Cosa vedere a New York in 5 giorni

Condividi questo articolo con i tuoi amici

Tempo di lettura: 12 minuti

Solo 5 giorni a New York? Ecco i nostri consigli per un itinerario di New York perfetto per te!

New York è una meta da sogno per tutti i viaggiatori. Città di shopping, cultura, architetture mozzafiato e attrazioni di ogni tipo, la città americana attira milioni di turisti ogni anno, che si perdono fra le sue caotiche vie, imparando ad apprezzare una sfumatura della cultura USA unica nel suo genere, diversa da tutto ciò che gli Stati Uniti e il mondo hanno da offrire e per questo meta imprescindibile da visitare almeno una volta nella vita.

Con i suoi rinomati e meravigliosi paesaggi urbani, New York è una città dalle mille sfaccettature, che si possono apprezzare nei suoi cinque distretti amministrativi, dei veri e propri simboli della cultura popolare: Manhattan, il Bronx, il Queens, Brooklyn e Staten Island, senza contare tutti i conosciutissimi quartieri e zone che si trovano al loro interno, visti mille volte nei grandi film americani, tanto che ormai ci sembra di conoscerli. Trovarsi effettivamente nei luoghi che si sono visti al cinema e in televisione è un’emozione strana e particolare, che fa sembrare New York un altro mondo, una “città che non dorme mai” dove tutto è possibile. New York è una città estremamente caotica, un aspetto che contribuisce a crearne il mito e il fascino, dallo spirito multietnico, dove potrete immergervi nel pieno della cultura americana, ma apprezzando anche tutte le contaminazioni che questa ha subito nel corso del tempo.

Una vacanza a New York è un’esperienza indimenticabile e lo può essere anche se si ha poco tempo a disposizione. Nonostante la città sia immensa, infatti, è possibile condensare quelli che sono i maggiori luoghi di interesse in un tour della città di pochi giorni – magari con la speranza di tornare nuovamente per poterla esplorare con più calma o dedicarsi anche a zone della città meno turistiche. Le sue principali attrazioni, infatti, sono piuttosto vicine (tenendo conto che le distanze in una città così grande sono sempre relative!) e ben collegate con metropolitana e mezzi di superficie, quindi ci si può muovere agevolmente e senza troppe difficoltà.  Per aiutarvi a godervi al meglio la vostra vacanza a New York, questi sono i nostri consigli per un itinerario di New York di 5 giorni il più completo possibile, vi assicuriamo che è possibile godersi lo spirito della Grande Mela anche in così pochi giorni!

Rolling Pandas offre numerosi pacchetti vacanze negli atolli delle Maldive per godersi il mare e il relax, entrando nella nostra community potrai trovare facilmente qualcosa che possa fare al caso tuo!

Iscriviti per organizzare il tuo viaggio a New York

 

 

Visitare New York in 5 giorni: cosa vedere, dove andare

Organizzare un viaggio  New York non è mai semplice, specie se si hanno solamente 5 giorni a disposizione per vedere il più possibile. Ecco quindi l’itinerario di New York di 5 giorni proposto da Rolling Pandas, nella speranza che vi aiuti a destreggiarvi al meglio fra le attrattive della Grande Mela.

1.  Primo giorno di viaggio a New York: Liberty Island, Ellis Island, Memorial delle Torri Gemelle

Qualsiasi itinerario per New York consiglia di iniziare la propria visita alla città da uno dei suoi monumenti simbolo: la Statua della Libertà. Non solo è il modo perfetto per dare avvio alla propria visita, ma si adatta molto bene anche all’intento che questa statua vuole comunicare. Si tratta, infatti, non solo di un simbolo di libertà, democrazia e indipendenza, ma anche di una dimostrazione di accoglienza e benvenuto, in passato per gli immigrati e per gli americani che tornavano a New York dopo i loro viaggi, ora anche per i numerosi turisti che affollano la città. Imbarcandosi da Battery Park si raggiunge Ellis Island, dove si può visitare il museo dell’immigrazione (molto commovente specialmente per chi ha avuto familiari che sono emigrati verso gli Stati Uniti), per poi salpare nuovamente per Liberty Island, isolotto che accoglie l’imponente Statua della Libertà, su cui è possibile salire previo pagamento di un biglietto, con offerte che danno accesso al piedistallo o alla corona della statua.

