In viaggio da soli: le 6 destinazioni 2018 per viaggiatori solitari

Condividi questo articolo con i tuoi amici

Viaggiare da soli a.k.a quando il compagno di viaggio migliore sei tu

 

Quando si parla di viaggi in solitaria i viaggiatori si dividono in due fazioni: viaggio da soli si e viaggio da soli no. Per i primi viaggiare da soli è un modo per ritrovare se stessi. I viaggi in solitaria sono un’urgenza che nasce dentro. I secondi sono, diciamolo, meno temerari. E le motivazioni per cui viaggiare soli anche no sono essenzialmente: “sai che noia!”, “sei pazzo! Non sai quanto è pericoloso di questi tempi!”, “con chi parlo durante il viaggio?”.
In realtà affrontare un viaggio da soli non significa essere forti, impavidi, temerari, significa semplicemente voler affrontare le proprie paure per poter vivere esperienze straordinarie che altrimenti ci precluderemmo. Prima di partire per un viaggio da solo le previsioni catastrofiche sembrano pioverti addosso: perderai l’autobus e di conseguenza il volo; sarai vittima di uno scippo; ti perderai durante il tuo primo viaggio da solo; rimarrai senza soldi e ogni altro genere di catastrofe. E poi improvvisamente il giorno della partenza vieni assalito da una carica positiva di adrenalina che ti assicura che il tuo viaggio da solo andrà bene, anzi sarà grandioso.
Un viaggio da soli significa voler assicurarsi un po’ di autonomia dal lavoro, dalla famiglia, dalla vita di tutti i giorni. Scoprirai così di poter scegliere di proseguire il tuoi viaggio in solitaria o condividere il tuo percorso con altri viaggiatori. Il punto è che la scelta è tua soltanto.

Fare una vacanza da soli significa anche fronteggiare gli imprevisti di viaggio in totale autonomia. Imprevisto è infatti sinonimo di viaggio. Col tempo e un viaggio in solitaria in più da mettere in curriculum sarai pronto ad affrontare gli imprevisti della vita e a trovare soluzioni in tempi sempre più rapidi. Un viaggio da solo ti aiuterà a sviluppare capacità decisionali e organizzative in risposta al susseguirsi degli eventi. L’imprevisto in fondo non è solo un ostacolo da superare, ma anche un cambiamento di rotta dovuto ad un bell’incontro, ad un luogo in cui decidi di creare la tua casa, ad un’opportunità di lavoro imprevista.
Un viaggio da soli è anche ritrovare se stessi, come detto prima. E’ proprio l’essere solo con te stesso, senza le distrazioni di altri, che riuscirai ad aprirti e a guardarti dentro, capendo cosa ti piace, in cosa riesci, dove fatichi. Imparerai ad accettare i tuoi punti di forza e di debolezza.
In sostanza un viaggio in solitaria è una grande avventura nel mondo che ci circonda, scoprendo i suoi infiniti volti, facendo nuove amicizie, imparando a conoscere se stessi. Dovunque vi porti la vostra curiosità non vi resta che assecondarla.
Noi di Rolling Pandas vi proponiamo 6 destinazioni sicure che vi regaleranno grandi emozioni nel vostro primo o prossimo viaggio da soli.

 

Le TOP 13 destinazioni 2018 per i vostri viaggi in solitaria

1. Hội An, Vietnam

Hội An è un ex porto commerciale sulla costa centrale del Vietnam. La città è rinomata per la produzione di vestiti di pregiata qualità a buon prezzo. Per immergervi al meglio nell’atmosfera, immedesimatevi in una persona del posto, salite in sella ad una bicicletta e iniziate il vostro viaggio in solitaria alla scoperta di Hội An. In bici potrete anche raggiungere la paradisiaca spiaggia di An Bang, a meno di 5 km dal porto. E mi raccomando, assicuratevi di non tornare a casa prima di aver assaggiato il cao lầu, il piatto a base di noodle tipico di Hội An.

2. Baños, Ecuador

In sella ad una mountain bike, seguendo il percorso che dalla Ruta de las Cascadas risale i ripidi pendii che solcano la foresta pluviale, oltrepassarete il rombo delle cascate e vi ritroverate a Baños, in spagnolo bagni, una città conosciuta per i suoi bagni naturali, alimentati dalle sorgenti termali del vulcano Tungurahua. Prendete poi un autobus per la Casa del Arbol. Qui, un’altalena dondola dall’alto di una casa sull’albero, che, una volta in movimento, vi darà la sensazione di librarvi in volo sulla foresta pluviale e di poter toccare con mano il vulcano attivo.

