Racconti in valigia: web designer in viaggio

Web designer in viaggio

Abbiamo intervistato Andrea, autore del blog webwriter.over-blog.it  che ci ha raccontato delle sue esperienze e delle sue idee sul mondo travel.

Raccontaci un po’ di te e del tuo blog

Sono un web designer calabrese che ha sempre avuto la passione per la scrittura e il raccontare cose, espressa attraverso le fanzine cartacee che trattavano musica per poi passare ai blog. Parlo al plurale perché ne ho altri su tematiche differenti (cucina, birra e uno inerente la mia professione) anche se ultimamente il “grosso” dell’attività editoriale la sto concentrando su questo viste le soddisfazioni che stanno arrivando. Non ultima la collaborazione con il vostro portale.

Gli argomenti trattati sul blog sono di vario genere, spaziano dai viaggi alla tecnologia passando per recensioni di film e di dischi. Praticamente un’ampia vetrina nella quale mostrare i miei interessi, sperando di essere utile a qualcuno.

 

 

Che cosa ti spinge ad intraprendere un viaggio?

Non esiste un unico motivo, direi più una serie di situazioni che mi portano a organizzare un viaggio. Andare a trovare amici (per fortuna ne ho tanti sparsi in giro per l’Italia e qualcuno anche all’estero), fare la classica vacanza estiva, staccare dalla routine quotidiana, week end fuori porta.

L’importante è allontanarmi da casa alla ricerca di cose nuove.

Preferisci viaggiare in Italia o nel resto del mondo?

Preferisco viaggiare e cambia poco se in Italia o altrove perché qualcosa di bello da vedere la si trova sempre. Gli unici fattori che condizionano la scelta sono il tempo e i soldi a disposizione, non sempre presenti in quantità tali da farmi allontanare di molto dai confini italici.

È uno degli svantaggi dell’essere un freelance. Se da una parte posso gestire a mio piacimento il lavoro, facendolo in gran parte da casa, dall’altra non esistono ferie o festività stabilite così come la mancanza di un fisso mensile mi porta a dover organizzare al meglio le spese.

 

Mare o montagna?

Assolutamente montagna. Pur essendo nato e cresciuto a pochi chilometri dal mar Ionio calabrese non ho mai apprezzato le spiagge, lo stare al sole a cuocere come una cotoletta, fare il bagno a mare. Prenderei in considerazione una località marina solo per l’alto valore naturalistico e paesaggistico della zona.

Quali sono le destinazioni che più ti hanno colpito? Perché?

In assoluto le Grotte di Postumia trattandosi della più grande grotta turistica d’Europa. Una roba spettacolare per dimensioni (il fatto che ci si possa spostare con un trenino la dice tutta) e fascino, con degli strani animaletti come il proteo, mai visti prima.

Ci sono stato molti anni fa e mi piacerebbe tornarci.

 

 

Qual è il tuo sogno nel cassetto per quanto riguarda i viaggi?

Ho una grande passione per le civiltà precolombiane e fare un viaggio nelle terre di maya, Inca e Aztechi è sicuramente il mio più grande sogno. L’idea è fare un ampio giro tra Messico, Honduras, Guatemala e Perù per visitare le aree archeologiche più note, gli splendidi templi di Chichén Itzá, Palenque e Tikal o la maestosità di Macchu Picchu.

Un po’ una sfida vista la complessità del tour, ma prima o poi riuscirò a farlo.

 

 

Ringraziamo ancora Andrea per questa bellissima intervista. Vi ricordiamo che potete trovare il suo blog qui

Sei un viaggiatore? Vuoi provare a viaggiare e vivere le stesse esperienze di Andrea?

 

Registrati subito!

Condividi questo articolo con i tuoi amici

Come funziona Rolling Pandas?

req

Crea il tuo viaggio

  • Viaggia in tutto il mondo
  • Scopri 1000+ tour organizzati
  • Più di 200 partner scelti con cura
prev

Ricevi il preventivo

  • Manda la tua richiesta senza impegno
  • Ricevi il preventivo da un esperto locale
  • Prenota con un clic
go

Parti in sicurezza

  • Piattaforma per pagamenti sicuri
  • Utilizzato da centinaia di viaggiatori
  • Opzioni di pagamento flessibili

Vuoi fare un viaggio su misura? Contatta un operatore locale!

mood_bad
  • Non ci sono commenti
  • chat
    Aggiungi un commento
    keyboard_arrow_up