Racconti in valigia: Parigi e Medio Oriente

Abbiamo intervistato Carla, autrice del blog  Faq Parigine 3.0 che ci ha raccontato di sé, delle sue esperienze e delle sue  idee sul mondo travel.

 

Raccontaci un po’ di te e del tuo blog

Sono nata (nel 1959) e cresciuta a Genova, in una famiglia di origini piemontesi. Ho studiato a lungo all’estero e ho lavorato per diversi anni come traduttrice e interprete consecutivista a Roma, Bologna e nella natia Genova. Nel 1993, con mio marito Gianluca, sono tornata alle mie radici piemontesi e, da allora, viviamo in un paesino nei pressi di Nizza Monferrato.

L’idea del sito è venuta a Gianluca nel 2002, quando avevamo casa nel 17ème arrondissement e trascorrevamo diversi mesi all’anno nella capitale francese. Un giorno mi disse, “Conosci Parigi come le tue tasche, perché non condividi con gli altri queste tue conoscenze?”. La mia prima reazione fu, “Ma a chi vuoi che interessi un mio sito su Parigi?” (devo avere grossi problemi a livello di autostima;-)), ma, poi, mi sono lasciata convincere, ancora felicemente ignara della mole di lavoro che ne sarebbe derivata.:-)

 

 

Cosa ne pensi del viaggio come esperienza?

Per me, viaggiare è essenziale quasi quanto respirare. Non riesco neanche a immaginare la mia vita senza i viaggi, senza le emozioni, sensazioni, impressioni che ne scaturiscono.

 

Quali sono i preparativi che fai di solito prima di un viaggio?

Mi documento il più possibile sulla meta che intendo visitare, sia consultando guide cartacee (da brava luddista quale sono;-)), che siti web.

 

 

Cosa ne pensi del turismo di massa? Sfruttamento o risorsa?

Direi entrambi. Da un lato, il turismo di massa, direttamente e indirettamente, può apportare notevoli benefici economici. Dall’altro, provoca anche effetti più o meno nefasti, quali maggior inquinamento, sfruttamento eccessivo delle risorse idriche, snaturamento e spopolamento dei centri storici, scempi naturalistici, e così via.

 

Sei mai rimasta in contatto con persone conosciute durante i tuoi viaggi?

Sì, con alcune di loro sono nate delle gran belle amicizie.

 

C’è stato un viaggio che pensi abbia segnato un punto di svolta nella tua vita? Se si quale?

Come ho sottolineato prima, i viaggi giocano un ruolo di primaria importanza, nella mia vita, ma non credo di poter parlare di “svolta”.

 

Quali sono le destinazioni che più ti hanno colpito? Perché?

L’emozione più forte in assoluto provata durante un viaggio me l’ha regalata il Poi-Kahlian di Bukhara, illuminato solo dalla luna piena. Il mio cuore sembrava essersi messo a fare le capriole…

Come grande appassionata di archeologia, amo in modo particolare i Paesi ricchi di vestigia di un passato più o meno remoto. Fra le destinazioni che mi hanno maggiormente colpita ci sono, dunque, quelle dell’Asia Centrale (Iran, Uzbekistan, Tagikistan, Turkmenistan…), la Grecia, la Siria, la Libia, il Libano, la Turchia, la Cambogia, il Messico, il Guatemala… Per non parlare dell’Italia.:-)

Un Paese in cui torno sempre molto volentieri è il Marocco. Lo trovo un affascinante mix di cultura e natura, così come l’Oman.

 

 

Hai un sogno nel cassetto per quanto riguarda i viaggi? Se si, quale?

Visitare l’Iraq e lo Yemen. Chissà se ci riuscirò mai…

 

Ringraziamo ancora Carla per questa bellissima intervista. Vi ricordiamo che potete trovare il suo blog qui

Sei un viaggiatore? Vuoi provare a viaggiare e vivere le stesse esperienze di Carla?

 

Registrati subito!

Condividi questo articolo con i tuoi amici

Come funziona Rolling Pandas?

req

Crea il tuo viaggio

  • Viaggia in tutto il mondo
  • Scopri 1000+ tour organizzati
  • Più di 200 partner scelti con cura
prev

Ricevi il preventivo

  • Manda la tua richiesta senza impegno
  • Ricevi il preventivo da un esperto locale
  • Prenota con un clic
go

Parti in sicurezza

  • Piattaforma per pagamenti sicuri
  • Utilizzato da centinaia di viaggiatori
  • Opzioni di pagamento flessibili

Vuoi fare un viaggio su misura? Contatta un operatore locale!

mood_bad
  • Non ci sono commenti
  • chat
    Aggiungi un commento
    keyboard_arrow_up