TEMPO DI LETTURA: 8 min

Alla scoperta di cosa vedere a Miami!

Miami, un vero gioiello degli Stati Uniti del sud, incastonato nella meravigliosa penisola della Florida, uno degli stati più cosmopoliti di tutta la zona meridionale. Ma è proprio grazie al suo fascino metà americano metà ispanico che ogni anno attira migliaia di visitatori, lasciati quindi immergere dall’atmosfera gioiosa della città e vieni con noi alla scoperta di Miami!

 


 

1. Cosa vedere a Miami

A Miami ci sono davvero tantissime cose da vedere ma noi Panda abbiamo deciso di creare una guida speciale, ecco qui di seguito le attrazioni principali della bellissima Miami:

 


 

a. Wynwood Walls

Wynwood Walls è sicuramente uno dei migliori esempi di “Street Art” al mondo. L’attrazione di questo quartiere, uno dei più visitati di Miami, sono infatti i suoi impressionanti murales, vere e proprie opere d’arte esposte a cielo aperto. Quello che un tempo era un quartiere degradato, oggi è praticamente un museo a cielo aperto, dove vengono esposte opere di artisti importanti. Altra caratteristica unica del quartiere è la sua costante evoluzione.

I Murales infatti spesso vengono sostituiti da opere più recenti, inoltre c’è una costante manutenzione, dovuta alla costante esposizione delle opere agli agenti atmosferici. Anche per questo Wynwood Walls è una tappa fissa anche per chi ha già visitato Miami, perché non si sà mai cosa c’è di nuovo.

Questo costante rinnovamento trova la sua massima espressione durante il l’Art Basel, un festival artistico durante il quale si riuniscono molti artisti sia per rinnovare i murales che per sistemare i più rovinati. L’Art Basil si svolge nel mese di dicembre, ed è sicuramente il momento migliore per visitare questa parte della città. Bisogna anche dire che la zona non offre solo i tanti murales, ci sono anche gallerie d’arte, negozi d’abbigliamento e anche diversi locali e ristoranti, ideali per un aperitivo o per pranzare con un po’ di cibo tipico.

 


 

b. Villa Vizcaya

Villa Vizcaya è un’incantevole villa museo in stile europeo, un colpo d’occhio eccezionale che permette di ritrovare a Miami un pezzo del Vecchio Continente.

La villa venne costruita agli inizi del ‘900 per volere dell’industriale James Deering, appassionato di cultura ed arte europea. Con questa costruzione volle magnificare la bellezza dello stile d’oltreoceano, riproponendo giardini all’italiana, architetture pure e fontane zampillanti. In molti angoli, ciò che si respira è un vero e proprio inno all’Italia, con rievocazioni architettoniche che ricordano Venezia, con ponti ed approdi al mare.

Gli interni nella villa sono allo stesso modo realizzati con estrema cura, ma con un occhio di riguardo per le nuove tecnologie dell’epoca, delle quali Deering era un appassionato: 30 telefoni fissi, ascensori, elettrodomestici, ecc.

 


 

c. Little Havana

Little Havana, o La Pequeña Habana, situata ad Ovest di Downtown, è il quartiere di Miami che ospita la più grande comunità cubana e latina al mondo.

Negli anni ’50 i cittadini cubani iniziarono ad emigrare qui, e il loro numero continuò ad aumentare dopo che, nel 1959, Fidel Castro salì al potere. Oggi questo quartiere è una vera e propria “altra Cuba”, ed è una tappa obbligata per chiunque voglia immergersi nel cuore latino di Miami.

SW 8th Street, meglio conosciuta come Calle Ocho è il centro pulsante di Little Havana. Le cose più interessanti da vedere sono quasi tutte concentrate in questa eclettica via, come ad esempio il Cuban Memorial Plaza, una piazza è un monumento al dolore patito da coloro che hanno dovuto abbandonare la loro patria per cercare altrove una speranza di vita migliore e la Walkway of the Stars. Questo tratto di strada è una versione ridotta della celebre Walkway of the Stars di Hollywood, che celebra alcuni tra le più importanti personalità latino-americane.

 


 

d. Art Decò District

Il Miami Beach Architectural Historic District, conosciuto semplicemente come Art Deco District non è un vero e proprio distretto amministrativo, bensì una porzione di South Beach, caratterizzato dalla più alta concentrazione di edifici in stile Art Deco in tutto il mondo. L’Art Deco District è inserito nel National Register of Historic Places, e comprende sia edifici risalenti al primo trentennio del ‘900 sia edifici risalenti agli anni ’50, in stile Miami Modern.

Un ventennio di colorato caribe che riporta Miami in un’epoca colorata, quasi magica e probabilmente la più concreta e vicina alle proprie origini: in ogni angolo si respira calore, dalle forme particolari delle decorazioni degli edifici, fino ai colori vivaci con i quali sono state dipinte le facciate di alberghi e case.

Tra alcune delle ville più rinomato di tutto il quartiere è senza dubbio Villa Casuarina, la sfarzosa casa dello stilista Gianni Versace a Miami, triste cornice del suo omicidio nel 1997. La casa, costruita nel 1930 dall’architetto Alden Freeman, si trova nel famoso Art Déco Historic Districts, lungo Ocean Drive a Miami Beach.

Nel 1992 Gianni Versace l’acquistò per 2,95 milioni di dollari insieme all’edificio attiguo, il Revere Hotel, per 3,7 milioni. Motivo ricorrente la testa di Medusa, simbolo e icona della maison, che ricorre nelle stampe e nei ricami dei tessuti, nei fregi lignei di porte e finestre, nelle cornici dei soffitti, nei dettagli degli arredi e persino all’esterno, negli elaborati mosaici della piscina. Un dettaglio? Le piastrelline della decorazione sono tutte in oro 24 carati.

