Esplorando il Canada: ecco cosa vedere nel Paese dalla foglia d’acero

Esplorando il Canada: ecco cosa vedere nel Paese dalla foglia d’acero

Condividi questo articolo

Secondo Paese al mondo per estensione, il Canada straripa di metropoli, parchi naturali, coste e isole da scoprire e amare. Dalle multiculturali Toronto e Vancouver con le sue skyline futuristiche alle cime innevate delle Canadian Rockies, non ci sarà giorno in Canada in cui non vedrai l’ora di svegliarti pronto per una nuova ed emozionante avventura.
E tu non sei curioso di scoprire le meraviglie del Canada? Ecco cosa vedere in Canada.

montagne rocciose tramonto
Il paesaggio innevato delle Montagne Rocciose Canadesi.

Cosa vedere in Canada: le regioni e le città più belle

Canada orientale

Il Canada Orientale comprende una vasta e diversa area, dall’Oceano Atlantico alle Montagne Rocciose molti sono i paesaggi che vedrai scorrere davanti ai tuoi occhi.
Il Canada dell’Est va dalle province marittime del New Brunswick, Terranova e Labrador, Nuova Scozia e Prince Edward Island oltre al vasto entroterra dell’Ontario e del Quebec. E sono proprio queste due ultime province le più visitate del Canada, dove si trovano le grandi metropoli.

L’Ontario è la provincia più popolosa, oltre un terzo della popolazione canadese abita qui, principalmente tra le città di Toronto e Ottawa, la capitale amministrativa.
Eppure non ci sono solo città! In Ontario si possono vedere alcune delle meraviglie naturali più note e amate del Canada come le celebri Cascate del Niagara e i quattro Grandi Laghi: il Lago Ontario, il Lago Superiore, il Lago Huron e il Lago Erie.

Il Québec, invece, è una delle regioni più vaste del Canada, la sua superficie copre, da sola, circa un sesto del territorio arrivando quasi a toccare il Circolo Polare Artico. Dato il clima rigido però la maggior parte dei suoi abitanti tende a concentrarsi lungo le rive del fiume San Lorenzo, tra le città di Montreal e Québec City. Rispetto alle altre province che sono anglofone, la maggior parte degli abitanti del Québec parlano come lingua madre il francese.

quebec city
Il centro storico fortificato di Quebec City, la capitale della provincia del Quebec.

Toronto

È proprio impossibile pensare di fare un viaggio in Canada senza visitare Toronto, la capitale culturale ed economica oltre che la città più grande dell’intero Paese.
Non c’è inizio migliore per iniziare l’esplorazione se non con una vista panoramica della città dalla sommità del CN Tower che con tutti i suoi 553 metri d’altezza torreggia su tutti gli altri edifici diventando il punto focale della riconoscibile skyline della metropoli.

toronto skyline
La riconoscibile skyline di Toronto dove la CN Tower domina la vista.

Così come tutte le grandi metropoli anche Toronto è ormai diventata una capitale cosmopolita, un melting pot dove culture di ogni parte del globo si mischiano e si scontrano dando vita ai caratteristici quartieri etnici di Chinatown, Little Italy, Portugal Village e ovviamente anche il Kensington Market. Quest’ultimo è un quartiere multietnico dove ebrei, portoghesi e latino-americani ormai convivono in armonia da decenni. Zona dall’aria colorata ed eclettica che strizza un po’ l’occhio alla fantasia hippie e bohemien, qui si trovano certamente bar, ristoranti vegani, negozi dell’usato vintage tra i più originali dell’intera città.

