TEMPO DI LETTURA: 19 min

Cosa vedere in Australia? Te lo dice il Panda!

Hai mai sognato di andare dall’altra parte del mondo? L’Australia nasconde così tanti misteri ed è veramente affascinante. Basta solo pensare alle grandi città come Sydney, Melbourne, l’incredibile Ayers Rock e la bellissima barriera corallina, non ti viene già voglia di preparare la valigia? Beh noi Pandas siamo lieti di mostrarti cosa vedere in Australia con la nostra guida, allaccia le cinture!

 


 

1. Cosa vedere nella bellissima Australia

 

a. Perth

Perth è la capitale dell’Australia Occidentale ed è considerata la grande città più isolata al mondo, e si trova in una posizione molto suggestiva, ovvero a metà strada tra l’Oceano Indiano e le Darling Ranges, adagiata su una lingua di terra che si affaccia sullo Swan River, il fiume che lambisce la città.

Il centro economico e commerciale è sicuramente una delle prime zone da vedere a Perth, da Murray Street Mall e Hay Street Mall, le due grandi strade centrali che rappresentano le principali vie dello shopping, con grandi centri commerciali da entrambi i lati. London Court rientra sicuramente nella lista di cosa vedere a Perth: un vicolo un po’ nascosto che parte da Hay Street Mall e finisce in St Georges Terrace, varcando l’ingresso e ti ritroverai direttamente nella Londra del 1800!

La St George Cathedral è una meravigliosa cattedrale molto particolare perché l’esterno è fatto di mattoni mentre l’interno in legno, all’angolo troverai due giardini, gli Stirling Gardens e i Supreme Court Gardens, dove passeggiare su un prato all’inglese circondato da alberi imponenti.

Elizabeth Quay è una zona nuova, moderna e scintillante, ma ben armonizzata nel contesto della città di Perth vicino al porto. A noi è piaciuto tantissimo passeggiare sull’Elizabeth Quay Bridge, un ponte dal design futuristico ma elegante, da cui è possibile ammirare tutto lo skyline di Perth a una sola occhiata: davvero di grande impatto!

A Barrack Square, troverai uno dei simboli della città e si tratta della Bell Tower, dal design molto particolare, che conserva le 12 campane costruite in onore del bicentenario dell’Australia, nel 1988. Kings Park è il parco cittadino più grande del mondo, di circa 4 chilometri quadrati di estensione sul Mount Eliza, una collina a ovest del centro di Perth, è il luogo ideale dove godere della migliore vista su Perth che si possa desiderare!

 


 

b. Adelaide

Il centro di Adelaide è praticamente un reticolo di strade, e North Terrace è la strada che delimita questo rettangolo sulla parte settentrionale, appunto. Una passeggiata lungo questa ampia, ariosa, luminosa e sempre brulicante strada ti farà conoscere meravigliosi edifici e attrazioni, tra cui il Samstag Museum of Art, l’Holy Trinity Church, la stazione ferroviaria e il casinò. Ma cosa vedere tra le altre attrazioni che ha da offrire Adelaide?

A nord di North Terrace scorre il fiume Torrens, la vera linfa cittadina. Circondato da immensi prati verdi, come Elder Parke e Torrens Parade Grounds, rappresenta un angolo di quiete naturale, a due passi dal centro ma lontano dal tipico caos cittadino. Perfetto per fare due passi in tranquillità, ammirare il moderno Adelaide Convention Centre e spiare gli abitanti del posto, che qui vengono a correre o a fare i picnic.

Rundle Mall è il fulcro della vita sociale di Adelaide: una lunga e vivace via pedonale lungo la quale si susseguono negozi, centri commerciali e posticini per un pranzo veloce. Ci sono anche alcune gallerie commerciali, come la Adelaide Arcade che, pare, sia stato il primo centro commerciale ad avere l’elettricità in Australia. Sul Rundle Mal troverai anche alcune sculture, le più famose delle quali sono the Mall’s Balls Statue e The Fountain, ma soprattutto i Rundle Mall Pigs, 4 maiali in bronzo a grandezza naturale che bazzicano intorno a un cestino dei rifiuti.

Con oltre 8 milioni di visitatori annuali, il grande mercato coperto di Adelaide è l’attrazione più visitata dai turisti in tutto il South Australia. È nato nel 1869 e ospita circa 80 bancarelle e stand di street food con i prodotti più freschi della città: frutta, verdura, carne, pesce, pane e lievitati, dolci e caffè, frutta secca e formaggi…di tutto!

