La valigia di settembre per New York: 7 consigli per non atterrare impreparati

Tempo di lettura: ‘8 minuti

Settembre a New York, un ciclone di eventi: cinema, musica, New York Fashion Week. Cosa metterai in valigia?

 

New York mon amour. Non riesco ad immaginare molte persone che almeno una volta non hanno pensato di fare tappa a New York, o addirittura trasferirsi per cercare fortuna. New York è pazza, è caotica, è un melting pot culturale, è interraziale, è odori, è fashion, è passione, è arte. E settembre è forse il periodo migliore per visitare questa poliedrica metropoli. C’è spesso il sole, ma l’aria è più fresca,  e si percepisce meno l’umidità.

Se stai programmando il tuo viaggio di settembre prima del rientro dalle ferie, o della ripresa degli esami, o se sei una fashion victim e vuoi farti travolgere dall’esuberanza della moda newyorkese durante la fashion Week, allora è fondamentale preparare la valigia correttamente. Questo significa anche integrarsi, in termini di abbigliamento, e sembrare così un vero newyorkese.

E qui arriva la nota dolente. Il momento in cui si deve fare la valigia per un viaggio è sicuramente emozionante, perchè ciò significa che manca davvero poco alla partenza. Ma, dall’altra è anche un momento di ansia, perchè ci sale l’angoscia di assicurarci di mettere in valigia tutto il necessario e non dimenticare alcunché di importante.

In questo articolo cercherò di darti qualche tip essenziale, 7 consigli che in linea generale possono essere presi in considerazione quando ci si appresta a fare la valigia.

La Grande Mela

7 consigli da seguire per la valigia intelligente di settembre e non atterrare impreparati a New York

 

1. Strategia per fare la valigia

 

Partiamo dal focalizzarci sulla strategia per fare la valigia. Un buon metodo è quello di iniziare a pensare a cosa mettere in valigia a tempo debito, quando l’ansia da partenza è ancora lontana.

Stendere una lista è il secondo passo. La lista delle cose che vorresti/dovresti mettere in valigia. In questo modo potrai pensare più volte prima di inserire effettivamente tutto in valigia e capire così se hai trascurato nulla di importante o meno.

A lista terminata, la puoi stampare e utilizzarla come checklist nella preparazione della valigia, ottimizzando spazi e soprattutto tempo. Infatti, sapendo già cosa vuoi inserire in valigia, una settimana prima ti puoi organizzare per tenere puliti e stirati i capi che vuoi mettere in valigia, e procurarti quello che eventualmente ti manca.

 

2. Abbigliamento

 

Ed ora occupiamoci della parte più importante e interessante, soprattutto se sei una fashion victim, l’abbigliamento.

Partiamo dall’intimo. E qui ci viene in aiuto la matematica, N+3= cambi completi da portarsi, dove N è il numero dei giorni di vacanza. Ergo, se stai via una settimana a New York opterai per 7 cambi + 3=10 cambi. L’imprevisto è sempre dietro l’angolo e l’intimo se inserito bene in valigia non occupa tanto spazio.

Messo da parte l’intimo, il guardarobe da portare in valigia dipenderà molto dalle condizioni climatiche e dal nostro gusto personale, in termini di moda, stile e comodità.

Parlando di settembre a New York, il clima risulta piacevole, anche se abbiamo tendenzialmente freddo di mattina e di sera / notte, ma con giornate che possono riscaldare in modo piacevole ed a volte anche marcato. È risaputo che l’abbigliamento migliore è quello per così dire “a cipolla”, che ti permetterà di adattarti a qualsiasi momento della giornata. Nel fare la valigia, però, ti consiglio di tenere a mente maggiormente le temperature fresche, per evitare di soffrire le temperature più basse della sera.

Un must per questo periodo, soprattutto durante la Fashion Week, potresti indossare le tue giacche o blazer più fashion, non le più pesanti magari.

E poi ovviamente dobbiamo tenere conto dello scopo della nostra vacanza.

  • Shopping lungo la 5th Avenue: Sole, caldo, città

Panama, shorts e T-shirt per le giornate di shopping agguerrito sono l’ideale. Una borsa capiente oppure una borsetta/porta credit card per permetterti di contenderti con più agilità il vestito di McQueen a 50 $ con la tua rivale sconosciuta al Century 21.