Una delle attrazioni più caratteristiche della città non può che essere Casa Loma, un castello in stile neogotico del centro di Toronto. Simbolo della città, ogni anno più di 500.000 visitatori attraversano le sue porte e i suoi meravigliosi giardini.
Sempre nella città vecchia si può trovare anche il Distillery District, un quartiere storico che comprende diversi edifici dell’Era Vittoriana tra cui la famosa distilleria Gooderham and Worts, che in passato fu la più grande del Canada. Ora la maggior parte degli edifici sono stati modernizzati e ristrutturati diventando ristoranti, bar, gallerie d’arte e boutiques che vendono ogni genere di prodotto, da birra ad abbigliamento.

toronto casa loma
La Casa Loma fu la residenza del finanziere Sir Henry Pellatt, ora invece è un museo visitable tutto l’anno.
Photo credits to Commons Wikimedia

Con un scena teatrale ed artistica così ricca e viva sarebbe un peccato lasciare la città senza nemmeno vedere con i propri occhi il talento dei suoi artisti migliori. Oltre a vantare una grande quantità di teatri, Toronto è anche la sede del National Ballet of Canada i cui ballerini mettono in scena alcuni degli spettacoli più belli dell’intera città.

Niagara Falls

Sul confine tra Stati Uniti e Canada si trovano le cascate più fotografate di tutto il mondo: le Niagara Falls. Il punto d’incontro tra le terre dei due paesi si chiama Rainbow Bridge ed è anche uno dei punti panoramici da dove scattare le foto migliori. 

Nell’area, sia sul versante americano che su quello canadese, ci si può dedicare in diverse attività che interessano le bellissime Cascate del Niagara.
La più gettonata di tutte è sicuramente il giro panoramico in battello proprio sotto le cascate; i tour ufficiali hanno il nome di Hornblower Niagara Cruises e per il prezzo di circa 30 dollari canadesi potrai vedere tutte e tre le cascate del Niagara: le Bridal Veil Falls, le American Falls e le più famose di tutte, le Horseshoe Falls.

Se invece preferisci vivere un’esperienza più particolare meglio optare per la Journey Behind the Falls. Questa escursione ti permetterà di attraversare i tunnel sotto le Horseshoe Falls sentendo tutta la potenza dell’acqua che cade lungo la roccia.

niagara falls
Le Horseshoe Falls, le cascate più grandi e più famose tra le tre Cascate del Niagara.

Ottawa

Nella zona più a sud dell’Ontario, affacciata sulla riva del fiume Ottawa, si trova l’omonima capitale del Canada.

La funzione politica della città rende a influenzare anche il suo stile architetturale che infatti è pulito e formale, anche se gli edifici governativi più importanti in stile neogotico danno quasi un’aria romantica e pittoresca alla città. Tra questi si trova anche l’attrazione più visitata dai turisti, la Parliament Hill, la collina del Parlamento, composto dal Centre Block e dalla Peace Tower, entrambi simboli nazionali del Canada.

ottawa parliament hill
La Parliament Hill, con gli edifici governativi in stile neogotico, domina sulla città di Ottawa.
Photo credits to Commons Wikimedia

Tra gli edifici neogotici già citati troviamo diverse chiese anche se quella che assolutamente non può essere saltata è la Basilica di Notre-Dame. La più grande e antica chiesa di tutta Ottawa seppur imponente all’esterno nasconde tutta la sua maestosità al suo interno. Una volta entrati rimarrete piacevolmente sorpresi di trovarvi quasi sotto un cielo stellato mentre camminerete per la navata centrale abbracciati da una volta blu cobalto.

Con la grande quantità di musei che si trovano a Ottawa non sempre è possibile visitarli tutti; quelli che certamente non puoi perderti sono la National Gallery of Canada, che vanta sia opere di fama internazionale come la Venere di Rubens che opere di artisti contemporanei, il Canadian Museum of Nature, con fossili antichi, e l’Aviation and Space Museum sulla storia aeronautica con ricostruzioni di velivoli antichi. 

ottawa national gallery of canada
La Nation Gallery of Canada è uno dei musei più importanti del Canada.
Photo credits to Timothy Neesam on flickr

Kingston

All’estremo est del Lago Ontario si trova la città di Kingston, chiamata anche “Città di calcare” dati i suoi edifici costruiti appunto con pietra calcarea.
Quello che non puoi assolutamente fare a meno di visitare a Kingston è Fort Henry, la fortezza militare che è stata la protagonista nella Guerra del 1812. Ora invece è un sito UNESCO dove poter imparare tutto sulla storia bellica del Canada anche attraverso delle rievocazioni con attori professionisti.

kingston fort henry
Ogni giorno al Fort Henry si tengono delle rievocazioni storiche sulla Guerra dell’1812.
Photo credits to
forthenry.com

Essendo la porta d’accesso alle Thousand Islands, da Kingston partono diversi traghetti che fanno un tour per le mille isole, ma la vera perla è Wolfe Island; la più grande delle isole vanta una pittoresca cittadina, Marysville, dove fioriscono negozietti e ristoranti caratteristici. Noleggiando una bicicletta è possibile anche partire all’esplorazione dell’isola in autonomia, solo con la propria due ruote.