Dopo una mattinata passata all’esplorazione di questi monumenti, si può tornare sulla terraferma, ritrovandosi nella famosissima zona di Wall Street, centro finanziario di importanza mondiale. Qui i grattacieli sono mozzafiato e, specialmente durante i giorni feriali, il viavai di lavoratori in giacca e cravatta è incredibile, mentre nel weekend la zona è comprensibilmente meno popolata.

Completato il tour del Financial District, si arriva in una delle zone più suggestive e cariche di emozione di New York, il Memorial delle Torri Gemelle, chiamato anche “Ground Zero”, dove due enormi vasche, il cui perimetro coincide con quello che era stato occupato dalle torri, sono state inserite in ricordo degli avvenimenti dell’11 settembre. Qui si trova anche il World Trade Center, un complesso di 7 grattacieli di grande valore architettonico, rimessi a nuovo dopo i danni collaterali che anche essi avevano subito dopo l’attacco dell’11 settembre. L’edificio principale è il One World Trade Center o Freedom Tower, che è, ad oggi, il grattacielo più alto di New York.

 

tour new york

L’itinerario per il primo giorno è bastato per farti venire voglia di partire per New York? Rolling Pandas ha numerose offerte per viaggi di vario tipo a New York, sicuramente puoi trovare anche qualcosa di perfetto per te!

A New York con Rolling Pandas

 

 

2.  Giorno 2: un tour di New York tra musei, Central Park e Harlem

Il secondo giorno può essere completamente dedicato alla scoperta di Uptown Manhattan, una zona ricchissima di attrattive da inserire nel proprio itinerario di New York. La mattinata si può riservare alla visita di un museo, utile opzione da tenere in considerazione anche in caso di pioggia, poiché il clima di New York è molto variabile e purtroppo può capitare di ritrovarsi nel bel mezzo di una brutta giornata. I musei che si trovano in questa zona sono diversi: il Metropolitan Museum, uno dei più grandi poli museali al mondo, dedicato all’arte contemporanea, il Guggenheim Museum, una splendida struttura che ospita arte moderna, e il Natural History Museum, famoso anche per essere stato il set del film “Una notte al museo”.

Dopo una mattinata culturale, consigliamo di spostarsi all’aperto e di godersi le bellezze di Central Park, magari scegliendolo anche come sede per il pranzo (il pic nic nel parco è un’attività tipica per i newyorkesi!). Splendido in ogni stagione, Central Park è un luogo meraviglioso in cui perdersi o dedicarsi alle più disparate attività, fra le altre affittare biciclette, noleggiare una barca per muoversi nei suoi laghetti, fare un giro in carrozza o pattinare. Se siete a New York a dicembre, Central Park risulterà una vero paradiso per gli amanti dei paesaggi innevati, mentre in autunno i colori del fogliame regalano scorci di rara bellezza. Camminando al suo interno sembra di ritrovarsi in un altro mondo, una dimensione parallela in cui trovare sollievo rispetto alla confusione di New York.

Per concludere la giornata, è doverosa una visita ad Harlem, il quartiere nero di New York. Un’attività imperdibile è la partecipazione a una messa gospel, ma le attrattive della zona sono molte, dai coloratissimi graffiti (qui la street art è molto popolare) alle case d’epoca di Stivers’ Row. La serata si può trascorrere in un ristorante tipico, magari scegliendo un locale dove è possibile sentir suonare musica dal vivo, essendo il jazz un aspetto molto importante dell’identità culturale di questo quartiere ed espressione unica della cultura afroamericana.

 

tour new york

 

 

3. Cosa vedere nel terzo giorno del vostro viaggio a New York? Le bellezze di Brooklyn

Uno dei distretti emblematici di New York è Brooklyn e scegliendo cosa vedere a New York in 5 giorni, una giornata dovrebbe essere riservata a esplorarlo in modo esclusivo. Questa zona rappresenta bene l’anima cosmopolita di New York, in quanto vero e proprio melting pot di etnie, ma anche anima chic e alternativa della città, in quanto luogo di elezione di artisti di ogni genere, tutti aspetti che contribuiscono a renderla vivace sia di giorno che di notte.