I Love Shopping!

 

  • Movida e Vita Notturna?  Gridano Dress Code.

Le night newyorkesi a settembre sono un’esperienza che non puoi lasciarti scappare, anche se non sei un tipo molto mondano. E in questi locali c’è un dress code. Se già prima della partenza sai i locali che vuoi frequentare una volta lì, sui loro siti web troverai sicuramente le indicazioni per il dress code. Altrimenti, se sei già l’, è un buon motivo per uscire dall’hotel e fare un po’ di sano shopping per rimediare il capo mancante.

  • Musei

Gridano arte, ma anche aria condizionata a palla. Pertanto, portateti almeno una pashmina da abbinare al tuo vestito sobrio ed elegante stile  Blair Waldorf di Gossip Girl o Charlotte di Sex and the City. Le ballerine saranno il tocco di classe.

  • Attività turistiche all’area aperta

Metti in valigia anche un paio di poncho usa e getta per proteggerti dalla pioggia. Puoi eventualmente acquistarli anche una volta arrivata a New York, ma è più pratico se li porti direttamente da casa. Non è un accessorio molto fashion, ma di certo ti terrà asciutta.

 

3. Scarpe e calzature

 

Indossare scarpe comode è fondamentale, almeno durante il giorno. Se le scarpe non sono comfort, ti rovinerai la vacanza, credimi. Le scarpe che indossi per il viaggio, saranno sicuramente le più comode per affrontare le traversate quotidiane alla scoperta di New York.

In valigia metti comunque un paio di scarpe sempre comode ma più eleganti per qualche serata più ricercata.

Non dimenticare poi le ciabatte per stare in albergo e per fare la doccia.

In base allo spazio in valigia, è raccomandabile anche un secondo paio di scarpe per stare in giro tutto il giorno.

 

4. Macchina fotografica

 

New York è meravigliosa da esplorare e da fotografare, soprattutto a Settembre, a cavallo tra il tramonto dell’estate e i primi profumi autunnali. Le occasioni e gli spunti per fare buone foto non mancano mai, e fotografare diventa un piacere. Riserva in valigia (o meglio nel bagaglio a mano) spazio almeno per una macchina fotografica compatta.

5. Accessori

 

Vediamo ora gli accessori principali da mettere in valigia per New York.

  • Occhiali da sole

Utili in ogni stagione, proteggono gli occhi dal sole nelle belle stagioni, e dal riflesso della neve in inverno. Inoltre sono un accessorio fashion per alcune situazioni, come la Fashion Week newyorkese.

  • Cappello

Il cappello ti aiuta a riparare la testa e il viso dal sole, oltre ad essere un complemento al tuo outfit newyorkese.

  • Scialle / foulard

Non dimenticare assolutamente uno scialle leggero o una pashmina / foulard anche nelle giornate più calde. Ci sono situazioni che possono essere molto ventose, come la visita agli osservatori nei grattacieli (Empire, Freedom Tower), dove l’aria tira fresca e tagliente. Inoltre, dentro i negozi, centri commerciali, alcune metropolitane, addirittura ristoranti, è usanza americana tenere l’aria condizionata a temperature molto basse.

  • Ombrello e k-way

Non dimenticarli mai, in tutte le stagioni c’è possibilità di trovarsi sotto la pioggia. Se ti bagni avrai bisogno di cambiarti, e questi accessori possono salvarti, occupando tra l’altro pochissimo spazio.

  • Beauty case

Controlla di avere sempre tutto, e per tutti i giorni di permanenza. Non sarà un problema se dimentichi lo shampoo o il dentifricio, con pochi dollari li compri facile a New York. Più delicato invece sono il tema lenti a contatto con relativo liquido, medicinali, prodotti dermatologici e cose che a New York è difficile reperire della stessa marca che usi in Italia. Anzi questi ultimi è più sicuro tenerli nel bagaglio a mano.

  • Asciugacapelli

Cruccio di molte donne in ogni stagione, l’asciugacapelli. In genere, in hotel di un certo spessore ci sono ottimi asciugacapelli, ma in quasi tutti gli hotel normali ed economici l’asciugacapelli non è all’altezza dei capelli di donna. Pertanto portare il proprio asciugacapelli è fondamentale, assicurandoti che il tuo phon supporti la tensione di corrente americana (110V), altrimenti lo bruci. Se cosi non fosse, sarà necessario un trasformatore.

