Rovaniemi, il villaggio dove è Natale 365 giorni all’anno

Rovaniemi, il villaggio dove è Natale 365 giorni all’anno

Condividi questo articolo

C’è un posto in Finlandia dove le feste invernali durano tutto l’anno; al Villaggio di Babbo Natale, appena fuori da Rovaniemi, è un luogo magico che riesce a far tornare bambini anche gli adulti più scontrosi e cinici.
Rovaniemi, la capitale della Lapponia, non è sempre stata la storica dimora di Santa Claus, anzi nel corso della Seconda Guerra Mondiale fu quasi completamente distrutta. Nel 1950, Eleanor Roosevelt, la moglie del presidente degli Stati Uniti, venne in Finlandia per vedere come procedeva la ricostruzione e volendo visitare il Circolo Polare Artico le fu costruita una cabina a circa 8 km dal centro di Rovaniemi. Questo fu il punto di partenza della nascita del Villaggio di Babbo Natale attuale.
Dal 1950 in poi Rovaniemi ha percorso molta strada, trasformandosi nel luogo dove regna perennemente il Natale; si è ampliato molto aggiungendo di anno in anno attrazioni sempre più affascinanti come l’ufficio di Babbo Natale, un ufficio postale, un parco giochi di neve, fattorie di renne e husky, un parco divertimenti tutto dedicato a Santa Claus e molto molto altro.

villaggio di babbo natale sera
Il villaggio di Babbo Natale conserva davvero l’essenza del Natale.
Photo credits to santaclausvillage.info

Come Babbo Natale ha trovato casa al Polo Nord

Rovaniemi non è sempre stata la casa di Babbo Natale, anzi solo abbastanza recentemente è diventata la residenza fissa della celebrità delle festività invernali.

La fantasia che vede Babbo Natale tra i ghiacci dell’Artico nasce dalla scintilla creativa di Thomas Nast che, in un’edizione del Harper’s magazine del Dicembre 1866, raffigura Santa Claus che vive nel supposto villaggio di Santa Claussville al Polo Nord. Solo dal 1927 in poi questa idea iniziò a radicarsi di più nella mentalità comune (perlomeno in Finlandia), quando il presentatore radio Markus Rautio, chiamato familiarmente “Zio Markus”, affermò in onda che era stato finalmente scoperto il luogo segreto della fabbrica di giocattoli di Babbo Natale. Dove? A Korvatunturi, una montagna sul confine tra Finlandia e Russia.Eppure l’attuale villaggio di Babbo Natale è ben lontano da Korvatunturi, più precisamente a Rovaniemi. La posizione remota della montagna e la fama acquisita da Rovaniemi dopo la visita della First Lady nel 1950 fecero in modo che la Finlandia decise di rendere realtà l’idea della casa di Babbo Natale non più vicino al confine russo, ma in luogo più accessibile.
Questo concetto non fu attualizzato, dal punto di vista commerciale, fino al 1985 quando fu finalmente completato e aperto al pubblico quello che è oggi il Villaggio di Babbo Natale. Soprattutto dagli anni ‘90 in poi il parco ha conosciuto crescente popolarità; negli ultimi anni i visitatori tendono sempre più a venire dai lontani paesi asiatici come la Cina più che da Europa e Stati Uniti.

thomas nath santa claus
Una delle tante illustrazioni natalizie di Thomas Nath per Harper’s magazine.
Design credits to Thomas Nath

Il villaggio di Babbo Natale

Da una piccola città distrutta nella Seconda Guerra Mondiale, Rovaniemi si è trasformata nella città dedicata interamente al personaggio fittizio più famoso del mondo, Babbo Natale. Dal 1985, l’anno della sua apertura, Rovaniemi ne ha percorsa di strada fino a diventare quello che è oggi. Con un boom di visite negli anni ‘90, i turisti che vengono a Rovaniemi aumentano di anno in anno con oltre 500.000 visitatori che nel 2018.
Aperto tutto l’anno, il Villaggio ha inaugurato lo scorso 10 Novembre l’inizio della stagione festiva con dei canti natalizi e con un discorso pronunciato da Babbo Natale in persona. Questo è il periodo più impegnato per il Villaggio di Babbo Natale dove la cittadina addobbata per le feste invernali si affolla di turisti provenienti da tutto il mondo.