La prima zona che si incontra dopo aver attraversato il ponte di Brooklyn è quella di Brooklyn Heights, un quartiere dal passato industriale, ora riconvertito ad un’anima artistica e d’avanguardia. Arrivando dalla caotica Manhattan, il contrasto con la tranquillità di Brooklyn Heights è evidente, trattandosi di una parte della città dove si respira una grande calma, specialmente fra le stradine che ospitano le tipiche case di mattoni rossi e i lunghi viali alberati. Immancabile la passeggiata lungo la Promenade, se siete in viaggio di nozze a New York può essere il luogo perfetto dove ritagliarsi un’uscita romantica sul litorale, specialmente al tramonto.

Per il pranzo e il pomeriggio si può esplorare il quartiere di Williamsburg, votato a un modello commerciale alternativo rispetto a quello consumistico del centro della Grande Mela, con ristoranti e negozietti dal sapore più familiare e domestico. Questo è il quartiere adatto per chi ha un’anima “alternativa” e vuole passeggiare tra negozi vintage, ristorantini bio e vegetariani, laboratori artigianali e, durante il weekend, mercatini delle pulci.

Per concludere al meglio la giornata a Brooklyn, il quartiere adatto è Coney Island, un mondo a parte, magico e colorato, che vi trasporterà all’interno di un vero e proprio circo, un carosello animato e perfetto per trascorrere la serata. Affacciata sull’oceano, Coney Island è famosa per le sue spiagge (anche se consigliamo di azzardarsi a fare il bagno solamente in piena estate) e soprattutto per le sue attrazioni. Sede di un fantasmagorico luna park, Coney Island è infatti il luogo in cui recarsi se ci si vuole divertire, approfittando delle numerosissime giostre e, per i più coraggiosi, della “Scream Zone”, dedicata in particolare alle attrazioni più adrenaliniche e spaventose. Anche la scena culinaria è qui molto viva: oltre a essere considerato il luogo di nascita dell’hot dog, con tanto di possibilità di mangiare nel primo negozio che lo ha mai proposto, sono presenti fast food e ristoranti di ogni genere.

tour new york

Ti stanno piacendo queste proposte per un tour di 5 giorni a New York? Qui puoi trovare un viaggio organizzato a New York fra le nostre proposte per la Grande Mela.

5 giorni a New York

 

 

4. Quarto giorno di itinerario a New York: i quartieri etnici e chic del Lower East Side

Le vacanze a New York di un italiano non possono non contare una tappa a Little Italy, zona che gli italo-americani si sono ritagliati durante l’imponente flusso migratorio che ha portato un gran numero di emigrati italiani a trasferirsi in questa città. Anche se attualmente la zona di Little Italy risulta fortemente ridimensionata rispetto al passato e il numero di abitanti di origini italiane è diminuito drasticamente, l’antico spirito del quartiere si può ancora respirare in alcune vie, dove i ristoranti italo-americani abbondano ancora. Qui è anche possibile assaggiare autentico cibo italiano e trovare delle salumerie, una tipologia di negozio altrimenti molto rara nel resto di New York.

Rimanendo sempre nel Lower East Side, un altro quartiere etnico che merita assolutamente di essere inserito fra le cose da vedere a New York in 5 giorni è Chinatown. Vi avvisiamo che si tratta di un quartiere estremamente caotico, sia per la grande quantità di turisti che per i numerosi abitanti del luogo che lo affollano, ma si può respirare un’atmosfera veramente unica. In particolare, se volete passeggiare in una via che rispecchi pienamente l'”animo cinese” della città di New York, segnaliamo Pell Street, dove sono presenti ristoranti e negozi tipici. In tutto il quartiere le rivendite di cibo abbondano, ma per assaporare i sapori più tradizionali ci si può rivolgere alle bancarelle die vari mercati, in particolare affascinante e colorato è il mercato del pesce di Mott Street, tra i più importanti di Chinatown.