Montreal

La seconda città più popolosa del Canada e la più popolosa dal Québec è Montreal. Il suo nome deriva dalla piccola montagna che domina sulla città, il Mont Royal.
La montagna è circondata da un enorme parco cittadino lungo il quale corrono diversi sentieri di trekking che portano fino alla cima. Da qui è possibile avere una vista panoramica mozzafiato sulla città. Perfetto da esplorare con i bambini in inverno quando il lago nel parco si ghiaccia completamente ed è possibile pattinarci sopra per ore e ore, fino a quando ti faranno male le gambe.

montreal città vecchia
Le vie della Vieux Montreal sono immerse in un’atmosfera quasi romantica.
Photo credits to getyourguide.com

In inverno, quando il clima rigido del Canada arriva fino a -20°C, i montréalaises si rifugiano sottoterra. Esatto, proprio come le talpe, anche gli abitanti hanno scavato sotto la superficie creando non solo un sistema di trasporti, la metropolitana, ma anche centri commerciali, hotel, uffici, ristoranti, cinema e molto altro. Più di 33 chilometri di tunnel e vie fanno parte della rete della RESÒ (dal francese réseau) a cui è possibile accedere da oltre 190 entrate. 

Nei mesi più caldi, invece, non c’è attività migliore che passeggiare per le strade della Vecchia Montreal magari fermandosi su una panchina rilassandosi mentre la vita della città che scorre per la Piazza Jacques-Cartier o ammirando la magnifica Cattedrale di Notre-Dame.
La sera invece, per un po’ di svago meglio dirigersi sul Saint Lawrence Boulevard, anche colloquialmente chiamato “the Maine”, dove al calare del sole bar, pub e locali aprono le porte a tantissimi in cerca di divertimento.

montreal resò
La parte sotterranea di Montreal sembra un grande centro commerciale.

Fiordo di Saguenay

Sulla punta est del fiume Saguenay si apre l’omonimo fiordo, uno dei paesaggi più spettacolari del Québec. Non molti conoscono il meraviglioso Saguenay Fjord National Park eppure è una delle piccole perle della regione più francese del Canada.
Abbracciato dalla Parco Naturale, il fiordo tocca ben tre aree differenti (Baie-Éternité, Baie-Sainte-Marguerite e Baie-de-Tadoussac), ognuna con la sua fauna endemica e le sue attività speciali tutte da provare. 

Perfetto per una fuga dalla noia e dalla monotonia per una giornata di completa avventura, il periodo perfetto per visitarlo è tutto l’anno! In estate quando il clima è più mite è possibile cimentarsi nelle attività più spericolate come arrampicarsi per la via ferrata lungo a le pareti del fiordo attaccato alla roccia solo dai ganci della tua imbracatura, fare trekking tra le montagne e la foresta oppure facendo kayak tra le balene. Esatto in quest’area del Canada, in genere tra Maggio e Novembre, quattro specie diverse di balena si riuniscono in quest’area. È il sogno di ogni animalista!

balena con montagne sullo sfondo
Le acque dei fiordo di Saguenay sono ricche di plankton, il cibo preferito dalle balene.

Da Novembre a Febbraio, invece, come nella maggior parte del Canada, le temperature si abbassano scendendo ben oltre sotto lo zero e una fitta coltre di neve ricopre tutto il paesaggio circostante. Non ci sono giorni migliori di questi per prendere ciaspole e sci e dedicarsi a divertentissimi sport invernali. Perché non c’è nulla di più emozionante che osservare le alci da vicino durante la propria passeggiata mattutina nella neve. Prova anche le pesca sul ghiaccio con i veri Inuit!


