Thailandia: come scegliere tra le isole migliori quella su misura per te!

Thailandia: come scegliere tra le isole migliori quella su misura per te!

Condividi questo articolo

Quando pensiamo alla Thailandia ci vengono in mente molti aspetti della cultura di questo Paese: la sua saporita cucina, i templi buddhisti, l’opulenza della capitale Bangkok. Ma non è questo ciò che la maggior parte si immagina quando pensa alla Thailandia, bensì sono le sue isole dalle spiagge esotiche, bagnate dalle onde blu intenso. 
Ogni isola, pur avendo tutte spiagge bellissime, si differenzia dalle altre rendendo ognuna di esse speciale. 

  1. Pukhet
  2. Koh Lanta
  3. Krabi
  4. Koh Lipe
  5. Koh Phi Phi
  6. Koh Samui
  7. Isole di Trang
  8. Isole Similan

Phuket, il cuore della movida notturna

É l’isola più grande e popolare della Thailandia e lo è per delle buone ragioni. 
Quest’isola è un vero gioiello turistico in quanto non solo vanta di avere bellissime spiagge, ma ci sono forme di svago e intrattenimento per ogni tipo di viaggiatore; centri massaggi, spa, bar con musica dal vivo, mercatini a Phuket è impossibile annoiarsi!
Collegata da tre ponti alla terraferma, tra cui il Sarasin Bridge, uno dei più belli del mondo, Phuket è facilmente raggiungibile dai turisti e abitanti locali, il che la rende una destinazione molto gettonata.La spiaggia più famosa di Phuket è Patong Beach, ideale per i festaioli. Questi non rimarranno certamente delusi dai numerosi locali notturni (anche a luci rosse!) della Bangla Road.

phuket
l’isola di Phuket al tramonto

Abbronzati a Koh Lanta

Nei pressi di Phuket, l’isola di Koh Lanta è circondata da diverse isolette per lo più disabitate che permettono di esplorare la giungla, fare snorkeling, rilassarsi su lagune nascoste, il tutto nella massima tranquillità. 
Meno frenetica di Phuket, Ko Lanta con le sue lunghe e ampie spiagge è amata le famiglie e da chi desidera prendere il sole lontano dai luoghi sovraffolati. La spiaggia più famosa è Long Beach che è apprezzatissima dai turisti nell’alta stagione.

koh lanta
Vista dall’alto di Koh Lanta

Krabi, l’isola multiforme

Krabi è l’arcipelago dai paesaggi più spettacolari della Thailandia. Con le sue viste mozzafiato su spiagge, scogliere calcaree, grotte, cascate ed una biodiversità da far invidia alla Foresta Amazzonica.

Cosa fare a Krabi?

  • Le terme naturali dove rilassarsi in piscine di roccia liscia nel mezzo della foresta. Si dice che le sue acque calde ricche di sali siano terapeutiche. 
  • La Piscina Smeraldo nel parco naturale della foresta di Thung Teao è uno specchio d’acqua cristallina nei pressi del quale è possibile vedere animali unici di quel luogo tra cui l’uccello Pitta Gurney che fino a poco tempo fa si pensava essere estinto.
  • I mercatini notturni di Krabi Town dove poter comprare sia souvenir che prodotti locali
  • La penisola di Railay Beach con le sue bellissime quattro spiagge e le sue grotte
  • La Tiger Cave (Wa Tham Sua) situata in cima ad una faticosa scalinata, è parte di un tempio di monaci buddhisti.
krabi
Tempio Buddhista sull’isola di Krabi

Relax per tutta la famiglia a Koh Lipe

Isola ambitissima dai turisti tanto che nell’alta stagione (da dicembre a gennaio) è spesso difficile prenotare un pernottamento sull’isola. Le sue acque basse e calme la rendono la destinazione perfetta per le famiglie ma è anche apprezzata dagli amanti dello snorkeling e delle immersioni in luoghi da sogno.
Pattaya Beach, la spiaggia più popolare di Koh Lipe è particolarmente amata da gruppi di turisti per la vicinanza alla Walking Street, strada lungo la quale si raggruppano la maggior parte dei negozietti, centri massaggi e ristoranti dell’isola.

koh lipe
Snorkeling a Koh Lipe

Koh Phi Phi, le superstar della Thailandia

Piccolo arcipelago che comprende sei isole formate da scogliere e rocce calcaree, le Phi Phi sono una delle destinazioni più amate della Thailandia. 
Tra le attività principali delle isole Phi Phi ci sono le immersioni.

Nuota con gli squali a Shark Point

Shark Point è senza dubbio il luogo più popolare per le immersioni subacquee in Thailandia. Alcuni, stregati dalla sua bellezza possono rimanere anche giorni interi ad esplorare ogni angolo di questo reef, tra coralli, pesci colorati e squali leopardo.

sharks point thailandia
Nuota con gli squali leopardo di Sharks Point

Fanno parte dell’arcipelago delle Phi Phi due delle isole più fotografate del mondo. Phi Phi Don e Maya Beach di Phi Phi Leh hanno una fama da superstar.

