Vivi meravigliose avventure nel mondo della Namibia

Condividi questo articolo con i tuoi amici

Avventure nel mondo della Namibia

Rolling Pandas  vi invita all’avventura nel mondo della Namibia

Iniziamo subito con un po’ di gossip. Lo sapevate che il Principe Harry e la sua bella Meghan hanno scelto proprio la Namibia come Viaggio di Nozze?

E se la coppia più acclamata del Regno Unito ha scelto la Namibia come ciliegina sulla torta per coronare il loro sogno d’amore direi che vivere delle avventure nel mondo della Namibia è un MUST di questo 2018.

La Namibia è una terra al limite dell’immaginazione. Le meraviglie della natura che risiedono in questo luogo da milioni di anni aspettano te per essere colte. Il momento in cui atterri e sali a bordo della Jeep che ti porta dall’aeroporto al Parco Nazionale di Namib-Naukluft, questo scorcio di Deserto del Namib è il preludio alle emozioni magiche e uniche che vivrai durante le tue avventure nel mondo della Namibia.

 

Guarda tutti i viaggi in Namibia

namibia self drive

Itinerario della Namibia: tra cielo e terra battuta, oceano e deserto

Caro viaggiatore, se anche tu hai deciso di vivere le tue prossime avventure nel mondo della Namibia queste mete non possono mancare nel tuo itinerario della Namibia.

  • Windhoek, la capitale

È una cittadina collocata su un altopiano a 1650 metri sul livello del mare. Windhoek, architettonicamente parlando, ricorda un vecchio paese in Baviera, in stile art nouveau. Passegiando per la città potrai: visitare la chiesa luterana Christuskirche, un progetto di Gottlieb Redecker nel XX secolo, che è caratterizzata da due stili architettonici, quello neogotico  e liberty; ammirare il Reiterdenkmal, monumento innalzato in onore della Schutztruppe; e visitare l’Alte Feste, l’antico fortino tedesco.

  • Skeleton Coat, “La Spiaggia Infuocata”

Lo scrittore sudafricano, Wilbur Smith, la descrive così: “Si trovava su una gran spiaggia gialla dietro cui si ergevano dune alte come montagne. La spiaggia era completamente deserta. Si allontanava curva da entrambe le parti prima di scomparire confondendosi col mare agli estremi limiti della visione… Non una roccia, non una foglia, non un uccello, non un animale, e nessun riparo dal sole…”.

Nella Skeleton Coast risiede un cimitero di relitti, che nei secoli si schiantavano su questo litorale a causa della forte corrente di Benguela, che dirottava le navi sulla costa.

  • Sossusvlei, un Dalì che prende forma

Al sorgere del sole questa distesa di dune sabbiose si tinge da un alto di tonalità dorate, dal giallo al rosso, dall’altro mostrano il loro lato oscuro con riflessi bluastri qua e là. Per gli amanti di sport estremi sicuramente la scalata del “Big Daddy” non può mancare. 300 metri di duna sabbiosa, la più alta del mondo. E per gli appassionati d’arte c’è Deadvlei, il lago morto dei tronchi aridi di acacie che sorgono su un letto di sale. A guardarlo bene sembra quel famoso quadro di Dalì, “La Persistenza della Memoria”.

  • Parco Nazionale dell’Etosha, la più grande area faunistica del pianeta

Se sei in vena di un safari, il Parco d’Etosha è l’avventura nel mondo della Namibia che stavi aspettando. È stato il primo parco al mondo a diventare una riserva. Il nome “Etosha” significa “grande luogo bianco”, dovuto al colore del suolo, coperto di sabbia salina, che costituisce il 25% dell’area del parco. Ospita 114 specie di mammiferi, 340 di uccelli, 110 di rettili, 16 di anfibi e persino una specie di pesci. Ospita una savana lussureggiante ed uno dei Canyon più grandi al mondo, secondo solo al Grand Canyon americano, il Fish River Canyon (ben 160 km di lunghezza). È dimora di uno dei popoli più antichi della terra i San. Questo popolo ha un proprio mito riguardo all’Etosha Pan – la parte di parco ricoperta da una distesa di sale. Si dice che in seguito alla distruzione di un villaggio, in cui erano stati uccisi tutti gli uomini, una donna pianse così tanto che le sue lacrime formarono un grande lago. Quando le lacrime si asciugarono, rimase sul suolo soltanto del sale.