  • Tecnologia varia

Caricabatterie per i dispositivi elettronici, memorie, chiavette, auricolari, sveglie e qualsiasi cosa desideri portarti dietro.

Mi raccomando i convertitori di presa elettrica, che sono comunque acquistabili con pochi dollari.

  • Soldi e carte elettroniche

Assicurati di avere fatto bene i conti del denaro che vuoi portarti dietro, verifica il bancomat, le carte di credito, di avere i PIN relativi, di non avere blocchi e soglie attive.

  • Biglietti, ticket, conferme di prenotazione

Se sei stata efficiente, avrai già tutto prenotato dall’Italia, e magari hai anche tutte le conferme d’ordine in digitale sul tuo smartphone. Sii prudente, però, fai sempre una stampa cartacea di ciascuno dei biglietti e ficcali in valigia. Il cellulare può sempre fare brutti scherzi.

 

6. Zainetto strategico

 

Farà un po’ turista medio, ma è uno strumento essenziale per muoversi durante la vacanza e avere a presso le cose che ti servono (che non sono poche). Se poi si è in piena mezza stagione, dove metti i capi che togli perché hai caldo? E se compri un souvenir lo tieni in mano fino al rientro in hotel? Assolutamente, il tempo è prezioso ed meglio godertelo in giro con lo zainetto sulle spalle.

 

7. Consigli su come ottimizzare lo spazio in valigia

 

Lo spazio e il peso sono importanti, e bisogna cercare di comporre bene la valigia per ottimizzare gli spazi. Arrotola i vestiti, per esempio. Eviterai  così che si stropiccino e che occupino troppo spazio. Infila le cose una dentro l’altra quando possibile, per ottimizzare gli spazi. Cerca di mettere in valigia abiti che possono essere utilizzati subito senza bisogno di essere stirati. Sfrutta il bagaglio a mano il più possibile per lasciare più spazio nella valigia da imbarcare. Nel preparare la valigia per New York, devi infatti essere bravo a tenere conto di quanto spazio lasciare per lo shopping.

Ahimè il bagaglio da stiva capita che venga smarrito nel transito. Per limitare i disguidi mentre cercano di recuperare la tua valigia, portarsi dietro il bagaglio a mano è buona abitudine.

Per andare a New York, inoltre, è necessario che la valigia sia chiusa con un lucchetto “ispezionabile”, detto TSA. Permettono agli ispettori di dogana di poterli aprire in caso di bisogno per ispezioni di sicurezza, senza rompere lucchetti e cerniere varie.

 

Ma dopo tutti questi, spero utili, consigli una questione resta. New York è il regno dello shopping, sia per il cambio ancora favorevole per noi, sia per le infinite possibilità di fare shopping , dai famosi mercatini delle pulci ai centri commerciali alla 5th Avenue.  La possibilità di divertirsi c’è per tutti e per tutti i budget. Quindi, per questo viaggio, alla fine della fiera, avrai bisogno di una cosa fondamentale… LA VALIGIA VUOTA!

Parti alla volta della Grande Mela con Rolling Pandas

Scopri i nostri viaggi per New York 2018/2019

 

E ricorda! T u pensa a goderti la vacanza, al resto ci pensa Rolling Pandas.

Condividi questo articolo con i tuoi amici

Come funziona Rolling Pandas?

req

Crea il tuo viaggio

  • Viaggia in tutto il mondo
  • Scopri 1000+ tour organizzati
  • Più di 200 partner scelti con cura
prev

Ricevi il preventivo

  • Manda la tua richiesta senza impegno
  • Ricevi il preventivo da un esperto locale
  • Prenota con un clic
go

Parti in sicurezza

  • Piattaforma per pagamenti sicuri
  • Utilizzato da centinaia di viaggiatori
  • Opzioni di pagamento flessibili

Vuoi fare un viaggio su misura? Scrivici!

mood_bad
  • Non ci sono commenti
  • chat
    Aggiungi un commento
    keyboard_arrow_up