popFilosofia

Abbiamo intervistato Anita, autore del blog popfilosofia.it che ci ha raccontato delle sue esperienze e delle sue idee sul mondo travel.

 

Raccontaci un po’ di te e del tuo blog

Ho 28 anni e lavoro con le parole. Oggi sono a Padova ma il mio accento dice Napoli, la città in cui ho studiato Filosofia per 5 anni, che mi ha ispirata e continua a farlo anche da (troppo!) lontano. Dopo la Laurea ho iniziato subito a lavorare ma in un campo molto lontano dal mio. Contestualmente, a Roma, ho seguito un Master in Giornalismo e Comunicazione. Sono un’appassionata di storie da raccontare e cose a cui pensare. Una selezione di pensieri e di approfondimenti li condivido sul mio blog, popFilosofia.it che quest’anno con il progetto Parole in Circolo sta prendendo proprio la piega che volevo! Il blog è un contenitore di esperienze, idee, spunti e riflessioni che seguo con passione sconfinata. Qui racconto anche dei Laboratori di Philosophy for Children che con il progetto I Care sono arrivati sino al Carcere minorile di Treviso e poi di In Circolo , il Laboratorio dedicato ai bambini, in provincia di Padova. In attesa di nuove date.

 

Secondo te cosa significa veramente viaggiare?

Il viaggio per me è prima di tutto esperienza, di qualsiasi viaggio si tratti: verso qualcosa o qualcuno oppure verso se stessi. Si costruisce un itinerario, si raggiunge un posto, lo si vive appieno. Se ne ricordano gli odori, i sapori, i colori, i volti. E quello che resta dell’esperienza è il piacere del racconto e la voglia di ritornare. Il significato del viaggio è rimasto lo stesso nonostante,soprattutto in questi ultimi due anni, il senso sia leggermente cambiato. Oggi viaggiare per me significa anche tornare a Casa mentre prima era solo partire per raggiungere un’altra meta. È così che il viaggio per me è rimasto esperienza. Il viaggio che ci coinvolge totalmente è il viaggio “riuscito” anche se la meta siamo noi stessi. I viaggi interiori sono meravigliosi. Si scoprono i lati coperti. Dopo tutto cosa c’è di più bello che conoscersi?

 

Quando decidi una meta di solito cogli l’ispirazione da qualcosa o qualcuno in particolare?

Sono sempre alla ricerca di ispirazioni ed è così per ogni cosa. Per i viaggi di solito mi ispirano i libri che leggo. Una fonte speciale è il profilo di Benedetta, più di una collega speciale (cercate @bebbe_photography su Instagram). Adoro il suo modo di raccontare il viaggio attraverso le fotografie e il luccichio degli occhi quando me ne parla. Poi, ho una lista di profili che seguo, blog, cataloghi, documentari. In generale, l’opinione delle persone è molto importante. Nella ricerca del prossimo luogo da visitare, la lettura delle recensioni ha un ruolo fondamentale. È un’abitudine sempre più diffusa.

 

Qual è la cosa che non può mancare durante uno dei tuoi viaggi?

Il computer. Lo porto ovunque. È la mia coperta di Linus. C’è tutto il mio mondo. Mi serve per rimanere connessa con il lavoro, con le mie passioni. In particolare il blog non va mai in vacanza; anche se sono “fuori sede”, tendo a tenere sempre tutto sotto controllo. Il viaggio essendo un’esperienza è prima di tutto fonte di ispirazione dunque segno posti, idee per nuovi post, temi da approfondire. No, senza il pc e il caricabatterie è difficile che si parta sereni!

 

Quali sono le destinazioni che più ti hanno colpito? Perché?

Questa estate sono stata in Sicilia per la prima volta. On the road per 15 giorni tra spiagge, città meravigliose, sapori ed odori unici. Da Siracusa a Ragusa. Ogni angolo era da immortalare in una fotografia. Ad esempio Marzamemi è incantevole, Ortigia è spettacolare. Un bagno di bellezza. Ricordo questo viaggio per le sensazioni e il significato che ha avuto. Poi c’è Londra che esercita sempre un fascino particolare. Ma credo che i viaggi più belli non li abbia ancora fatti.

Qual è il tuo sogno nel cassetto per quanto riguarda i viaggi?

Vorrei visitare la penisola scandinava. È un viaggio a cui sto pensando da tempo e che sto organizzando con molta cura.

 

 

Ringraziamo ancora Anita per questa bellissima intervista. Vi ricordiamo che potete trovare il blog  qui

Sei un viaggiatore? Vuoi provare a viaggiare e vivere le stesse esperienze di Anita?

 

Registrati subito!

Condividi questo articolo con i tuoi amici

Come funziona Rolling Pandas?

req

Crea il tuo viaggio

  • Viaggia in tutto il mondo
  • Scopri 1000+ tour organizzati
  • Più di 200 partner scelti con cura
prev

Ricevi il preventivo

  • Manda la tua richiesta senza impegno
  • Ricevi il preventivo da un esperto locale
  • Prenota con un clic
go

Parti in sicurezza

  • Piattaforma per pagamenti sicuri
  • Utilizzato da centinaia di viaggiatori
  • Opzioni di pagamento flessibili

Vuoi fare un viaggio su misura? Contatta un operatore locale!

mood_bad
  • Non ci sono commenti
  • chat
    Aggiungi un commento
    keyboard_arrow_up