 


 

c. Sydney

Sydney è una città meravigliosa: moderna, ben organizzata, sicura, multietnica e ricca di attrazioni per tutti i gusti. Sicuramente una tappa imperdibile durante qualsiasi tour dell’Australia. Con i suoi 309 m di altezza, la Sydney Tower è l’edificio più alto della città. Dato che offre una vista spettacolare su tutta la baia e la zona centrale, consiglierei questa come prima tappa. Salendo in ascensore all’observation deck si possono identificare tutti (o quasi) i luoghi che si visiteranno e osservare la struttura della città, magari già dall’alto potrai decidere cosa vedere di altro!

Per lo stesso motivo può essere considerata anche un’ottima conclusione del viaggio, in questo caso si riconosceranno ancora più in fretta edifici, parchi e monumenti. Simbolo della città e dell’intera Australia, il Teatro dell’Opera di Sydney è stato edificato nel 1973 su progetto dell’architetto danese Jørn Utzon. Si affaccia su Circular Quay, il porto principale della baia di Sydney. È facilmente raggiungibile sia utilizzando i mezzi che in auto, essendo dotato di un grande parcheggio accessibile da Macquarie Street. È davvero emozionante ammirare il contrasto tra le vele bianche che compongono l’architettura esterna e l’azzurro del mare e del cielo.

Questo imponente ponte ad arco collega il Central Business District con il North Shore. È possibile attraversarlo in metropolitana, in auto, in bicicletta e a piedi. Passeggiare sul ponte è il modo migliore per godersi la vista della baia dall’alto, molto suggestiva sia di giorno che di notte. I più atletici spesso decidono di scalarlo: ci sono numerose agenzie che organizzano questa attività fornendo l’attrezzatura necessaria. È il quartiere più antico di Sydney, passeggiando in queste vie l’atmosfera è più simile a quella del Vecchio Continente. Qui infatti sono approdati i primi europei nel 1788, come testimonia il First Fleet Park.

 


 

d. Melbourne

Melbourne è decisamente la città più interessante dell’Australia, con il suo stile a metà tra una metropoli super moderna e l’antica Europa, è ben organizzata, molto accogliente e soprattutto bella da visitare, cosa vedere quindi di questa città così unica?

Nel quartiere di Fitzroy, un pomeriggio a Brunswick Street entra a pieno diritto nelle cose da vedere Melbourne per la sua atmosfera rock e vintage, è il ritrovo dei creativi della città, degli amanti dell’arte e dei mercatini dell’usato, come il Rose Street Artist Market dove è possibile acquistare piccoli oggetti di artigianato, vestiti, scarpe, spille, tessuti e perfino farsi tagliare i capelli.

Alle Docklands si ritorna alle origini e si scopre la vera storia di Melbourne: in passato erano uno dei luoghi preferiti di caccia delle tribù aborigene. Oggi costituiscono il delta del fiume Yarra e fino ai primi dell‘800 non si trattava altro che di una superficie paludosa. L’area fu riqualificata dopo l’arrivo di Sir Batman, fondatore ufficiale della città di Melbourne che colonizzò illegalmente queste terre. Le Docklands ripercorrono esattamente lo sviluppo della storia australiana, dove tutto più o meno nasce da ex galeotti, rifugiati e personaggi decisamente particolari, ma oggi sono un quartiere modernissimo con uffici, abitazioni, negozi e locali alla moda. Sono un luogo elegante d’incontro tra le acque dello Yarra e la città, un city waterfront di classe, dove qualsiasi australiano sognerebbe di vivere.

 


 

e. Cairns

Cairns si trova nel Queensland ed è un posto che ha da offrirti un universo di delizie unico e tra le più belle d’Australia. Cliffton Beach e Palm Cove sono posti che possono lasciare senza fiato; la spiaggia di Cliffton Beach, che si trova a 20 minuti di macchina da Cairns, ti permette di camminare circondato dalla bellezza della sua foresta pluviale per un considerevole tratto. Sebbene si tratti di una località molto tranquilla, in realtà offre ogni tipo di comfort, oltre che una serie di locali deliziosi dai quali godersi l’ora del tramonti.