Orizzonti mozzafiato da Phi Phi Don

L’isola più grande dell’arcipelago delle Phi Phi, Phi Phi Don vanta di il viewpoint più bello di tutta la Thailandia. In molti si recano sul punto più alto dell’isola, a soli 186 metri, per ammirare della bellissima visuale sul mare verde-blu e sulle isole circostanti. Ti consigliamo di salire prima delle 10 del mattino così che il sole sarà alle tue spalle rubando così gli scatti migliori della giornata.
Phi Phi Don è anche chiamata Isola delle Scimmie per la perla turistica di Monkey Beach. Questa zona dell’isola attira masse di turisti che si recano qui per poter accarezzare e nutrire docili scimmiette.

Phi Phi Leh e Maya Bay, le predilette di Hollywood

Maya Bay di Phi Phi Leh, invece, è stata scenario del film cult The Beach attirando fino a 5000 turisti al giorno. Purtroppo al momento la spiaggia non è accessibile e rimarrà chiusa al pubblico fino al 2021 per permettere alla sua barriera corallina di riprendersi. È possibile ammirarla e fotografarla a distanza da un’imbarcazione.

maya bay
Maya Bay, teatro del film “The Beach” con Leonardo di Caprio, chiusa ai turisti fino al 2021

Pronti all’avventura su Koh Samui

Terza isola più grande della Thailandia, l’Isola di Samui è emblematica per le sue palme da cocco che crescono lungo le spiagge. Raggiungibile via aereo da Bangkok oppure tramite traghetto dal porto di Surat Thani è una località thailandese scelta come meta per dei lussuosi viaggi di nozze.
Non potrai che divertirti a Koh Samui! L’isola farà uscire l’avventuriero che c’è in te con:

  • Escursioni nella giungla in sella ad un elefante
  • Immersioni subacquee a Koh Tao (Isola delle Tartarughe) 
  • Arrampicate su roccia a Lamai Beach con scalate per arrampicatori di tutti i livelli
  • Visita al santuario del Grande Buddha casa della maestosa statua dorata di Buddha alta 12 metri
koh samui
Parti all’avventura sull’isola di Koh Samui

Perditi nella calma delle Isole di Trang

Rispetto al resto delle isole thailandesi già menzionate, le isole di Trang sono una meta meno popolare delle precedenti, colpa in parte della rete di trasporti non così efficiente come per altre isole. Per raggiungerle, infatti, non esistono voli che atterrano direttamente sulle isole, ci si può arrivare tramite motoscafi, traghetti o long-tail boat e in genere solo durante l’alta stagione.
Nonostante questo, le isole di Trang non possono essere tralasciate in quanto permettono di vivere a pieno l’esperienza delle spiagge thailandesi, ma in modo più tranquillo rispetto alle affollate spiagge di Phuket o Koh Phi Phi. 
Queste isole, spesso poco abitate, permettono di soggiornare in resort di medio-alto livello circondati da vegetazione rigogliosa e di rilassarsi su spiagge poco frequentate oltre a consentire di praticare immersioni e snorkeling.

Vivi la pace dei sensi su Koh Kradan

Definita da tutti l’isola di Trang più bella, Ko Kradan ha acque limpide dove poter avvistare coralli e banchi di pesci multicolore, soprattutto nella zona di Hat South.
Quest’isola permette davvero di rilassarti completamente e dimenticarti del mondo circostante data la presenza di pochissimi resort e l’assenza di strade e negozi.

Acque come smeraldi a Koh Muk

Koh Muk è l’isola più visitata dell’arcipelago, scelta principalmente dai backpacker o da persone soggiornanti a Koh Lanta che fanno escursioni in giornata.
Pur offrendo spiagge perfette e acque turchesi dove poter osservare la barriera corallina e la sua fauna, Koh Muk presenta anche alte rupi e giungla nella zona ovest. Proprio nella parte occidentale dell’isola è situato Tham Morakot (Grotta di Smeraldo), una grotta lunga 80 metri che si attraversa a nuoto o con long-tail boat o kayak, alla cui fine si avrà una spiaggetta bianca bagnata da onde color smeraldo.

La selvaggia Koh Ngai

Principale collegamento tra Koh Lanta e le altre isole di Trang, Koh Ngai permette ai viaggiatori di osservare la natura thailandese incontaminata in tutta la sua grandiosità in quanto è quasi completamente disabitata. L’isola, assolutamente da visitare, presenta una ricca flora e fauna, sia marina che terrestre. Non è difficile infatti vedere sia i pesci colorati che nuotano nella barriera corallina che uccelli, granchi, macachi e addirittura varani anche in prossimità delle spiagge.

isole similan
Le meraviglie sottomarine delle isole Similan

Le (quasi) irraggiungibili Isole Similan

Diversamente dal resto delle isole del Mare della Andamane, le Isole Similan non sono incastonate tra alte e ripide scogliere calcaree, ma sono per lo più circondate da basse rocce e rigogliosa e verde giungla. 
Ciò che rende le Isole Similan una tappa irrinunciabile sono le formazioni di corallo (di oltre 200 specie differenti) che vivono sott’acqua popolate da diverse specie di pesci, tra cui il pesce pappagallo il che la rende uno dei punti migliori al mondo per fare snorkeling.
Le isole sono aperte al pubblico da metà Ottobre a metà Maggio e purtroppo non è semplice arrivare alle Similan in quanto non sono servite da trasporti regolari. Il porto più vicino da cui partono imbarcazioni per le Similan è Thap Lamu e il viaggio dura dalle tre alle cinque ore. Nonostante la fatica restano una fermata che vale la pena fare.


Condividi questo articolo

Lascia un commento