Oman: il mare e le spiagge imperdibili

Condividi questo articolo

Oman mare, dove andare? Tra i suoni di questa rima baciata Rolling Pandas è qui per consigliarti il mare più bello dell’Oman e le sue spiagge imperdibili!

Questo Paese attira ogni anno sempre più visitatori che vogliono rilassarsi un po’ sulle sue spiagge senza rinunciare ad un’escursione nel deserto, anzi, i tour in Oman con estensione mare stanno diventando la formula più scelta da molti italiani. Le sue distese di sabbia ti trasporteranno in un paradiso di acque cristalline pronte ad accoglierti in qualsiasi giorno dell’anno perchè la temperatura del mare dell’Oman è sempre mite e perfetta per fare un tuffo. 

Nonostante stia diventando una meta sempre più ambita, non è ancora troppo battuta e, quindi, fatta su misura per chi ama i posti tranquilli in cui godere di un po’ di relax.

Ma, quali sono le spiagge migliori dell’Oman? Qurum Beach, Salalah, Al Maghsayl, Raysut, Al Manreef e Fazayah, le isole Daymaniyat. 

Scopri con noi in Oman il mare più bello!


Qurum Beach

Situata nel Nord dell’Oman e distante 70 km da Muscat, la capitale, Qurum Beach è molto particolare e caratteristica. Infatti, è formata da piccoli isolotti rocciosi sul cui sfondo si scorgono paesaggi mozzafiato. 

Qui potrai fare numerose attività acquatiche come snorkeling, immersioni e cavalcare le onde su una tavola da surf. 

Se sei un amante del comfort, poi, questa è la spiaggia perfetta per te perchè troverai un luogo naturale e incontaminato senza rinunciare, però, alle classiche comodità. Infatti, in questa spiaggia vi sono un hotel, molti locali e negozi in cui acquistare souvenir o assaggiare un falafel o sorseggiare un karak, il the nero tipico della zona.


Oman: il mare di Salalah

In Oman, al Sud il mare cristallino e le spiagge bianchissime sono le migliori di tutto il Paese.

Situata nella regione di Dofah, tra queste vi è la spiaggia di Salalah che è anche una delle più famose, nonché perfetta per coloro che amano lo snorkeling e le immersioni. Attorno ad essa si estende un paesaggio meraviglioso e dai colori unici. 

Palme da cocco, banane e  papaia: questa oasi urbana è del tutto fuori dal comune, che si allontana completamente dal classico paesaggio desertico brullo. Un vero paradiso nel Sud dell’Oman! 

La stagione delle piogge crea un terreno fertile che lascia spazio ad una vegetazione rigogliosa e con tutti questi colori ti sentirai subito come sulle spiagge dei Caraibi. 

La spiaggia è lunga diversi chilometri ed è molto ampia tanto che non sembra mai piena nonostante sia una delle spiagge preferite in Oman per il mare. Sono molti, infatti, i viaggi in Oman che comprendono Salalah fra le sue tappe.

Al calar del sole calciatori alle prime armi si sfidano sulle sabbie fini tra qualche persona che corre o cammina. 

Attenti però: da giugno ad agosto vige il divieto di nuoto, poiché la corrente e le onde possono essere disastrose per alcuni bagnanti. 


Oman mare: le spiagge di Mughsail 

Vicino a Salalah e, quindi, sempre nell’Oman del Sud, il mare bagna la spiaggia di Mughsail. Acque cristalline, paesaggi mozzafiato e sport acquatici sono gli ingredienti di questa spiaggia da cartolina! 

Ciò che rende questa meta particolarmente unica sono i dromedari che, tra maggio e settembre, scendono dalle montagne per mangiare un po’ d’erba vista mare. 

Anche la strada per giungere alla spiaggia è suggestiva e meravigliosa. Essa consiste in una camminata breve sotto la grotta di Al Manreef in cui riposano gli uccelli migratori il cui suono riecheggia assieme a quello della risacca. Dall’alto la vista si perde sulla superficie turchese dell’oceano, interrotta solamente dalle chiazze vibranti color argento dei banchi di sardine che vengono catturate dai pescatori e avvolte in parei dai mille colori per poi essere lasciate ad essiccare al sole. 

La distesa di sabbia si estende per 8 chilometri con colori che alternano il bianco e il giallo e ai suoi lati le rocce dominano il paesaggio. E sono proprio queste a  formare i cosiddetti blowholes, ossia spruzzi di mare che fuoriescono come colonne d’acqua dalle rocce. Uno spettacolo della natura da non perdersi assolutamente!


Oman mare: le spiagge di Fazayah

Proseguendo lungo la Zig-Zag Road si arriva fino alla spiaggia di Fazayah, selvaggia ed incontaminata, imperdibile! Anche in questo caso, non sarà solo la meta in sè a stupirvi, ma la via per raggiungerla: piante di aloe e alberi di drago dai toni rossastri attribuiti loro dall resina e chiamati per questo “sangue di drago” a cui gli antichi alchimisti attribuivano proprietà magiche. 

Qui potrete anche sorseggiare un ottimo tè coi datteri, parcheggiare comodamente ed usufruire dei servizi igienici o degustare i piatti del ristorante sulla spiaggia, ma niente sport acquatici! 