Palm Cove è un gioiellino non dissimile da Cliffton Beach con una vita notturna tranquilla ma piacevole data la presenza di giovani turisti durante quasi tutto l’anno. La Grande Barriera Corallina che, come molti diver sanno, è la più bella al mondo nonché dichiarata Patrimonio dell’umanità dall’UNESCO. Per visitarla devi prendere la barca veloce dal porto di Cairns e ti occorrerà circa un’oretta per raggiungerla, ma l’attesa vale lo spettacolo in cui ti immergerai. Sarai letteralmente circondato da pesci dai colori accesi, conchiglie enormi e un tripudio di vita sottomarina che forse hai visto solo in alcuni film della Pixar come Nemo e mi raccomando, non dimenticare la tua macchina fotografica subacquea!

Non c’è solo vita acquatica a Cairns. La foresta pluviale che sta alle sue spalle, direzione nord, è già da sola un buon motivo per spingersi verso questa zona del Queensland, dichiarata Patrimonio Mondiale dell’Umanità. Non dimenticare di prendere in considerazione di visitare il Barron Gorge National Park di farlo usando la storica ed incredibilmente unica Kuranda Scenic Railway, cioè la linea ferroviaria che col suo treno taglia la foresta regalando scenari mozzafiato.

Non lontano da Cairns si trovano anche alcune delle cascate australiane più belle in assoluto. Posso senza dubbio suggerirti di cercare e prenotare un tour che ti faccia vivere l’esperienza della Millaa Millaa Waterfalls Circuit che comprende le cascate di Millaa Millaa, Zillie e Ellinjaa. Queste tre cascate non distano molto l’una dall’altra e ti sarà possibile avvistare meravigliose farfalle e libellule così come le volpi volanti.

 


 

f. Brisbane

Terza città d’Australia, Brisbane, detta affettuosamente Brissy, si trova in una posizione invidiabile, proprio al centro tra la tranquilla e bellissima Sunshine Coast a nord e la movimentata Gold Coast a sud. Come se non bastasse, proprio di fronte a Brisbane e collegata con un comodo traghetto, c’è Stradbroke Island da inserire assolutamente nella lista di “Cosa vedere in Australia”!.

Il quartiere di West End si trova nella parte sud del fiume, praticamente attaccato a South Bank, abitato anni fa solo dai cosiddetti “wog”,termine dispregiativo per identificare gli immigrati di cultura mediterranea, ora è diventato uno dei quartieri più multietnici e particolari di Brisbane.
Burnswick Street, la via principale, si è riempita di pub e ristoranti, negozi vintage e new-age. In questo quartiere puoi trovare ancora un’atmosfera hippie caratteristica degli anni ’70 e, se sei particolarmente fortunato, sentire anche qualche aborigeno che suona il didgeridoo.

Tra le cose da vedere a Brisbane entra di diritto una visita al GOMA, la più grande galleria di arte moderna e contemporanea di tutta l’Australia. Vicino alla libreria di Brisbane, il GOMA fa parte del complesso del Queensland Cultural Center. Oltre alla bellezza architettonica della costruzione puoi trovare, oltre ad una grandissima collezione di opere d’arte australiane ed internazionali, 2 gallerie dedicate alle opere indigene contemporanee.

Situato nella parte sud del Brisbane River, Kangaroo Point è un’ottimo posto per arrampicate, infatti sfruttando le pareti rocciose alte una ventina di metri, si effettuano delle arrampicate adatte a tutti, anche per chi è fuori allenamento. Il panorama che vedrai dall’alto sulla città ne varrà veramente la pena!

A Brisbane è inoltre possibile andare al mare in centro città, di fatti la bellissima laguna interamente artificiale e gratuita è posizionata in South Bank, il cuore della cultura e centro di divertimenti e attività per il tempo libero. I grattacieli della città si trovano infatti dall’altra parte del fiume che taglia in due Brisbane, il Brisbane River. Le palme subtropicali e la fine sabbia bianca che costeggia tutta la laguna la rendono una delle attrazioni preferite della città. I barbecue disseminati attorno, anch’essi gratuiti, i negozi di ogni genere alle spalle (da quelli di souvenirs ai ristoranti, dai gelatai ai pub), gli eventi che spesso vengono organizzati contribuiranno a farti vivere una delle migliori atmosfere australiane.