Canada Occidentale

Il versante occidentale del Canada comprende le regioni delle Praterie (Manitoba, Saskatchewan e Alberta) e la costa Pacifica della British Columbia.

Ad eccezione di Vancouver e poche altre città, il paesaggio non comprende grandi metropoli ma piuttosto centri urbani di piccole e media dimensioni contornati da paesaggi montani degni di essere trasformati in cartolina.

La provincia più varia in quanto ad attività da fare è sicuramente la British Columbia. Dai laghetti montani delle Montagne Rocciose Canadesi alle foreste pluviali dell’arcipelago Haida Gwaii, la British Columbia spazia tra paesaggi e ambienti diversissimi tra loro. Qui puoi aspettarti di surfare su Long Beach a Vancouver Island e il giorno dopo sciare sulle cime innevate a Whistler.

Nella provincia di Alberta si possono trovare alcuni dei parchi più spettacolari di tutto il Canada e probabilmente anche del Nord America. Dal famosissimo Banff al più piccolo e meno turistico Jasper National Park non mancheranno di certo scorci unici e panorami incredibili che ti lasceranno a bocca aperta dallo stupore. La macchina fotografica in valigia è un obbligo!

vancouver tramonto
La città di Vancouver al tramonto.

Vancouver

Pur non essendo mai stato a Vancouver non potrai fare a meno di avere la sensazione di averla già vista e conosciuta. La sua riconoscibile skyline, le sue familiari strade sono state il set di numerosi film di successo dalla saga di Twilight a Io, Robot. Non a caso è conosciuta come la Hollywood del Nord.

Considerata una delle città con le migliori condizioni di vita, Vancouver è anche una delle città più verdi del Nord America. Con oltre 230 parchi mantenuti dalla città di Vancouver è difficile poterne scegliere uno dove poter passare un pomeriggio tranquillo. In molti diranno che il migliore in assoluto non può che essere lo Stanley Park, 400 ettari di verde proprio al centro della città tutti da esplorare a piedi o in bicicletta. Tra una visita al Vancouver Aquarium e delle foto fantastiche ai pali totemici a Brockton Point, la giornata sulla penisola verde della English Bay scorrerà veloce veloce.

vancouver stanley park
Lo Stanley Park si trova su una penisola al centro della città; è quasi completamente circondato dalle acque della English Bay.

Gli amanti dello shopping non riusciranno a resistere al Granville Island Market, un mercato al chiuso che si tiene ogni giorno sull’isola. Con formaggio, carne e pesce fresco è facile farsi venire l’acquolina in bocca, aprire il portafoglio e riempire la pancia. Ma il mercato non è solo un paradiso per i golosi. Con prodotti artigianali di ogni tipo, dai gioielli ad artefatti in ceramica non ci sono negozi migliori per comprare un souvenir unico da portare a casa.

Appena fuori città, lontano dalle strade affollate della grande metropoli, si apre una foresta di alberi centenari alti come grattacieli. Qui nulla sembra impossibile e anche camminare sopra ad un fiume a 70 metri d’altezza diventa reale. Anche tu come un’aquila potrai volare tra le cime degli alberi, camminando lungo il Capilano Suspension Bridge.

vancouver capilano suspension bridge
Sospeso sopra la foresta e il Capilano River, il ponte permette di avere una vista perfetta sui dintorni delle città di Vancouver.

Victoria

Con battelli che in meno di due ore collegano Vancouver a Victoria sarebbe sciocco non passare nemmeno una giornata nella capitale della British Columbia. Molto più ristretta di Vancouver, è possibile girare la pittoresca città di Victoria in meno di un giorno. 

