Alla scoperta dell’incantevole Bruges

Condividi questo articolo

Tra le bellezze che caratterizzano le Fiandre, meravigliosa regione del Belgio, degna di nota è certamente l’incantevole città di Bruges. Il suo centro antico, attraversato da una fitta rete di canali navigabili, è stato inserito nel Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’UNESCO nel 2000.

Canali di Bruges, Foto di S. Hermann & F. Richter da Pixabay
Canali di Bruges, Foto di S. Hermann & F. Richter da Pixabay

Le stradine acciottolate che corrono parallelamente lungo le sue sponde, i ponti e ponticelli di pietra, le tipiche casette in mattoni con tetto spiovente e la loro copertura in tegole, rendono questa città un’affascinante meta turistica. Rimasta pressoché invariata nei secoli, Bruges permette di compiere un viaggio nella storia medievale del paese, considerata idealmente la patria della pittura fiamminga e dei preziosi pizzi lavorati a mano conosciuti in tutto il mondo. A tal proposito, non si può prescindere dal fare un salto al Museo Memling ed al Groeninge Museum, custodi del patrimonio artistico locale, dedicati a tutti gli appassionati del tema o a semplici curiosi.

Lasciate alle spalle le sale ricche di opere d’arte fiamminga, i vicoli conducono verso le due piazze cittadine: quella del Mercato (Markt) caratterizzata dalla Torre Civica alta ben 83 metri (Beffroi) e quella del Municipio (Burg), il vero cuore pulsante della vita locale e turistica, con le sue numerose botteghe d’artigianato, dove acquistare originali souvenirs, le birrerie, le pasticcerie con le vetrine ricche di ogni leccornia e le invitanti cioccolaterie.

Piazza del Mercato di Bruges, Foto di Erich Westendarp da Pixabay
Piazza del Mercato di Bruges, Foto di Erich Westendarp da Pixabay

Un altro modo di visitare Bruges, oltre ad utilizzare le numerose imbarcazioni turistiche messe a disposizione dalle agenzie e dai locali, per gli amanti delle due ruote, è possibile scoprire la città grazie alla sua rete di piste ciclabili che collegano il centro alla periferia, passando dai lussureggianti parchi cittadini.

Un ulteriore merito per Bruges è quello di avere preso il buono da ogni periodo storico che ha attraversato, conservandone ogni testimonianza nel suo tessuto cittadino. Per questo motivo non è raro trovare antiche architetture in stile gotico ben amalgamate a quelle moderne, unite perfettamente tra loro, senza che l’uno disturbi la vista dell’altro, arricchendo così lo skyline della città.

Bruges al tramonto, Foto di Jessica Aubort da Pixabay
Bruges al tramonto, Foto di Jessica Aubort da Pixabay

Bruges è un vero scrigno di meraviglie e racchiude tutte le attrattive che un turista possa desiderare: dall’arte e dalla alla cultura in genere al culto dell’antico, dal cibo alle birrerie tradizionali, dalla natura alla modernità degli edifici contemporanei.


Condividi questo articolo

Lascia un commento