Live Session: Calamite dei Viaggi, travel blog

Intervista al blog Calamite dei Viaggi

Abbiamo intervista oggi Valentina, blogger di ‘Calamite dei Viaggi’, che ci racconta dei suoi viaggi e del suo blog.

Parlaci un po’ di te e del tuo blog

Ciao a tutti io sono Valentina, nata da mamma piemontese e papà sardo; le mie vacanze sin da piccola sono sempre state in campeggio attrezzato oppure libero in mezzo alla natura sia al mare che in montagna.
Il motivo per cui amo viaggiare credo proprio che sia perché ho sempre vissuto la vacanza come un’avventura vera e propria.
I preparativi di tutto il necessario, il viaggio verso la destinazione, il montaggio della tenda, dormire sulla brandina o materassino, sentire la pioggia cadere sulla tenda, il vento farla muovere, il rumore del mare oppure l’eco delle marmotte, il profumo che rimane di questa vacanza è assolutamente da vivere e provare.
Dal 2018 ho deciso, dopo tanto che ci pensavo, di aprire un blog di viaggi con mio marito, che condivide con me la voglia e la passione di viaggiare; dopo un giorno intero a pensare come chiamarlo, abbiamo deciso per Calamite dei Viaggi, perché ormai la calamita è la nuova e tanto amata cartolina che un tempo si spediva a tutti i famigliari, amici e colleghi ed invece ora la frase che si sente solo dire è: mi porti una calamita? Quindi dato che noi facciamo parte di quella miriade di persone che sul frigo hanno tantissime calamite, perché non chiamarlo così?
Il nostro blog parla di tutti i nostri viaggi, consigli su come risparmiare organizzando un viaggio fai da te e delle mie esperienze come animatrice turistica.
Dimenticavo di dire una cosa: noi amiamo i viaggi che ci portano a vedere le bellezze naturali, perché ci emozionano tantissimo e ci lasciano sempre a bocca aperta.

 madagascar

Qual è il viaggio migliore che tu abbia mai fatto? Perché?

Il viaggio che ha lasciato in me una grande ricchezza interiore è stato quello in Madagascar, nonché il mio viaggio di nozze.
Quando abbiamo prenotato questo viaggio, non siamo andati su Internet per informarci su quello che avremmo trovato laggiù, cosa avremmo visto, mangiato e vissuto, siamo andati completamente inconsapevoli di quello che sarebbe stata la nostra avventura, devo dire che è stata una scelta fantastica e che consiglio vivamente a tutti perché è stato tutto una sorpresa, una novità che invece molte volte ci roviniamo andando a cercare sul web cosa ci aspetta in quella terra; lo so che può essere contraddittorio con il blog che ho aperto in cui credo molto, ma per una volta provateci e poi fatemi sapere se non è stata un’avventura vera e propria.
Questo è stato un viaggio vissuto a 360° perché oltre ad avere alloggiato in un villaggio vacanze, abbiamo anche abbinato il tour del nord, quindi abbiamo vissuto la vera popolazione malgascia, la terra, il cibo, gli animali, la meravigliosa e ricchissima vegetazione e molto altro.

 crociera

E il peggiore?

Non esiste un vero e proprio “peggiore viaggio”, ma posso dire l’esperienza che mi è piaciuta di meno è stata quella in Crociera nel Mediterraneo a luglio partendo da Genova e toccando Napoli, Messina, Malta, Palma de Maiorca e Marsiglia.
Esperienza che non ripeterò mai più in primis perché non ho potuto vivere il mare come piace a me che sono amante di bagni e nuotate nelle acque cristalline e poi perché è stato tutto un correre per mangiare altrimenti facevamo code immense, code per scendere dalla nave, girare la città in fretta sotto 40° sotto il sole perché le ore a disposizione sono poche, code per risalire in nave con tutti i controlli, diciamo che a parte i paesi visitati, l’esperienza in crociera non fa per me e per noi.

 viaggi avventura

Preferisci viaggi avventurosi o viaggi più tranquilli?

Diciamo che amo abbinare le due cose nella mia vacanza; mi piace prendermi delle giornate di relax per staccare la spina, ma nello stesso tempo mi piace informarmi su quello che si può vedere e vivere.
Ad esempio se la nostra vacanza è in un luogo di mare dove ci sono tantissime calette da vedere, noi non abbiamo problemi a muoverci con la macchina per raggiungere il posto, ci piace esplorare il territorio da tutti i suoi punti di vista naturalistici come spiagge, grotte, miniere, parchi e molto altro.

 travel blog

Ti sei mai trovata in una situazione pericolosa durante uno dei tuoi viaggi?

Io personalmente non mi sono mai trovata in una situazione pericolosa, ma posso dire che l’ho vissuta a causa di altre persone; nello specifico ero in Brasile come animatrice turistica e li la criminalità è molto alta ed essendo il villaggio in mezzo al bosco di palme eravamo molto isolati, quindi tutte le volte che c’erano gli arrivi dei turisti in villaggio, ci raccomandavamo di non passeggiare per la spiaggia con macchine fotografiche attaccate al collo, borse a tracolla, orologi al polso o comunque qualsiasi cosa attirasse l’attenzione, ma questo non solo in spiaggia ma anche in città; invece un giorno abbiamo sentito uno sparo proveniente dalla spiaggia e siamo subito corsi a vedere cosa era successo ed in lontananza vediamo una coppia scappare, peccato che il ragazzo avesse il piede pieno di sangue perché gli avevano sparato sul piede dato che avevano una borsetta a tracolla e quelli volevano prendergliela ma loro si ribellavano.
Quindi più che un consiglio, voglio dire che bisogna informarsi, rispettare e soprattutto ascoltare chi da consigli su come vivere al meglio la vacanza in un luogo diverso perché non siamo in tutto il mondo in Italia e fuori da questa terra esistono realtà molto molto diverse.

 

Sei un viaggiatore? Vuoi provare a viaggiare e a vivere le stesse esperienze di Valentina?

Registrati subito!

Comments

Add a comment

mood_bad
  • No comments yet.
  • chat
    Add a comment
    keyboard_arrow_up