 


 

2. Uno sguardo su Miami Beach

Miami Beach è di per certo la zona più cool di tutta la città grazie alle sue spiagge rinomate, i locali notturni e anche con le tantissime attività che assicurano il massimo divertimento.

I 5 chilometri di spiaggia a South Beach costituiscono la zona più affollata, anche se la spiaggia fra la 3rd Street e Ocean Drive è una delle più tranquille, frequentata per lo più da residenti. Di giorno, Ocean Drive è un via vai di torsi nudi, ragazze in costume e di sportivi in allenamento, per l’attività fisica anche Lummus Park e South Pointe Park sono mete piuttosto gettonate; di sera i locali s’illuminano e ospitano un’intensa vita notturna.

A pochi isolati da Ocean Drive, c’è Espanola Way, una zona decisamente più tranquilla e caratterizzata da un ampio numero di edifici in stile coloniale spagnolo, con flora tipica del clima tropicale; oltre alle residenze, Espanola Way ospita numerosi locali con cucina da tutto il mondo e negozi che vendono articoli ricercati e pezzi unici.

Boutique dal sapore più internazionale se ne trovano a decine in Lincoln Road, non è un caso quindi se quest’isola pedonale viene spesso e volentieri paragonata alla Fifth Avenue di New York; negozi, locali con tavolini all’aperto e artisti di strada sono solo alcune delle attrattive proposte e, con un po’ di fortuna, non è difficile imbattersi in un divo del cinema.

Oltre a spiaggia e negozi, a Miami Beach ci sono molte altre cose da vedere, come il Miami Beach Botanical Garden, un giardino botanico di circa 10.000 metri quadri di verde e centinaia di specie di piante e fiori, un giardino giapponese e un laghetto, inoltre non molto lontano si trova anche il Memoriale dell’Olocausto, inaugurato nel 1990, e con ingresso gratuito.

 


 

3. Quando andare a Miami e il periodo migliore

La città di Miami ha un clima tropicale, con estati calde e molto umide ed inverni miti e poco piovosi. La temperatura dell’acqua del mare va dai 24°C del mese di gennaio ai 30°C del mese di agosto, ideale tutto l’anno per i bagni.

Il periodo migliore per un viaggio a Miami va da dicembre ad aprile, meglio tra marzo ed aprile, quando le temperature sono buone per visitare la città e godersi il mare, senza eccessi di calore e precipitazioni abbondanti.

 


 

4. Cosa fare a Miami, attività e piccole chicche

Fare un giro sul Trolley Bus: Il Trolley è un percorso turistico, gratuito ed è un ottimo modo per esplorare la città americana di Miami, visto che la linea tocca località come Biscayne, Brickell e Overtown.

Escursione all’Everglades National Park: Il meraviglioso Everglades National Park è a soli 45 minuti dal centro di Miami, ciò vuol dire che non hai scuse per non visitare questo parco tropicale, incredibile e famosissimo. Il modo migliore per esplorarlo e per vedere coccodrilli, paludi ed ecosistemi delicatissimi e incredibile è a bordo uno degli indimenticabili safari in barca: inizia l’avventura!

Cuba Tobacco Cigar Co.: I sigari, si sa, sono legati a filo doppio alla cultura cubana, per cui se amate Cuba e le sue tradizioni potresti fare un bel giro al Cuba Tobacco Cigar Co, non stiamo sostenendo il fumo, ma c’è qualcosa di romantico alla base di questo negozio, forse proprio l’eredità che si porta dietro. Nasce nel 1896 e la famiglia Bello che, con orgoglio, lo dirige e lo gestisce da allora, ha fatto sì che diventasse un’istituzione.

Villaggio storico di Cauley Square: il villaggio storico di Cauley Square, situato a sud-ovest di Miami, è un villaggio ferroviario ben conservato risalente all’inizio del XX secolo. Anche se i dintorni rigogliosi sono molto diversi, il patrimonio edilizio di Cauley Square è simile alle città di frontiera ricreate, comuni negli Stati Uniti occidentali. I ristoranti, i negozi di souvenir e le mostre interpretative abbondano, così come i bellissimi giardini, le esibizioni musicali programmate e vari eventi della comunità, tra cui uno spettacolo automobilistico.

Piccola Haiti: Little Haiti è un quartiere del nord di Miami che ospita una variegata diaspora caraibica, tra cui migliaia di nuovi arrivati ​​da Haiti. Il fatto che non sia così conosciuto o visitato come Little Havana funziona a suo favore, perché pochi autobus turistici arrivano fino a qui. I punti salienti includono bellissimi murales raffiguranti eminenti haitiani, fantasiose e colorate facciate degli edifici e istituzioni culturali gestite localmente come l’Haitian Cultural Arts Alliance e il Little Haiti Cultural Center.

 

 

Allora? Sei rimasto folgorato dal fascino ibrido della città di Miami? Dopo aver letto questa piccola guida non potrai far altro che comprare un biglietto aereo e partire alla scoperta della magnifica Miami!

 

 

Condividi questo articolo con i tuoi amici

Come funziona Rolling Pandas?

req

Crea il tuo viaggio

  • Viaggia in tutto il mondo
  • Scopri 1000+ tour organizzati
  • Più di 200 partner scelti con cura
prev

Ricevi il preventivo

  • Manda la tua richiesta senza impegno
  • Ricevi il preventivo da un esperto locale
  • Prenota con un clic
go

Parti in sicurezza

  • Piattaforma per pagamenti sicuri
  • Utilizzato da centinaia di viaggiatori
  • Opzioni di pagamento flessibili

Vuoi fare un viaggio su misura? Contatta un operatore locale!

mood_bad
  • Comments are closed.
  • keyboard_arrow_up