Speciale Agosto: le 20 Spiagge segrete più belle d’Italia e dove trovarle

Condividi questo articolo con i tuoi amici

Tempo di Lettura: 8 minuti

La tranquillità delle ferie di Agosto non sarà più fantascienza in queste 20 spiagge misteriose

 

Seduto alla tua scrivania, l’aria condizionata al massimo, il caffè fumante accanto (fedele compagno di queste giornate in cui vorresti aprire la finestra, lanciarti e volare verso il tuo luogo paradisiaco), il computer, intasato di appuntamenti e scadenze dell’ultimo minuto, dove, l’unica cosa interessante e odiosa allo stesso tempo è l’orologio, che segna quante ore mancano alla fine della giornata lavorativa.
E poi senti la parolina magica, “blablabla….FERIE”
Qualcuno ha detto ferie?! Ne stiamo assaporando il sapore da ormai qualche tempo, soprattutto grazie ai nostri cari amici di Instagram e Facebook, che già in vacanza, postano foto e video del loro mojito in spiaggia o della loro perfetta abbronzatura.

Aspetta però…c’è una nota che stona in quelle foto, qualcosa che sfugge al nostro controllo quando stendiamo il piano per la vacanza perfetta. Vedo una moltitudine di gente sullo sfondo di diverse foto. Non è forse un po’ troppa? La tranquillità delle nostre ferie di Agosto sembra essere in serio pericolo.


D’estate le coste e le isole italiane, si sa, sono invase da orde di turisti. E spesso trovare un posticino dove rilassarsi diventa impresa assai ardua. Però, se hai comunque deciso di trascorrere le vacanze di Agosto nel Bel Paese, non volendo rinunciare a location lontane dal caos dei turisti un po’ scalmanati, ho una sorpresa per te. Ti rivelo le coordinate di ben 10 spiagge segrete, per goderti il tuo meritato relax, dopo una stagione di intenso lavoro.

 

Scopri l’Italia e le sue splendide spiagge segrete

 

20 spiagge segrete in Italia che ti faranno dimenticare il caos di città

Dal Salento alla Sardegna, attraversando il bel paese, vi presento le spiagge più belle ma segrete d’Italia, dove godersi il mare più suggestivo, più cristallino, in tutta tranquillità e relax. Non resta che munirsi di Google Maps, una cartina geografica per gli amanti del vintage, e andare alla scoperta delle spiagge e calette segrete che il nostro Bel Paese custodisce gelosamente, celando la loro presenza alla moltitudine di turisti proveniente da ogni parte del globo.

1. SPIAGGIA DELLA MARINELLA DI PALMI’, CALABRIA

Nella parte nord della Costa Viola, nella provincia di Reggio Calabria, una strada sterrata, sperduta nella macchia mediterranea, ti conduce a una caletta che rivela il mare più cristallino della regione. I suoi fondali sono meta assai ambita dai sub e da chi fa snorkeling.

2. SPIAGGIA DI CALA VIOLINA, TOSCANA

Le è stato fatto omaggio di questo nome perché la sua sabbia fine, se sfiorata da passi, emana un suono, o meglio suggerisce il suono di un violino sonante. La caletta sorge nel cuore della Maremma nei pressi di Grosseto ed è una delle più suggestive ed incontaminate d’Italia. Sabbia bianca finissima, acqua limpidissima con fondali ricchissimi di fauna. È sormontata da grandi sassi di arenaria e la lussureggiante macchia mediterranea ne incorniciano i tratti. È raggiungibile a nuoto o attraverso una pineta che scende verso il mare.

3. SPIAGGIA DI PORTO FERRO, SARDEGNA

In questa zona, che si raggiunge proseguendo verso nord da Alghero, esiste un lago litoraneo chiamato Baratz, diviso dal mare da una sottile striscia di terra. Qui sorge una baia semicircolare alle cui estremità si ergono due torri suggestive. La spiaggia di Porto Ferro, nella parte nord, è un piccolo paradiso isolato, in cui dune e gigli di mare ne caratterizzano il paesaggio. Finita la spiaggia inizia la scogliera e ancora acqua trasparente.