  • I villaggi Himba, il popolo in rosso

Gli Himba sono un gruppo etnico della Namibia Settentrionale. Un popolo nomade che per questa sua caratteristica fu soprannominato “ovahimba”, il popolo che mendica. Questa loro caratteristica li portò ad essere anche l’unica popolazione del luogo a non avere mai contatti con i colonizzatori tedeschi. La caratteristica che risalta all’occhio è pero il fatto che le donne della popolazione usano dipingersi il volto e il corpo di una mistura rosso porpora, fatta di burro, ocra ed erbe (si dice per proteggersi dal sole). Sono tipologie di villaggio matriarcale, dove le donne svolgono i lavori più pesanti: dal mungere gli animali ad occuparsi dei bambini, dal trasportare l’acqua al costruire le case.

 

Sei pronto a vivere tante avventure nel mondo della Namibia? Noi di Rolling Pandas ti proponiamo gli itinerari perfetti per ogni tua esigenza: dalla Namibia dei viaggi di gruppo, alla Namibia in self drive, alla Namibia con bambini.

 

Registrati subito su Rolling Pandas

La Namibia e i viaggi di gruppo 2018

Se siete un bel gruppetto di persone questo “viaggetto” in Namibia di 18 giorni fa al caso vostro. 18 giorni per scoprire i misteri ed essere ammaliati dalla Namibia e dai suoi mille volti. Un tour su Truck 4×4 nell’entroterra della Namibia. Si parte da Windhoek, la capitale della Namibia, e si prosegue verso il Parco Etosha con il suo paesaggio lussureggiante e la sua ricca fauna. Si parte poi alla volta del villaggio Himba in Damaraland, con la visita al popolo rosso degli Himba. In questa tappa sono previste la visita alla Foresta Pietrificata, per ammirare le incisioni rupestri di Twyfelfontein e il safari per cercare gli elefanti del deserto. Si prosegue verso Swakopmund, unico porto commerciale sulla costa della Namibia con sosta a Cape Cross, per osservare le colonie di otarie. Da Walvis Bay ci si imbarca in un emozionante escursione in barca e poi a bordo di veicoli 4X4 fino a raggiungere Sandwich Harbour. Si prosegue ancora verso sud per raggiungere il Fish River Canyon. E nel mentre una sosta a Luderitz, splendida testimonianza di architettura coloniale tedesca. Il viaggio in questo meraviglioso paese termina con la visita nel Deserto del Kalahari, al tramonto si potrà godere di un panorama mozzafiato degno di una scena de Il Re Leone (quando Mufasa mostra a Simba il suo regno).

Quindi munitevi di un bel gruppetto di amici e partite per la Namibia, un viaggio di gruppo alla scoperta di questa terra che è culla di tante Afriche.

 

namibia viaggi di gruppo

La Namibia in self drive 2018

E se invece sei un avventuriero e vuoi gestire da te le tue avventure nel mondo della Namibia, la Namibia in self drive è ciò che fa per te. Vincolanti saranno solo i punti di arrivo. Dall’aeroporto di Windhoek muniti della propria guida sulla Namibia e un’auto presa a noleggio si parte alla volta delle inimmaginabili avventure nel mondo della Namibia. Prima tappa, GocheGanas, un elegante lodge con Spa all’interno di una meravigliosa riserva ad una quarantina di chilometri da Windhoek. Un ottimo modo per iniziare le proprie avventure nel mondo della Namibia – safari, rinoceronti. Si prosegue il giorno successivo verso alla volta del Deserto del Namib, attraverso Sesriem. Si potrà così godere della regione di Sossusvlei e del Dead Vlei (la valle delle acacie morte) baciate dai primi raggi del sole. Le vostre avventure nel mondo della Namibia proseguono nella città di Swakopmund, in cui si consiglia l’escursione in quad bike tra le dune sormontate dal caratteristico tramonto namibiano. Da provare assolutamente l’escursione a Sandwich Harbour, combinata con quella in barca nelle prime ore della giornata, potendo godere della vista di foche, delfini, albatros, cormorani ed eccezionalmente balene. Le avventure nel mondo della Namibia proseguono con Damaraland, regione rocciosa tra le più spettacoli della Namibia. In questa regione avrai la possibilità di godere delle meravigliose pitture rupestri di Twyfelfontein e di un’escursione in jeep alla volta degli elusivi elefanti del deserto. L’ultima tappa di queste avventure nel mondo della Namibia è il Parco dell’Etosha, il più grande parco nazionale namibiano dove si potrà prenotare direttamente in loco safari guidati notturni o alle prime luci dell’alba.

