qualsiasi cosa si cerca, qualsiasi cosa si voglia ammirare a Vienna c’è, dai bellissimi monumenti, ai giganteschi musei o agli smisurati spazi verdi. La si può visitare in qualsiasi periodo dell’anno è continua ad affascinare. Mi è piaciuta così tanto che… ho lasciato lì la carta d’identità!

Martina: Da appassionata della storia di Elisabetta d’Austria sarei tentata di dirti Vienna… ma Cracovia mi ha rapito il cuore! Abbiamo trascorso due settimane meravigliose esplorando la città e i dintorni: un museo a cielo aperto! Non ci sono parole per descrivere lo spettacolo del tramonto sulla sua gigantesca piazza, gli artisti di strada che la popolano a ogni ora del giorno e della sera, il trombettista che si affaccia dalla finestrella del campanile e le vecchiette che vendono pane profumato a ogni angolo della città. Cracovia è un turbinio di emozioni e i polacchi sono persone molto generose. Ci tornerei altre 100 volte! Anche se… l’Irlanda ha sempre un posto speciale nel mio cuore. Ci siamo già stati 5 volte e ci torneremo ancora: il mal d’Irlanda si fa sentire, è una terra che non si dimentica facilmente, ti resta dentro con la sua musica e la sua vitalità. E poi c’è Riga, nella mia top 3: quando siamo arrivati in spiaggia sul Baltico ho corso come una bambina! Ero emozionatissima!

Wien, Ringstrasse, Rathaus, Adventmarkt, Adventzauber

Fuori dall’Europa qual è stato il viaggio che più vi ha colpiti?

Confessiamo che non ci siamo ancora spinti oltre i confini europei, per scelta. L’Europa offre tanti luoghi da esplorare e noi ci sentiamo cittadini del Mondo, ma siamo anche convinti che per spingersi lontano sia bene conoscere prima le proprie radici. Abbiamo deciso di girare l’Europa in lungo e in largo prima di spingerci oltreconfine. Il nostro prossimo viaggio, per esempio, prevede partenza da Amburgo per salire in auto verso la Danimarca ed esplorarla tutta, possibilmente fermandoci a dormire in qualche rustico B&B danese sulla costa! In un futuro molto vicino, però, prevediamo di fare rotta verso il Giappone o l’Alaska… vi terremo aggiornati 


Condividi questo articolo

Lascia un commento