3. Gyeongju, Corea del Sud

Gyeongju è un viaggio in solitaria verso la pace interiore, soprattutto quando si attraversa la parte storica della città. Questi siti Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO proteggono il Tempio di Bulguksa, un capolavoro dell’arte buddhista che ospita diversi tesori nazionali della Corea del Sud. Antiche pagode, ponti e scalinate conducono alle statue di bronzo del Buddha e alle sharira, reliquie buddhiste dalla forma sferica irregolare. A due passi troverete il tempio sotterraneo di Seokguram. Seguendo lo sguardo rivolto all’esterno del Buddha seduto, circondanto da guardie di pietra, resterete ammaliati dal panorama che spazia dal monte Tohamsan al Mar del Giappone.

4. Florianópolis, Brasile

Floripa, così chiamata dagli abitanti del luogo, è un paradiso terrestre per chi è alla ricerca di spiagge perfette e feste senza fine. Gli archi di colore giallo del Mercado Publico offrono riparo a una miriade di banchetti di mercanzie artigianali e negozi di prodotti locali. Se dovete scegliere, optate per un bel piatto di anchova grelhada (pesce azzurro fritto o grigliato). Quest’isola è formata da 40 spiagge paradisiache. Sta a voi l’ardua scelta tra l’apparente selvaggia Praia do Matadeiro e l’abbondanza di bar sulla spiaggia di Jurerê. Al calar della sera, come specchi per le allodole, le luci del ponte sospeso Hercilio Luz si riflettono sulle acque che lambiscono Florianópolis.

 

  • 5. Havana, Cuba

Se ciò che state cercando è un po’ di vivacità e sensualità per il vostro viaggio da soli, l’Avana fa al caso vostro. Qui, vi abbufferete di crocchette fritte bollenti servite da venditori ambulanti, mentre acquistate articoli prodotti localmente e venduti dagli imprenditori nelle boutique di tendenza, negli atelier e nei bar del centro storico risalente a 500 anni fa, come La Habana Vieja. Un viaggio in solitaria a Cuba si completa con la passeggiata lungo il Malecón, dove potrete ammirare auto d’epoca americane ed edifici coloniali, fatiscenti eppure frizzanti, vitali.

6. Thimphu, Bhutan

Se siete alla ricerca di un viaggio da soli indimenticabile, il Bhutan è la destinazione per eccellenza. La regione è famosa per i suoi monasteri fortificati, diroccati sui monti. Il Bhutan è uno stato molto sensibile al tema della protezione della propria autenticità, che per viaggiare nel paese occorre ottenere un’autorizzazione ed effettuare un pagamento anticipato ad alcuni operatori turistici. Chi viaggia da solo può comunque trovare tour privati e godere di una maggiore flessibilità. Il buddhismo, per gli abitanti del Bhutan, non è solo preghiera. Infatti potrai godere di festival gastronomici, canori e danzanti che si svolgono tutto l’anno nel paese, dandovi l’opportunità di fare festa in qualsiasi momento decidiate di visitarlo.

 

 

 

Caro lettore spero la lettura ti abbia stimolato a scegliere una destinazione e partire per il tuo primo, o tuo prossimo viaggio da solo per godere appieno delle avventure nel mondo che sono a pochi click di distanza da te.

Se vuoi conoscere altre mete per godere al meglio del tuoi viaggio in solitaria, vieni a scoprire la sezione viaggi avventura nel mondo di Rolling Pandas, con altre fantastiche mete che abbiamo da proporti.

I viaggi avventura nel mondo ti aspettano!

 

Entra a far parte della community dei Pandas per restare sempre aggiornato sulle migliori esperienze di viaggio

Join the Pandas!

 

Tu pensa a  goderti la vacanza, al resto ci pensa Rolling Pandas!

 

Condividi questo articolo con i tuoi amici

Vuoi fare un viaggio su misura? Scrivici!

mood_bad
  • Non ci sono commenti
  • chat
    Aggiungi un commento
    keyboard_arrow_up