Ricorda: per noleggiare un’auto in Namibia occorre essere in possesso della patente europea.

Se siete un coppia, un ristretto gruppo di amici o semplicemente dei solitari che vogliono muoversi in tutta indipendenza e godere di panorami non banali, contatta noi di Rolling Pandas. Sapremo offrirti esperienze non banali e fuori dal comune.

 

namibia con bamini

La Namibia con bambini

Lo sapevate che la Namibia è il paese più organizzato dell’Africa? È da sempre la meta ideale per safari per tutta la famiglia, bambini compresi, che in piena sicurezza possono osservare le giraffe e i leoni, rincorrersi sulle dune più alte del mondo, giocare con le foche che hanno così poca paura dell’uomo da balzare sulle barche da escursione.

Naturalmente risulta opportuno organizzare l’itinerario a prova di pargolo. Bisogna:

  • evitare spostamenti eccessivamente lunghi, specialmente nelle ore più calde,
  • assicurarsi che gli alloggi che si vogliono prenotare siano attrezzati per accogliere i piccoli viaggiatori. Capita infatti che alcuni safari camps e lodge non accettano bambini sotto i 12 anni.

La Namibia ha un buon sistema sanitario, pertanto non sono richieste vaccinazioni obbligatorie per i bambini. Tuttavia, è sempre meglio consultare il proprio medico, che in merito a stagione e zona in cui ci si inoltra saprà darvi le giuste indicazioni per voi e i vostri bimbi.

Durante le nostre avventure in Namibia con bambini al seguito dobbiamo tenere in considerazione la forte escursione termica tra il giorno e la notte. Durante il giorno le temperature oscillano tra i 25°/30° C quindi maglietta e pantaloncini è la mise perfetta. Ma non appena il sole tramonta, le temperatura inizia a calare, arrivando anche a 5°/6° C durante la notte, per questo è buona norma munirsi pantaloni lunghi, un pile e scarpe chiuse.

Fatte queste piccole ma opportune premesse, arriva la domanda cruciale…

 

itinerario namibia

Cosa fare in Namibia con bambini al seguito?

ESCURSIONI E GAME DRIVE

I costi sono molto variabili a seconda dell’attività. Il prezzo oscilla dai 90 euro a persona per l’escursione assolutamente imperdibile a Sandwich Harbour (tutta la giornata compreso il pranzo) o per sorvolare le dune del Namib, a prezzi tra i 30 e i 40 euro a persona per un game drive con macchina decappottabile e guida della Namibia.

PARCHI NAZIONALI

I costi di ingresso ai parchi nazionali sono abbastanza contenuti, per i parchi principali (Etosha, Skeleton Coast, Naukluft Park, Sesriem e Sossusvlei) si paga un biglietto di circa 13 euro al giorno per 2 adulti e una macchina (fino a 16 anni l’ingresso è gratis). Per tutti gli altri parchi il costo giornaliero, sempre per 2 adulti e una macchina, è di 6 euro circa.

Siete una coppia o un gruppo di amici con prole? Le avventure nel mondo della Namibia con bambini al seguito non è mai stato così semplice, come con Rolling Pandas.

 

Sei ancora indeciso se fare un viaggio in Namibia? Clicca qui sotto per tutte le informazioni su questo fantastico Paese

Visita la Namibia

Condividi questo articolo con i tuoi amici

mood_bad
  • Non ci sono commenti
  • chat
    Aggiungi un commento
    keyboard_arrow_up