villaggio di babbo natale
Il Villaggio di Babbo Natale è spesso coperto da una coltre di neve nel periodo invernale.
Photo credits to scandi.travel

Incontrare Babbo Natale

L’attrazione principale di Rovaniemi è sicuramente l’ufficio di Babbo Natale, un grande edificio illuminato che semplicemente non potete non vedere. Qui oltre ad un piccolo gift shop si trova appunto l’ufficio di Babbo Natale. Tutto l’anno, e soprattutto nel periodo natalizio, lunghe code di persone attraversano la fabbrica di giocattoli dove gli elfi sono intenti a preparare i regali per i bambini buoni di tutto il mondo. La lunga attesa vale davvero la pena se alla fine di tutto si ha la possibilità di sedersi in braccio di Babbo Natale e sussurargli nell’orecchio cosa si desidera trovare sotto l’albero il 25 Dicembre. Per concludere la visita non poteva che esserci una bellissima foto ricordo da conservare.

babbo natale ufficio

Photo credits to santaclausvillage.info

L’ufficio postale del Circolo Polare Artico

Proprio lungo la linea che segna il Circolo Polare Artico, l’ufficio postale di Babbo Natale non è solo un’attrazione per i bambini e per i più accaniti amanti delle festività natalizie, ma un vero e proprio ufficio postale in funzione tutto l’anno. Questo edificio dall’atmosfera accogliente non solo ha un negozio di souvenir ma anche numerosi tavoli dove sedersi e scrivere lettere e cartoline da spedire ad amici e parenti. Tutte le lettere inviate da questo ufficio avranno lo speciale timbro postale del Circolo Polare Artico, che è possibile ottenere solo a Rovaniemi.
Ogni anno più di 2 milioni di lettere vengono spedite dall’ufficio postale di Babbo Natale; non c’è nulla di più bello che ricevere gli auguri di Buon Natale proprio dal Polo Nord.

Tra renne e cani da slitta

Rovaniemi punta molto sullo spirito natalizio 12 mesi all’anno eppure la città è anche il luogo perfetto per far entrare in contatto i bambini con la natura e gli animali artici attraverso attività all’aria aperta e sport invernali.
Oltre alle più classiche attività come pattinaggio sul ghiaccio e un parco giochi completamente ricoperto di neve dove poter scendere da scivoli ghiacciati e costruire pupazzi di neve ci sono alternative più particolari che non è possibile trovare in molti altri posti al mondo se non in Lapponia.
Non c’è modo migliore per immergervi completamente nel regno delle nevi se non con un tour in slitta attraverso le foreste ghiacciate del Nord della Finlandia. A seconda delle tue preferenze potrai scegliere di percorrere tragitti di diversa lunghezza in slitta. È una delle attrazioni più amate del Villaggio.

Purtroppo niente renne volanti, quelle sono riservate a Babbo Natale, però puoi decidere se fare un giro nelle terre ghiacciate del Nord della Finlandia con cani da slitta oppure delle normali renne artiche. Quasi tutti i posti che offrono la possibilità di fare dei tour in slitta sono dotati di fattorie dove i più piccoli (ma anche gli adulti!) non vedranno l’ora di imparare come sono addestrati gli animali, accarezzarli e in certi casi anche tenere in braccio cuccioli di renna e di husky.

cani da slitta
Non c’è il mezzo di trasporto più divertente di una slitta trainata da cani husky.

Nel frattempo che aspetti di partire per Rovaniemi, per andare a consegnare la tua lista dei regali a Babbo Natale in persona, puoi tenere d’occhio come procede la vita nel Villaggio proprio sullo schermo del tuo computer dalla tua calda casetta tramite una livestream che va in onda ogni giorno.



Condividi questo articolo

Lascia un commento