 


 

g. Uluru e il suggestivo Ayers Rock

Uluru o Ayers Rock è il più imponente massiccio roccioso dell’Australia nonché il simbolo del Paese ed è presente nella lista dei Patrimoni mondiali dell’Umanità dell’Unesco dal 1987. Quello che le migliaia di visitatori vedono ogni anno, però, è solo un ventesimo della roccia, la maggior parte della quale è nascosta sotto terra. Uluru o Ayers Rock, infatti, misura 380 metri di altezza, ma ben 7 chilometri sono sotto la superficie terrestre. In pratica è come un gigantesco iceberg fatto di roccia arenaria anziché di ghiaccio.

Uluru non è un solo monolite, ma è formato da altre due montagne: Kata Tjuta e il Monte Conner. Infatti, è la formazione rocciosa è composta da un enorme blocco di roccia arenaria molto ma molto più grande. Uluru è visibile da decine di chilometri di distanza ed è celebre per la sua intensa colorazione rossa, che muta in maniera spettacolare dall’ocra, all’oro, al bronzo, al viola, in funzione dell’ora del giorno e della stagione. Motivo per cui non ci si stanca mai di guardarlo e di fotografarlo. Questi effetti di colore sono dovuti a minerali come i feldspati, che riflettono particolarmente la luce rossa. Il massiccio è costituito in larga parte di ferro e il suo colore rosso è dovuto all’ossidazione.

Il sito di Uluru porta i segni dell’attività di numerose creature ancestrali. La maggior parte dei miti su Uluru, sulle sue caverne, le sue pozze, le sue sorgenti o le caratteristiche del paesaggio circostante sono segrete e non vengono rivelate ai piranypa (i non-aborigeni, cioè noi), ma solo la storia generale della sua formazione possono essere noti a noi. Inoltre, solo alcune parti del monolite possono essere fotografate dai turisti, altre invece sono severamente vietate perché sono considerate sacre.

 


 

h. Fraser Island

L’isola di Fraser è uno dei patrimoni australiani dell’UNESCO ed è un posto prezioso, amato e protetto con il fine di garantire a tutti la possibilità di visitarlo, è anche di una bellezza eccezionale con lunghe spiagge bianche incorniciate da dune di sabbia di diversi colori. Sono presenti oltre 100 laghi di acqua dolce, alcuni colorati ad altri estremamente limpidi. Fraser è l’unico luogo al mondo dove la foresta pluviale cresce nella sabbia con dune alte più di 230 metri; è la più grande isola di sabbia del mondo. Assolutamente da inserire tra cosa vedere in Australia!

Il lago McKenzie è il più grande lago dell’isola, le sue acque purissime sono circondate da una spiaggia di sabbia bianca, quest’area è una delle più visitate dell’isola e ci si può arrivare con un fuoristrada o percorrendo dei sentieri un po’ lunghi. L’acqua del lago è piovana ed è talmente pura che può supportare solo pochi esseri viventi e la trasparenza è dovuta alla sabbia di silice filtrante, fina e morbida, mentre il fondo del lago è reso impermeabile dalle sostanze organiche accumulate nel tempo.

Indian Heads è situata al nord della spiaggia principale ed è una conformazione sabbiosa alta circa 200 metri dalla cui cima si possono facilmente vedere mante, squali tartarughe e delfini. Eli Creeck è il più grande fiume dell’isola, si trova a circa metà della spiaggia principale e scarica nell’oceano ogni ora 4 milioni di purissima acqua. Il fiume è balneabile, meta di turisti che percorrono il sentiero sulla sponda per poi farsi trasportare dal fiume fino al mare. Le Champagne Pools si trovano poco più a nord dell’Indians Head e consiste in una piscina naturale di acqua salata , il nome deriva dalla schiuma prodotta delle onde del mare che a volte entrano nel lago depositandosi.

Maheno shipwreck è un relitto di una nave passeggeri arenata dal 1935, che naufragò mentre veniva trainata in Giappone per essere demolita. Conta ben cinque piani, ma solo gli ultimi due sono visibili perchè gli altri tre sono sotto la sabbia, una cosa davvero unica nel suo genere!

 


 

2. Quando andare in Australia

 

a. Clima

Clima arido: tipico delle zone conosciute come Outback, Port Hedland, Alice Springs; nell’area più interna le piogge sono molto rare e sporadiche, comunque non è escluso che ogni tanto possa scoppiare un temporale, più probabile nel periodo estivo. Le temperature variano a seconda delle zone, risultando più calde nelle zone interne, ma quasi ovunque l’estate è torrida, tranne nella parte più meridionale e nel breve tratto costiero occidentale.

