Viaggi wild e in buona compagnia

Abbiamo intervistato Elena, autrice del blog ilditonelnaso.net, che ci ha raccontato delle sue esperienze e delle sue idee sul mondo travel.

 

Raccontaci un po’ di te e del tuo blog

Non ho mai avuto una vera passione per la scrittura, a differenza di molti blogger professionisti, tuttavia ho sempre posseduto una immaginazione molto fervida, soprattutto per quanto concerneva l’ideazione di progetti assurdi e divertenti. Con questo intento, un giorno d’inverno, è nato quasi per scherzo il mio blog IlDitoNelNaso. Come si capisce dal titolo non ho assolutamente la pretesa di raccontare nulla di serio: non ho proposte di tendenza, non sponsorizzo trucchi glamour o vestiti all’ultimo grido. Mi limito semplicemente a scrivere, presa dal flusso di coscienza, riflessioni su temi più ( o decisamente meno) seri come le pagelle del Royal Wedding, o il sondaggione tra Pandoro e Panettone.  E a me va bene così.. d’altronde IlDitoNelNaso è il blog di una blogger, e al massimo vi regala un sorriso!!

 

Che legame hai con il “viaggiare”?

A differenza della passione per la scrittura, che non mi è mai appartenuta, sono nata con una insana curiosità di vedere il mondo e conoscere gli usi e i costumi delle popolazioni dove mi reco. Questa indole appartiene, per fortuna, anche alla mia super sorellina Anna, compagna indiscussa di quasi tutti i viaggi folli che ho fatto, dall’Africa all’Europa. Insomma, siamo due affiatate sorelle ricche di tanta voglia di vedere il mondo con uno zaino in spalla con pochi vestiti e tanti sogni!

 

Come scegli le tue mete di solito?

Le mete che scelgo spesso sono casuali.. un film, un libro, o semplicemente il suggerimento di un amico spesso si tramutano in “pallini” che mi ronzano in testa. Tutto inizia con qualche sguardo su internet, con l’assenata ricerca di un volo abbordabile, e spesso termina con me (e mia sorella) che camminiamo per quella spiaggia, per quella piazza, per quel paese che tanto ci aveva incuriosito. Così è stato per il giro in California on the road, ed è stato così anche per il viaggio a Zanzibar… e chissà quale altra meta ci aspetta!

 

Qual è la cosa che non può mancare durante uno dei tuoi viaggi?

Sinceramente dovrei dire che, per essere un viaggio perfetto, non dovrebbe mancare mia sorella. Ho scoperto, tuttavia, che anche mio marito è un ottimo viaggiatore. Curioso quanto basta e forse un po’ più prudente di me (ma la cosa non guasta). Direi quindi che posso viaggiare senza costumi nonostante stessi andando in un’isola caraibica (ed è successo realmente), o dimenticandomi il cellulare sul letto prima di partire per l’Africa (anche questa storia vera!!), ma non posso assolutamente partire senza una buona compagnia. Non amo i viaggi “comodi”, amo i viaggi imprevedibili, curiosi, con una meta definita ma tante tappe intermedie da scoprire…amo l’ignoto, e solo chi è come me può seguirmi!!

 

Un viaggio che ricordi con piacere e di cui ci vuoi raccontare un aneddoto

Uno dei miei viaggi più divertenti è stato senza dubbio in Messico. Mia sorella ed io, armate di tanta voglia di vedere la costa Maya, però, ci siamo trovate “soffocate” in un resort che organizzava escursioni troppo turistiche (e anche troppo care) e non ci permetteva di conoscere neanche un po’ la popolazione locale. Dopo tre giorni di questa vita, chiuse nel villaggio superlusso, e portate in giro con un pullman come turisti giapponesi, ci siamo ribellate e abbiamo iniziato a chiedere alla popolazione locale. Contrattando con i tassisti della zona, prendendo mezzi pubblici di discutibile sicurezza, ma ricche di voglia di vedere, ci siamo avventurate in tanti posti meravigliosi e poco turistici, che altrimenti non avremmo mai visto. Abbiamo anche preso bici a noleggio, conosciuto tanta gente del luogo e visto spiagge paradisiache.. forse abbiamo un po’ rischiato, ma ne è valsa la pena! E con questo, prendo spunto per consigliare a tutti, nei limiti della sicurezza, di uscire dalla comfort zone e provare a girare il mondo in modo più “wild”! Per qualche consiglio fate un saltino nel blog, a leggere la mia “Guida pressapochista di Los Angeles” o quella di Amsterdam, e capirete di cosa parlo! E buon viaggio a tutti, blogger e non!!

 

Ringraziamo ancora Elena per questa bellissima intervista. Vi ricordiamo che potete trovare il suo blog qui

Sei un viaggiatore? Vuoi provare a viaggiare e vivere le stesse esperienze di Elena?

 

Registrati subito!

Condividi questo articolo con i tuoi amici

Come funziona Rolling Pandas?

req

Crea il tuo viaggio

  • Viaggia in tutto il mondo
  • Scopri 1000+ tour organizzati
  • Più di 200 partner scelti con cura
prev

Ricevi il preventivo

  • Manda la tua richiesta senza impegno
  • Ricevi il preventivo da un esperto locale
  • Prenota con un clic
go

Parti in sicurezza

  • Piattaforma per pagamenti sicuri
  • Utilizzato da centinaia di viaggiatori
  • Opzioni di pagamento flessibili

Vuoi fare un viaggio su misura? Contatta un operatore locale!

mood_bad
  • Non ci sono commenti
  • chat
    Aggiungi un commento
    keyboard_arrow_up