Live Session: I Viaggi di Manu, Travel Blog

Condividi questo articolo con i tuoi amici

Rolling Pandas, intervista al travel blog: I Viaggi di Manu

Abbiamo intervistato oggi Manuela, travel blogger, che scrive su ‘I Viaggi di Manu’

blog di viaggi

Raccontaci un po’ di te. Come è nata la tua passione per i viaggi?

Ciao, innanzitutto mi presento: mi chiamo Manuela, sono sposata, mamma di due meravigliose pesti  e vivo nella bassa emiliana.

Nella vita reale sono un’impiegata amministrativa in una azienda metalmeccanica ma nel mondo virtuale sono la fondatrice de “I Viaggi di Manu Blog”.

Tra le mie passioni, oltre alla famiglia che è sempre al primo posto, i viaggi, i libri, la fotografia, il vino e il buon mangiare (non cucinare – ammetto di essere abbastanza negata ai fornelli). Non so esattamente da cosa nasca la mia passione  per i viaggi, nel senso che la vivo come una esigenza primordiale, come bere o respirare.

Fa parte di me, ha sempre fatto parte di me, anche se per tanto tempo non l’ho capito. Difatti ho iniziato a viaggiare abbastanza tardi, dopo la maggiore età, in concomitanza con l’incontro di colui che sarebbe diventato il mio futuro marito.

 

blog di viaggi

Qual è il viaggio che più ti è rimasto impresso? E perché?

Il primo viaggio oltreoceano, fatto quasi venti anni fa, non si dimentica facilmente.

Quindi la mia risposta è Cuba.

Abbiamo fatto un tour dell’isola, in un piccolo gruppo, su un vecchio furgoncino scassato con una guida locale. Passando per strade polverose e campi di canna da zucchero alternati a quelli di tabacco, siamo partiti da l’Avana fino ad arrivare a  Santiago de Cuba, seguendo le orme della storia di questo incredibile territorio.

Tra tequila e sigari sulle note di canzoni struggenti, abbiamo provato ad assaporare la vera anima di questa isola. Mi è rimasta particolarmente nel cuore, anche per i racconti che ci ha regalato la nostra guida parlandoci della loro vita, dei lori ritmi, di quanto pur avendo poco, si sentano estremamente orgogliosi della loro identità.

Indimenticabile anche il volo su un vecchio bimotore russo per raggiungere la meravigliosa spiaggia di Cayo Largo, dove ci hanno permesso di sedere in cabina a fianco del pilota. Durante il volo abbiamo anche scoperto che al posto di imbarcare i giubbotti di salvataggio avevano stivato tutto il necessario per fare tequila per tutti, alla faccia dei regolamenti odierni sulla sicurezza dei voli.

 

viaggio a cuba

Che cosa suggeriresti a chi si avvicina per la prima volta al mondo dei viaggi?

Di partire, senza pensarci troppo. Non c’è bisogno di grossi capitali per vedere posti nuovi.

Tante volte a pochi chilometri da casa ci sono posti incredibili, ma è necessario guardarsi attorno attentamente.

Prima però bisogna capire che tipo di viaggiatore uno voglia diventare e che cosa i nostri occhi vogliano vedere; risolto questo enigma, ogni nuova destinazione vi lascerà un ricordo indelebile, come è successo a me: dopo diventerà impossibile non continuare a viaggiare.

Adoro la citazione: “ogni cento metri il mondo cambia”, ed è verissimo. Bisogna solo avere il coraggio di fare il primo passo.

Ringraziamo Manuela per l’intervista, vi ricordiamo che potete trovare il suo Blog I viaggi di Manu, qui

 

Sei un viaggiatore? Vuoi provare a viaggiare e a vivere le stesse esperienze di Manuela?

Registrati subito!

Condividi questo articolo con i tuoi amici

  • Manu
    22/03/2018 at 19:11

    Grazie ragazzi. E’ stato divertente collaborare con voi.

  • Rolling Pandas
    26/03/2018 at 11:19

    Grazie Manu, è stato un piacere anche per noi!

chat
Aggiungi un commento
keyboard_arrow_up