Con la sua aria serena e tranquilla, non sembra nemmeno una città reale sembra di vivere nel paesaggio di una fiaba per bambini. Ciò che contribuisce a dare questa atmosfera incantata a Victoria sono i suoi luoghi d’interesse. Primo tra tutti i Giardini Butchard; un’oasi di colore con oltre 100 anni alle sue spalle, non si potrebbe immaginare un posto più rilassante di questo dove poter passare sia degli assolati pomeriggi che delle fresche mattinate.

victoria palazzo del parlamento
Il Palazzo del Parlamento della British Columbia si trova proprio nel centro di Victoria.
Photo credits to Jethro on flickr

Non esiste un luogo da favola senza il suo castello! Appena fuori dalla città di trova Hatley Castle, una villa enorme e lussuosa con tanto di giardini in stile italiano e giapponese; la residenza perfetta per una principessa o… per gli X-Men?

E per concludere la visita nulla di più bello che un giro in centro, tra deliziosi ristoranti e negozi dalle tinte pastello che sembrano usciti da un libro d’illustrazioni dell’epoca vittoriana.

victoria hatley castle
Hatley Castle è stata la filming location dei film della saga degli X-Men.

Whistler

Senza dubbio il resort sciistico più grande e importante del Nord America, Whistler ha anche ospitato le Olimpiadi Invernali nel 2010!
Whistler è un piccolo villaggio pedonale di chalet che deve la sua fama ai suoi impianti sciistici sulle montagne Whistler e Blackcomb

whistler montagne innevate
Le Montagne Whistler sono coperte di neve tutto inverno e quindi perfette da sciare.

Oltre ovviamente allo sci e allo snowboard, è possibile volare tra le cime dei due monti con la Peak 2 Peak Gondola, una funivia dalle caratteristiche cabine rosse lunga 4,4 km. Nei giorni migliori è possibile avere una magnifica vista sulla vallata dove alberi coperti di neve e laghetti di montagna ghiacciati punteggiano il panorama.
E alla fine del tragitto nulla di meglio di una bollente tazza di tè per scaldarti!


Banff National Park

Sicuramente l’attrazione più importante di tutta l’Alberta, una visita al Banff National Park è quasi obbligatoria se si decide di partire per il Canada. 

I suoi paesaggi che paiono intoccati dalla mano dell’uomo sembrano usciti da una cartolina. Perfette cime innevate, foreste di conifere dalle chiome verde intenso, laghetti alpini dall’acqua purissima e cristallina; è difficile non rimanere estasiati dalle sua sublime bellezza. 

Per i più pigri è possibile ammirarne la bellezza dai finestrini della propria automobile percorrendo le strade che si snodano tra monti e vallate, ma per i più avventurosi ci si può anche impegnare in lunghe camminate oltre che praticare diversi sport stagionali (sci e pattinaggio sui laghi ghiacciati in inverno e giri in canoa in estate).

banff national park
In inverno il Parco si ricopre interamente di neve e i numerosi laghetti alpini si ghiacciano.

I vero gioiello del parco è il Lake Louise, il più bello dei laghi montani del Banff. Immerso nel silenzio delle Montagne Rocciose, questo lago glaciale dalle acque turchesi è un piccolo angolo di paradiso dove potersi abbandonare al lento scorrere del tempo.

Non ci sono abbastanza parole per descriverne la bellezza e non se ne ha mai abbastanza di ammirarlo da ogni singola angolazione. Fortunatamente esistono numerosi percorsi di trekking che ti permettono di avere una visione a 360 gradi del panorama oltre al boat rental dove poter noleggiare una canoa ed esplorare l’idilliaco specchio l’acqua scivolando dolcemente lungo la sua superficie. 

lake louise
Il Lake Louise era stato chiamato “lago dei pesci piccoli” dai nativi americani.

Calgary

Ai piedi delle Montagne Rocciose sorge una delle città più importanti dell’Alberta, Calgary. Una città moderna e giovane (l’età media dei suoi cittadini è 35 anni!) in continua crescita ed evoluzione.

Pianificando un viaggio in Canada, in genere, vengono preferite le città più cosmopolite come Toronto o Vancouver mentre Calgary rimane spesso fuori dagli itinerari. E non potrebbe esserci sbaglio più grande. 

