L’Agenda di mamma Bea

Abbiamo intervistato Beatrice, autrice del blog lagendadimammabea.com, che ci ha raccontato delle sue esperienze e delle sue idee sul mondo travel.

 

Raccontaci un po’ di te e del tuo blog

Ciao, sono Beatrice Turchi, la mamma Bea de L’Agenda di mamma Bea, un blog rivolto alle famiglie con bambini, che ha l’obiettivo di offrire spunti per trascorrere momenti felici con i piccoli, divertirsi insieme a loro, svolgere attività giocose e creative e conoscere tante informazioni relative al mondo dell’infanzia. Oltre a questo, sul blog  parlo delle mie passioni: la cucina, la lettura e.. i viaggi… Ovviamente da fare insieme ai bambini!

Cosa ne pensi del viaggio come esperienza?

Il viaggio è una delle esperienze più belle… Scoprire posti nuovi, conoscere nuove persone, emozionarsi delle tante cose belle che si vivono durante il viaggio… E viaggiare con i bambini è ancora più bello perché oltre alle nostre emozioni, viviamo anche le loro emozioni, attraverso i loro occhi…

 

Avere bambini cambia la prospettiva del viaggiatore secondo te?

Se lo chiedi a me che ho scelto come motto del blog “Guarda il mondo con gli occhi di un bambino”, ti dico assolutamente sì! Avere bambini cambia la prospettiva in generale, ci pone nella condizione, appunto, di guardare il mondo con i loro occhi. Adesso, durante un viaggio cerco di accompagnare mio figlio alla conoscenza della storia dei posti, raccontandogliela con entusiasmo e in forma bambinesca ma cerco anche di seguire i suoi interessi e di essere empatica.

 

Quali sono le destinazioni che più ti hanno colpito? Perché?

Parlerò di quelle che ho visitato da quando sono diventata mamma. Un’esperienza bellissima l’ho vissuta la scorsa estate, quando abbiamo intrapreso un tour del Chianti, a tappe di qualche week-end o addirittura di una sola giornata, dato che ho la fortuna di vivere in questa zona che, comunque, è molto vasta e va da Firenze a Siena-Arezzo. Siamo andati alla ricerca delle attività più belle per i bambini, che si possono trovare in questa zona e ne ho, ovviamente, parlato sul blog. E’ stato molto bello perché è un tipo di viaggio insolito, non c’è una meta ben definita, ma sono tante destinazioni, tutte accomunate da elementi come il paesaggio e il buon vino, che, comunque, per noi grandi non è mancato, durante queste girate… Un altro viaggio che mi è piaciuto molto è stato a Parigi dove, oltre ad aver visitato la città che offre tantissimo ai bambini, abbiamo acquistato molti libri in francese dell’Ane TroTro, un personaggio dei cartoni animati molto popolare in Francia e che rileggiamo spesso tuttora.

 

Raccontaci un aneddoto di uno dei tuoi viaggi

Ne racconterò uno un po’ schifoso (un po’ tanto..) che però mio figlio ricorda ancora, a distanza di 2 anni. Allo zoo di Amsterdam abbiamo visto un gorilla che si mangiava la cacca. Una scena raccapricciante che però ha fatto ridere tutti i bambini…

 

 

Ringraziamo ancora Beatrice per questa bellissima intervista. Vi ricordiamo che potete trovare il blog  qui

Sei un viaggiatore? Vuoi provare a viaggiare e vivere le stesse esperienze di Beatrice?

 

Registrati subito!

Condividi questo articolo con i tuoi amici

Come funziona Rolling Pandas?

req

Crea il tuo viaggio

  • Viaggia in tutto il mondo
  • Scopri 1000+ tour organizzati
  • Più di 200 partner scelti con cura
prev

Ricevi il preventivo

  • Manda la tua richiesta senza impegno
  • Ricevi il preventivo da un esperto locale
  • Prenota con un clic
go

Parti in sicurezza

  • Piattaforma per pagamenti sicuri
  • Utilizzato da centinaia di viaggiatori
  • Opzioni di pagamento flessibili

Vuoi fare un viaggio su misura? Contatta un operatore locale!

mood_bad
  • Non ci sono commenti
  • chat
    Aggiungi un commento
    keyboard_arrow_up