4. SPIAGGIA DEL BUON DORMIRE, CAMPANIA

Si trova ai piedi di Capo Palinuro, nel Cilento, e per raggiungerla dovrai affrontare 500 scalini o farti portare in barca. Acqua cristallina, spiaggia candida e nessun rumore. La spiaggia è circondata da una ripida scogliera che cade a picco nelle acque cristalline che bagnano la spiaggia. Nel pomeriggio ci sono dei momenti in cui una leggera frescura coccola la spiaggia. Un vero paradiso terrestre!

5. PORTO BADISCO, PUGLIA

Da Lecce, sulla litoranea, dirigiti verso sud, fino a Porto Badisco. Un’importante scogliera disarma e incute un certo timore ai molti. Ma, fra grotte sotterranee o che spuntano timide dall’acqua- come la splendida Grotta dei Cervi che conserva disegni rupestri di oltre 4 millenni fa –, una distesa di mare azzurro intenso e il verde della macchia mediterranea di quest’angolo di Puglia, sarete ripagati di ogni fatica. Si narra che Enea sbarcò in questo tratto di spiaggia la prima volta che mise piede in Italia.

6. LA BAIA DELL’ACQUAVIVA, PUGLIA

E’ un’insenatura situata tra due promontori di roccia, inondata dai profumi della macchia mediterranea e con sorgenti di acqua dolce che si mescolano a quella marina. Una gemma segreta e ben nascosta alle orde di turisti è la Marina di Andrano, tra Tricase Porto e Castro Marina. Qui ci inoltreremo nella splendida Grotta Verde, che offre un affascinante spettacolo di luci e colori quando il sole accarezza le acque cristallo di questo tratto di mare.

7. SPIAGGIA DI PUNTA CRENA, VARIGOTTI, LIGURIA

Questo tratto di spiaggia, caratterizzato da acque trasparenti, ombreggiato e circondato da ripidi costoni scoglieri che si lanciano a picco sul mare, si trova a poche centinaia di metri dal molo di Varigotti. È accessibile solo via mare, o per i più temerari e incoscienti, con l’ausilio di una corda lanciandosi dal promontorio.

8. TORRE LAPILLO, PUGLIA

Questa piccola spiaggia del Salento, definita dal Guardian “le Maldive d’Italia” per le sue acque caraibiche, è situata nei pressi della costa di Porto Cesareo. Torre Lapillo è sovrastata dalla torre d’avvistamento seicentesca di San Tommaso, da cui prende il nome. E’ una vera e proprio perla del Salento, le cui acque trasparenti e l’incredibile laguna la rendono un luogo ideale dove trascorrere le vacanze al riparo da occhi indiscreti.

9. SPIAGGIA DI REMAIOLO, ELBA

Siamo nel comune di Capoliveri, dopo aver percorso qualche chilometro su una strada sterrata, si scende lungo il sentiero che porta alla spiaggia di Remaiolo. Sabbia e ghiaia, tamerici che eccitano l’olfatto, questi gli ingredienti che rendono la baia del Remaiolo unica. Poco distante dall’antica cava da cui si estraeva la pirite, nelle grotte e negli anfratti a strapiombo sul mare nidifica il gabbiano reale.

10. CALA GOLORITZE, SARDEGNA

Acque lisce, dalle tonalità indaco, rocce dalle forme che stimolano la fantasiosa caratterizzano Cala Goloritze, situata nel comune di Baunei, in provincia di Ogliastra. È un vero paradiso in terra al riparo da sguardi indiscreti. Per conquistarti il diritto di immergervi nelle sue acque dovrete percorrere un sentiero di circa un’ora sotto il sole cocente. Questa oasi di tranquillità presenta scenari mozzafiato, come un pinnacolo di 143 metri (scalabile) e un suggestivo arco roccioso.

 

11. SPIAGGIA DELLA BASSONA – FOSSO GHIAIA (RAVENNA)

Abbracciata da una grande pineta, la spiaggia della Bassona, a Fosso Ghiaia, tra Ravenna e Cervia, è inserita nella Riserva naturale della foce del Bevano. E’ una bellissima spiaggia di soffice sabbia mielata, dal fascino selvaggio e indomabile, orlata dalla rigogliosa pineta e dal limpido mare azzurro.

12. PUNTA ADERCI, IN ABRUZZO

Saranno solo silenzio, natura, mare cristallino e pace massima a giustificare quei 15 minuti di cammino in discesa che dovrete fare per arrivare. La spiaggia è una riserva naturale, dove non ci sono chalet né chioschi ed è popolata da gente zen che divora libri e costruisce ripari con canne di bambù e parei.