Clima mediterraneo: troviamo questo tipo di clima nelle città di Perth e Adelaide, gli inverni sono miti e piovosi e le sono estati calde e soleggiate. La vicinanza dell’oceano rende ventose le estati, ma nello stesso tempo la non grande distanza dal deserto rende possibili ondate di calore con massime intorno ai 40 gradi.

Clima tropicale: nella vasta area settentrionale dell’Australia il clima è tropicale, con una stagione secca e soleggiata e una afosa e piovosa. Le piogge tropicali si presentano soprattutto sotto forma di rovescio o temporale pomeridiano o serale.

nelle zona sud-orientale, occupata dagli stati del Nuovo Galles del Sud e di Victoria, il clima è mite, con piogge in genere non abbondanti, ma ben distribuite nel corso dell’anno. Il clima diventa più fresco in Tasmania e lungo la costa più meridionale, ma anche nelle zone collinari e montuose dell’estremo sud-est.

 


 

b. Periodo migliore

Il miglior periodo per visitare l’Australia è durante la primavera, in particolare maggio, o l’autunno, quindi da settembre a novembre, con temperature sicuramente più miti, evitando così le estati particolarmente caldo torride e gli inverni piovosi e a volte interessati dai cicloni tra gennaio e marzo specialmente nell’area che percorre la costa nord-orientale fino alla costa nord-occidentale.

 


 

3. La Valigia del Panda, le cose da non dimenticare!

I. Documenti
Passaporto necessario ed in corso di validità, è anche necessario il Visto d’ingresso, quello turistico si può ottenere via internet ed è denominato “e-visitor visa” e ha validità di 90 giorni.

II. Moneta
La valuta nazionale dell’Australia è il dollaro australiano e attualmente 1 euro equivale a 1,60 dollari australiani.

III. Fuso Orario
L’orario in Australia è sempre un vero e proprio ostacolo da calcolare, questo perché quasi ogni stato federale adotta un fuso diverso, anche di mezz’ora, e nel periodo estivo, quindi da ottobre ad aprile, non tutti adottano l’ora legale!
Sydney e Melbourne – 10 ore in più rispetto l’Italia quando da noi è inverno (da Ottobre ad Aprile), 8 ore in più da Aprile a Ottobre.
Adelaide – 9 ore e mezza in più rispetto l’Italia quando in Italia è inverno, 7 ore e mezza in più durante la stagione estiva in Italia.
Brisbane – 9 ore in più durante l’inverno Italiano, 8 ore in più durante l’estate.
Perth – 7 ore in più in inverno, 6 in estate.

IV. Lingua
L’inglese australiano, la cui forma gergale viene scherzosamente definita Strine, è la lingua parlata in Australia, una variante dell’inglese standard. Tra le altre lingue d’importazione, sono piuttosto diffusi il cinese, l’italiano e il cantonese, ampiamente utilizzati tra vaste fasce di immigrati e discendenti.

V. Collegamenti aerei
Per raggiungere l’Australia c’è sicuramente un’unica certezza: i voli diretti dall’Australia non esistono, per cui almeno uno scalo è d’obbligo. Per viaggiare in Australia la compagnia principale è Singapore Airlines che offre voli diretti dall’Italia per Singapore, 6 alla settimana da Milano e 3 da Roma. I passeggeri in possesso di biglietto aereo da/per l’Italia possono scegliere il proprio posto 48 ore prima della partenza direttamente sul sito della compagnia.

VI. Vaccini
Non ci sono vaccinazioni obbligatorie e la situazione sanitaria in generale è buona grazie anche allo stato delle strutture medico-ospedaliere pubbliche e private che è buono. I farmaci sono facilmente reperibili.

 


 

4. Cosa fare in Australia, attività imperdibili

a. Attività Particolari da fare in Australia

– La Great Ocean Road è uno spettacolo per gli occhi: la più bella strada panoramica in Australia offre scenari da sogno. Si estende nella costa sud-occidentale dello stato di Victoria. Vale la pena intraprendere un itinerario on the road alla scoperta di foreste pluviali, villaggi costieri e incantevoli spiagge con meraviglie come i Dodici Apostoli, tra i faraglioni più spettacolari del mondo.

– Molte compagnie di navigazione offrono l’opportunità di esplorare la Grande Barriera Corallina con i suoi splendidi colori e le innumerevoli specie di pesci che popolano questo ecosistema. Attività come snorkeling, giri in barca o relax sulla spiaggia arricchiranno di emozioni il vostro viaggio.