Anche se dalle foto potrebbe sembrare una città come tante altre, Calgary vive immersa in un’atmosfera tutta sua, unica e ben distinguibile da qualunque altro posto in Canada. La città, infatti, affonda le sue radici nella storia dell’Old West, quando Calgary era solo un posto di blocco lungo la frontiera tra Stati Uniti e Canada. Seppur a città sia cambiata molto dal selvaggio West a oggi, Calgary ancora rimane legata alle sue origini, ne è un esempio la Calgary Stampede. Quest’evento, sicuramente il più aspettato dell’anno, è uno dei rodei più grandi al mondo che ogni Luglio attrae circa un milione di cowboy e curiosi a Calgary. Ovunque ti girerai vedrai gente indossare con orgoglio stivali e cappelli da cowboy.
Dopotutto il soprannome della città è “Cowtown”…

calgary stampede cowboy
Per circa dieci giorni all’anno Calgary diventa a tutti gli effetti la città dei cowboy con eventi e rodei seguitissimi da turisti e locali.
Photo credits to calgarystampede.com

Quando andare

Non ci sono periodi ristretti in cui andare in Canada, ogni stagione è quella giusta, basta solo sapere cosa hai intenzione di fare una volta arrivato in Canada. Se hai intenzione di cimentarti in sport invernali forse è meglio optare per i mesi freddi mentre se hai voglia di stare tanto tempo all’aria aperta, facendo trekking ad esplorando i parchi naturali il periodo consigliato è tra la primavera e l’estate.

Ovviamente bisogna considerare che il Canada si trova nella parte alta dell’emisfero settentrionale per cui il clima in inverno ed autunno diventa particolarmente rigido con temperature che arrivano fino a -20°C; le estati sono sì calde ma non eccessivamente, di solito le temperature massime rimangono intorno ai 22°C.

kayak nordegg canada
Nei mesi estivi il clima è più mite ed è possibile dedicarsi a diversi sport tra cui anche il kayak.

Gli amanti del cinema non potranno lasciarsi scappare l’opportunità di conciliare un viaggio emozionante con la loro passione; imperdibile è il Toronto Film Festival che si tiene a Settembre di ogni anno nella città più grande di tutto il Canada. Migliaia di star e attori di fama internazionale sono in città in queste settimane per le première di alcuni dei film più acclamati. Un’occasione da non perdere.


Info utili

Quando si fa un viaggio impegnativo, costoso dall’altra parte del globo bisogna sempre fare molta attenzione a cosa ci potrebbe servire prima e durante il viaggio. Il Panda ti augura che la tua vacanza scorra liscia e senza intoppi, per cui ha scritto alcune cose che potrebbero esserti utili per la tua trasferta in Canada; dai vestiti da mettere in valigia ai documenti di viaggio, ecco tutto quello che devi sapere prima di imbarcarti!

Documenti e visto

Per viaggiare in Canada è obbligatorio il passaporto. Il passaporto deve essere validità residua per tutta la durata del viaggio e almeno altri sei mesi dall’entrata nel Paese.

Oltre al passaporto è richiesto anche l’eTA (electronic Travel Authorization), un’autorizzazione da fare online per transitare e soggiornare in Canada. Collegandovi al sito dell’eTA, dovrai compilare un modulo dove inserire i dati riguardanti il tuo documento di viaggio, la tua carta di credito e un indirizzo di posta elettronica. Il costo totale dell’autorizzazione è di 7 dollari canadesi; ti consigliamo caldamente di non fare richiesta per l’eTA all’ultimo ma almeno 3 giorni prima della partenza; sarebbe un peccato rovinare il viaggio ancora prima del suo inizio! 

L’eTA è direttamente collegato al numero del tuo passaporto e ha una durata massima di 5 anni o fino alla scadenza del documento.

pianificazione viaggio
Per entrare in Canada non serve solo il passaporto ma anche l’eTA.

Lingua e moneta

Le lingue ufficiali in canada sono due: l’inglese e il francese. Pur essendo in maggioranza anglofoni (tranne che in Québec dove sono francofoni madrelingua), la maggior parte dei canadesi parlano e comprendono entrambe le lingue per cui è richiesta una buona conoscenza di almeno una delle due.