13. CALA SISINE, SARDEGNA

La vera chicca di Baunei, provincia di Nuoro, è Cala Sisine. Qui chi ama lo snorkeling può sbizzarrirsi per ore tra i suoi fondali bianchissimi. Chi ama lo sport nudo e crudo può tentare la calata in acqua dalle falesie della Serra Ovra.

14. LA CAMPANA DUNE, SARDEGNA

Spiagge dunose di 20 metri di altezza, stile Sahara, ma bianchissime e incorniciate da ginepri antichissimi. Inutile dire: acqua cristallina su fondale chiarissimo. Per escursioni selvagge, scivolando sulla sabbia nudi, o quasi.

15. SPIAGGIA DI ALICUDI, ISOLE EOLIE, SICILIA

Un paradiso selvaggio e indomito, dove la presenza umana è ridotta al minimo. La Spiaggia di Alicudi, che sorge su un vulcano spento, è una delle splendide perle delle Eolie. Presenta spiagge candide e un mare turchese.

16. LE SPIAGGIE DI LEVANZO E MARETTIMO, ISOLE EGADI, SICILIA

Levanzo è un piccolo gioiello circondato dal verde della macchia mediterranea, con la presenza di grotte preistoriche e calette poco affollate, tra cui Cala Fredda e Cala Tramontana. I suoi fondali sono limpidissimi, ideali per le immersioni. Marettimo è il posto perfetto invece per chi brama la quiete. Silenziosa, dai fondali trasparenti e dalla caratteristica fauna e flora, è un luogo per chi vuole ritrovare se stesso ascoltando la natura che lo circonda.

17. LA RISERVA DELLO ZINGARO, SICILIA

Percorre il Golfo di Castellammare, nella parte est della Penisola di San Vito. La sua costa rocciosa ospita numerose piccole spiagge e calette, in cui la sabbia è sostituita da candidi ciottoli, che si affacciano sul mare più azzurro che abbiate mai visto.

18. SPIAGGIA DI CALAMOSCHE, SICILIA

Nei pressi della riserva naturale di Vendicari, questo paradiso selvaggio e incontaminato, immerso nella verdeggiante macchia mediterranea, è situato tra due promontori che si estendono verso il mare. Un mare, dalle acque limpide e cristalline. Per raggiungerla, bisogna percorrere a piedi per 15 minuti un sentiero sterrato.

19. LA BAIA DI RIACI, CALABRIA

Qui la natura si è proprio sbizzarrita, alternando insenature sabbiose e rocce frastagliate. La Baia si presta ad escursioni a piedi o via mare, dove è possibile scoprire tante piccole baie e grotte marine. Il mare è di un azzurro che solletica le menti più fantasiose, è quasi irreale ed è perfetto per una suggestiva nuotata al calar della sera.

20. LA RIVIERA DEL CONERO, MARCHE

A Sirolo, nelle Marche, troviamo le meravigliose spiagge dei Sassi Neri, di San Michele e delle Due Sorelle, raggiungibile via mare o con un bus navetta. La spiaggia più selvaggia e incontaminata è quella di Mezzavalle, situata nel Parco del Conero, un’oasi di pace e relax, raggiungibile percorrendo un ripido sentiero, al cui termine sarete premiati con uno stupefacente mare cristallino. La spiaggia La Vela, così soprannominata per il caratteristico massiccio scoglio a forma di vela che ivi vi sorge, presenta un fondale adatto allo snorkeling e un mare turchese che ti lascerà a bocca aperta.

 

 

Pertanto, mio caro viaggiatore, se hai scelto di fermarti come me nel nostro Bel Paese e trascorrerai le tue vacanze nei pressi di una o più di queste località, e come me sei amante del silenzio e della pace dei sensi, ti consiglio di farci un salto. La fatica del tragitto sarà sicuramente premiata.

 

E se sei un viaggiatore dell’ultimo minuto, vieni a scoprire le nostre offerte villaggi e resort d’Italia, vicino a queste spiagge misteriose.

 

Villaggi & Resort d’Italia

Condividi questo articolo con i tuoi amici

mood_bad
  • Non ci sono commenti
  • chat
    Add a comment
    keyboard_arrow_up