– Da Cairns è possibile partire in treno alla volta di Kuranda, un villaggio incastonato nella foresta pluviale. La Kuranda Scenic Railway permetterà di ammirare tutta la bellezza di questo paradiso tropicale, tra cascate pittoresche, flora esotica e fauna unica al mondo. Magico il viaggio sulla funivia Skyrail Rainforest Cableway.

– La Barossa Valley è una delle più importanti regioni vinicole dell’Australia. Per avventurarsi in questo territorio costellato di vigneti, è possibile intraprendere un entusiasmante tour enogastronomico alla scoperta delle cantine più rinomate.

 


 

b. Trasporti

Le opzioni disponibili per spostarsi in Australia sono molteplici: autobus, treni, tram e battelli. Le possibilità di accesso ai differenti mezzi pubblici dipendono dal luogo in cui vivete. In aggiunta ci sono i servizi automobilistici privati e pubblici come taxi e limousine a noleggio che verranno a prendervi sotto casa o dovunque tu voglia. I costi dei trasporti pubblici variano in base allo stato australiano in cui ti trovi e al tipo di mezzo che usi.

 


 

c. Panda Intellettuale, curiosità e particolarità

– Ad aprile 2015, la Kidman & Co, una società specializzata nel commercio di bestiame, ha messo in vendita Anna Creek, il ranch più grande del mondo, che si estende su un’area di 23.677 km quadrati. Ed è dunque più grande della Sicilia e di paesi come il Belgio, Israele e la Giamaica.
– In Australia la popolazione dei canguri supera in rapporto da 2 a 1 quella delle persone. Non sarà un caso se viene chiamata “terra dei canguri”!
– In Australia ci sono così tante spiagge che per poterle visitare tutte bisognerebbe prendersi una vacanza lunga 27 anni! Iniziamo subito?
– Secondo l’Oxford Dictionary la parola Selfie è australiana: sarebbe apparsa per la prima volta su un blog australiano nel 2002: nello slang australiano si aggiunge spesso il suffisso diminutivo “ie” alle parole.
 


 

d. Quanto costa?

Per quanto riguarda il volo considerate un importo compreso tra i 1.000 e i 1.400 Euro andata e ritorno. Ovviamente poi il prezzo varia in base alle compagnie, al periodo in cui viaggiate e al numero di scali.

Per quanto riguarda l’alloggio invece, in Australia c’è una selezione molto vasta di sistemazioni: in un hotel di alta categoria una camera doppia parte da 200 dollari, mentre in un B&B o in un hotel più modesto le tariffe sono comprese tra i 100 e i 200 dollari. La soluzione più economica sono gli ostelli, in cui il prezzo varia dai 20 dollari ai 37 dollari a notte per un letto in una stanza condivisa, mentre se volete una camera privata allora si sale intorno ai 60-100 dollari.

Per quanto riguarda il cibo c’è davvero di tutto e per tutte le tasche, diciamo che la soluzione più economica risiede nello street food o nelle più famose catene di fast food. Come trasporti locali c’è una vasta scelta. All’interno delle città potete spostarvi in metro, traghetto o in autobus: il biglietto di una singola corsa costa di solito intorno ai 4 dollari, ma potete risparmiare comprando un pass. Per spostarvi da una località all’altra, invece, potete affidarvi ad un volo interno o prendere un pullman.

 

 

Abbiamo stimolato allora la tua curiosità? Non ti è venuta voglia di prenotare il primo volo per l’Australia? Fossimo in te ci penseremmo su, è un paese enorme e tutto da scoprire! Ti aspettiamo in Australia!

Condividi questo articolo con i tuoi amici

Come funziona Rolling Pandas?

req

Crea il tuo viaggio

  • Viaggia in tutto il mondo
  • Scopri 1000+ tour organizzati
  • Più di 200 partner scelti con cura
prev

Ricevi il preventivo

  • Manda la tua richiesta senza impegno
  • Ricevi il preventivo da un esperto locale
  • Prenota con un clic
go

Parti in sicurezza

  • Piattaforma per pagamenti sicuri
  • Utilizzato da centinaia di viaggiatori
  • Opzioni di pagamento flessibili

Vuoi fare un viaggio su misura? Contatta un operatore locale!

mood_bad
  • Comments are closed.
  • keyboard_arrow_up