La valuta corrente è il dollaro canadese. Un euro corrisponde a circa 1,50 dollari canadesi per cui il cambio è assolutamente favorevole. È possibile fare il cambio della moneta sia qui in Italia presso la propria banca oppure direttamente in aeroporto. In ogni caso in Canada la maggior parte dei negozi e bar accettano pagamenti con carte di credito e prepagate per cui è anche possibile viaggiare senza dover fare cambi. 

Come spostarsi

La soluzione più comoda e veloce per raggiungere il Canada dall’Italia è ovviamente l’aereo. Sono molti gli aeroporti in Italia dai quali poter partire per raggiungere il Canada. Tra questi, l’aeroporto internazionale che offre i voli diretti più economici è Milano Malpensa. Prenotando infatti i biglietti con qualche mese di anticipo potrai trovare offerte interessanti per voli diretti su Toronto a partire da 283 euro A/R.
In particolare se parti da Milano, ti consigliamo di prenotare in anticipo anche il parcheggio a Malpensa sia per risparmiare sia perché cercare un posto auto il giorno della partenza, soprattutto per uno scalo trafficato come quello del primo aeroporto milanese.

A seconda della distanza che tu voglia percorrere ci sono mezzi di trasporto più consigliati di altri. Per le lunghe distanze è meglio spostarsi in aereo; il Canada, infatti, è servito da 10 grandi aeroporti e prenotando con sconti o con anticipo riuscirete a trovare dei voli con dei prezzi non troppo eccessivi.

Se invece dovete fare distanze brevi è consigliato l’autobus che è abbastanza economico però gli orari non sono sempre ideali per cui, alla fine il mezzo migliore per spostarsi rimane l’automobile. Qui in Canada si può noleggiare facilmente una macchina con cui girare in lungo e in largo le terre sotto la bandiera dalla foglia d’acero. La patente italiana è valida anche in Canada purché sia valida da almeno un anno e che tu abbia almeno 21 anni e una carta di credito.

Sconsigliato, invece, è il treno; le tratte sono limitate, costose e poco frequentate. Inoltre per le lunghe distanze, pur potendo assistere ad un bellissimo paesaggio tra campagna e foresta, i tempi si dilungano di molto (ci vogliono più di quattro giorni interi per fare la tratta Montreal-Vancouver!).

canada strada
In Canada si guida sul lato destro della strada come in Italia.

Abbigliamento consigliato

Essendo il Canada a Nord, in inverno nevica e fa freddo, molto freddo. Non molti realizzano che gli inverni canadesi non sono come quelli italiani dove la temperatura raramente scende sotto lo zero durante il giorno, ma sono molto più rigidi. Soprattutto nelle zone montuose le temperature medie sono tra i -5 e -15 gradi, anche se non è raro che scenda fino a -25°C .

È quindi importante, in inverno, vestirsi in modo pesante e soprattutto a strati in modo da non soffrire troppo il freddo. Ti consigliamo, quindi, di indossare magliette termiche sotto a felpe e maglioni pesanti e di portare una giacca pesante che trattenga il caldo; è indispensabile indossare guanti e sciarpa e portare con sé scarponi da montagna impermeabili con calde spesse in lana. Per le zone montane questi consigli valgono per tutto l’anno in quanto non sono così rare delle improvvise nevicate estive o repentini cali di temperatura.

canada ragazza e montagne
In inverno in Canada le temperature scendono molto, soprattutto nelle aree montane.

Per quanto riguarda le altre stagioni, le temperature non sono molto differenti da quelle italiane se non che sono leggermente più basse, ma senza creare troppo sbalzo per il turista impreparato. Le estati sono calde ma non afose, non si sale mai sopra i 25°C per cui lascia dello spazio in valigia per una felpa e magari anche per una giacca leggera.

Se viaggiate in Canada con l’obiettivo di praticare sport o di camminare molto ti suggeriamo di portare indumenti sportivi traspiranti e scarpe comode o da trekking così da poterti muovere senza troppi problemi. 

zaino per viaggio
Per un viaggio in Canada ti consigliamo di portare vestiti caldi, una giacca pesante, scarpe comode e soprattutto la macchina fotografica!


Condividi questo articolo

Lascia un commento