Oman mare: le spiagge di Mirbat Beach

Distante solo un’ora di auto da Salalah, anche questa spiaggia incredibile e sospesa nel tempo si trova in Oman al Sud. Il mare qui bagna la sabbia e le pietre di Mirbat Beach, location quasi mistica in cui il tempo sembra essersi fermato, in cui resti di vecchi edifici regnano sovrani: il posto perfetto per un set fotografico o per un film! 

La spiaggia è formata da tante piccole baie che ti garantiranno un po’ di isolamento e le distese di sabbia fine sono di tanto in tanto interrotte da rocce e pietre. 

Se stai cercando il comfort dei classici stabilimenti balneari di sicuro questo posto non fa per te, ma se ami trascorrere un po’ di tempo in tranquillità a contatto con la natura incontaminata allora sì, aggiungilo alla tua scoperta del mare dell’Oman! 


Oman mare: le spiagge di Raysut

Fino ad ora abbiamo nominato e descritto spiagge caratterizzate da sabbia fine che ti coccola i piedi, ma non possiamo non menzionare la spiaggia di Raysut, selvaggia e ancora incontaminata con un fondale fatto di ciottoli e sassolini che rendono il colore dell’acqua ancor più straordinario e in cui potrai ammirare anche delle stupende cascate. 

Situata in Oman, nel Sud, il mare qui è uno dei più caratteristici di tutto il Paese!


Oman mare: snorkeling sulle Isole Daymaniyat

Hai mai sentito parlare delle isole Daymaniyat? Probabilmente no, e se ti piacciono la tranquillità e gli itinerari fuori dal comune esse fanno proprio per te e ti faranno vivere emozioni autentiche e uniche che conserverai nel cassetto dei ricordi della mente. 

Esse si trovano al largo di Muscat, la capitale dell’Oman, e formano un arcipelago di nove piccole isole rocciose dai toni giallo ocra che si disperde amabilmente nel blu cobalto del Golfo del Persico. 

Nonostante le loro piccole dimensioni, le Isole Daymaniyat sono un vero e proprio paradiso terrestre raggiungibili con 30 minuti di navigazione partendo da Muscat, dal porto di Al Mouj Marina. 

Distese di sabbia finissima, quasi deserte, e un mondo sottomarino tutto da esplorare! Questa meta è perfetta per grandi e piccini ed è ottima per una vacanza in Oman al mare con dei bambini! Infatti, offrono la tranquillità per i genitori e l’avventura per i piccini che possono andare alla scoperta di tutti gli animali che abitano il fondale e le acque del Paese.  Fare un’immersione in queste acque calde e pulitissime significa entrare in contatto con tantissime specie di pesci, coralli e piccoli squali assolutamente innocui. Ma ciò che rende questa esperienza davvero speciale è nuotare fianco a fianco con le tartarughe marine!

Qui il turista è solo spettatore, mai protagonista: spettatore di una natura che fa il suo corso senza essere minimamente toccata dalla mano dell’uomo.

Se, infine, decidi di andare in Oman al mare durante l’inverno, qui potrai ammirare gli squali balena, i pesci più grandi al mondo, assolutamente innocui per l’uomo.

Esistono diverse compagnie che offrono la possibilità di fare il tour di queste Isole, ma non tutte possono accompagnare i turisti fino alla terra ferma. Infatti, esse fanno parte di una Riserva Naturale protetta per cui servono dei permessi e delle licenze per poter approdare su di loro e esplorarne fino all’ultimo centimetro.

L’escursione dura circa mezza giornata, di solito dalle 8 del mattino fino alle 2-3 del pomeriggio e costa 25 rial, il cui valore corrispondente in euro è di circa 57. In essa sarà inclusa l’attrezzatura per fare snorkeling, bevande, cibo (di solito biscotti e frutta fresca) e asciugamani. 


Oman mare: quando andare

In Oman il clima è arido e tropicale e le temperature raggiungono addirittura i 30°C durante l’inverno e i 40°C durante l’estate. Per quanto riguarda le precipitazioni a Muscat sono rare e sporadiche tra dicembre e marzo. 

La costa che si affaccia sul Mar Arabico è toccata dai monsoni di sud-ovest che, tra giugno e settembre, bagnano l’Oman e mantengono le temperature nei mesi di maggio e giugno un po’ più fresche: tra i 32 e i 35°C.

La temperatura del mare in Oman varia a seconda della costa: nel Golfo di Oman oscilla tra i 33°C da giugno ad agosto e i 24°C a febbraio, nel Mar Arabico, influenzato dai monsoni che rinfrescano l’aria tra luglio e agosto, tra i  30-31°C da ottobre a maggio e i 26°C da gennaio ad agosto. Si evidenzia infatti un calo termico tra luglio ed agosto causato dalla correnti monsoniche provenienti da sud.

Ma per andare in Oman al mare, qual è il periodo migliore? I mesi migliori per un viaggio in Oman sono quelli che vanno da novembre a marzo, quelli a ridosso di quest’ultimo perfetti per una vacanza di mare. Infatti, il caldo è meno afoso e lascia un po’ più di respiro e in Oman, al Sud, il mare e le coste non sono esposti ai monsoni estivi. Dicembre, gennaio e febbraio, non sono il massimo per un tuffo nel mare dell’Oman meridionale, ma sono perfetti per le escursioni nel deserto o nelle città


Condividi questo articolo

Lascia un commento