Live Session: La Tartaruga Volante

Condividi questo articolo con i tuoi amici

Intervista a: La Tartaruga Volante

Ciao mi chiamo Anna, vivo a Perth nel WA, faccio la fotografa, blog writer e da alcuni mesi ho un mio blog di viaggi chiamato LaTartarugaVolante, perché amo viaggiare prendendomi tutto il tempo che serve, per innamorarmi del mondo.

Raccontaci un po’ la tua avventura dall’Italia a Perth. Cosa ti ha spinto a vivere dall’altra parte del mondo?

Mi sono innamorata del Western Australia nel 2002, il mio primo viaggio qui. Quando sono ritornata a casa da quel viaggio avevo una sensazione di pace, di benessere, difficile da spiegare. Con mio marito abbiamo iniziato a pensare di trasferirci, ma quando si pensa troppo, non si combina nulla. Si pensa al lavoro, alla famiglia, agli amici, chissà perché, arrivano sempre prima i problemi. Ci sono voluti quasi 15 anni per capire che nella vita, non ci si può sempre e solo accontentare, non ha senso che si trascorri una vita di compromessi. Che senso ha avere sogni, fermi in un cassetto, e non fare nulla per realizzarli?. Così, in un attimo di “sana follia”, abbiamo fatto le valigie e abbiamo deciso di realizzare il nostro sogno, vivere in questo meraviglioso paese, dove c’è poca gente, ci sono oltre 5000 km di spiagge bianche e incontaminate e dove ci si sente liberi. Un paese tutto da scoprire. Non è stato facile, è stato un po’ come vivere una seconda vita, tanto da imparare (a partire dall’australiano che non è inglese) ma qui ci troviamo bene, abbiamo conosciuto tante persone adorabili e, con il cielo sempre blu, ci si alza al mattino con quintali di energia!

Il claim del tuo blog è ‘verso l’infinito ed oltre’. Se ne avessi la possibilità preferiresti vivere un’avventura immersa nella natura, come una cavalcata nella steppa, oppure un viaggio nello spazio profondo?

Io amo il mondo, adoro ogni paese, fosse per me sarei sempre in giro. Ma nulla può superare l’emozione di un viaggio nello spazio, almeno per me. Io sono una “produttrice seriale di sogni”, e, fra questi, certamente un viaggio sulla luna è al primo posto. Se penso che quando sono stata a Cape Canaveral in Florida mi sono emozionata alla sola visione di navicelle spaziali e rocce lunari, non oso pensare all’emozione di vedere la terra piccola piccola, di viaggiare fra le stelle, i pianeti, le galassie. Ohhh, un viaggio incredibile, un sogno che spero tanto di realizzare prima o poi.

 

Se dovessi scegliere un solo viaggio, tra i tanti che hai fatto, quale vorresti rivivere?

Oggi ti rispondo con  “nessuno”. Ogni viaggio che ho fatto l’ho adorato, ognuno, anche quello che in realtà non mi è piaciuto (perchè ce ne sono stati alcuni), mi ha dato qualcosa. Io credo che la persona che sono oggi, sia il risultato di tutti i viaggi fatti, di tutte le persone incontrate e di tutti i soli e le lune che ho visto. Ogni volta si torna da un viaggio cambiati, si impara a sopravvivere, ad arrangiarsi, si impara che il mondo è troppo bello per rimanere dietro un computer o un cellulare. Ritornare in qualche posto? In genere non vorrei, anche se sono tornata 4 volte in Namibia, 3 volte in SudAfrica e 4 volte in Australia. Ma oggi penso che il mondo è troppo grande per ritornarci, già non credo di riuscire a vederlo tutto. Riviverli invece, lo faccio ogni volta che guardo le foto, o sento il profumo della jacaranda in fiore o vedo un tramonto rosso infuocato.

Cosa provi ad immortalare ciò che ti circonda con la tua macchina fotografica?

Ognuno di noi è ciò che ama. Io amo viaggiare, amo la macchina fotografica e amo lo spazio. E a pensarci bene, sono tre passioni che hanno in comune l’avventura e lo spirito di libertà. La fotografia ha sempre fatto parte della mia vita, fin da quando avevo 8 anni. Da allora credo di non essermi mai mossa senza la macchina fotografica. La macchina fotografica è qualcosa di magico, appena metto l’occhio nell’oculare, il mondo diventa fantastico. Con la macchina fotografica mi regalo del tempo, mi piace curiosare, osservare, cogliere il particolare o la luce di un paesaggio.  Attraverso la fotografia, cerco di catturare ciò che in quel momento quell’immagine mi racconta , cerco di catturare le emozioni che mi danno quel paesaggio o quell’animale. E in quella foto racconto anche me stessa, le mie emozioni e le mie paure o gioie. La fotografia è parte di me, la fotografia non mente, ecco perchè adoro la mia macchina fotografica.

Ringraziamo ancora Anna per questa bellissima intervista. Vi ricordiamo che potete trovare il suo blog qui

 

Sei un viaggiatore? Vuoi provare a viaggiare e vivere le stesse esperienze di Anna?

Registrati subito!

Condividi questo articolo con i tuoi amici

mood_bad
  • Non ci sono commenti
  • chat
    Aggiungi un commento
    keyboard_arrow_up