La giornata non si può che concludere tra SoHo e Tribeca, due quartieri della “movida” newyorkese, giovani, moderni e molto chic.  SoHo è una zona di shopping e di moda, dove è normale rimanere incantati dalle vetrine dei negozi e colpiti dai look stravaganti e cool che chi passeggia fra le sue vie sfoggia in ogni occasione. Qui sono presenti le sedi di tutti i maggiori grandi marchi internazionali della moda, ma anche molti negozietti più tipici e particolari, rendendola una tappa obbligatoria per gli amanti dello shopping. La sua vita notturna è alquanto vivace e ristoranti e bar, che spesso si trovano in vecchi edifici industriali e loft riconvertiti, si popolano ogni sera di persone comuni e anche molti vip, trasformando il quartiere in un contesto perfetto per festeggiare e divertirsi.

tour new york

Malato di shopping? New York è la città più adatta per sfogare tutta la tua voglia di fare acquisti, magari visitandola durante il periodo del Black Friday, quando gli sconti sono al massimo. Rolling Pandas ha l’offerta giusta per te!

Shopping a New York

 

 

5. Concludi il tuo viaggio a New York a Midtown Manhattan

Per l’ultimo giorno di questo tour a New York, consigliamo di visitare la centralissima zona di Midtown Manhattan, forse la più turistica di tutta la città e che, proprio per questo, offre scorci da cartolina ed è sede di alcuni dei luoghi di maggior interesse della città.

Per iniziare il tour di questa zona, imperdibile è la salita sull’Empire State Building, secondo grattacielo più alto della città, da cui è possibile osservare New York da una prospettiva unica. Dopodiché imperdibile è una visita al Grand Central Terminal, stazione ferroviaria maggiore di New York, la cui fama deriva anche e soprattutto dalle numerose scene di film che sono state girate al suo interno. La stazione è caratterizzata da maestose e imponenti architetture e fra i simboli di questo terminal ci sono l’orologio d’opale a quattro facce, situato nel centro dell’atrio principale, e il soffitto dello stesso atrio, decorato con un magnifico cielo stellato.

Il pomeriggio può essere dedicato alla visita del Rockfeller Center, un complesso di 19 edifici commerciali dove è possibile trovare di tutto: non solo negozi e ristoranti, ma anche studi televisivi, piazze, giardini, che lo rendono una vera e propria “città grattacielo”. Caratterizzato dalla tipica architettura art decò, che si può ammirare anche in molte altre costruzioni della città, il Rockfeller Center è un complesso nel quale è possibile dedicarsi allo shopping e mangiare, immergendosi in un’atmosfera di grandiosità tipica della cultura americana. Per i più appassionati di televisione, si segnala che al Rockfeller Center hanno sede gli studi della NBC, nota emittente statunitense produttrice soprattutto di serie tv e late show molto popolari, che possono essere visitati con diversi tour guidati.

L’ultima sera del proprio tour di New York, poi, non si può che trascorrere a Time Square. Questo incrocio, infatti, pur essendo animato e affascinante durante tutta la giornata, offre il meglio di sé la sera, quando le luci e i cartelloni pubblicitari illuminano la piazza in maniera incredibile. Il modo migliore per godersi Time Square è quello di lasciarsi avvolgere dal caos che la caratterizza, perdendosi a osservare la quantità di gente che la attraversa, le vetrine dei negozi, le insegne colorate che le conferiscono la sua atmosfera così futuristica e sopra le righe. Grazie ai numerosissimi ristoranti (ospita principalmente catene di fast food, ma anche ristoranti più lussuosi, da cui si può avere una vista suggestiva sulla piazza), è poi una zona perfetta dove godervi la vostra ultima cena in città.

tour new york

Se queste proposte non ti sono sembrate sufficienti, consulta la nostra pagina interamente dedicata a New York, con altri suggerimenti relativi a luoghi da visitare in città e tutte le informazioni utili per pianificare al meglio un tuo eventuale viaggio a New York City!

5 giorni a New York

 

 

Con il suo mix di culture, New York è certamente una delle metropoli più vive, cosmopolite, interessanti e affascinanti del pianeta, un must per gli appassionati di shopping, cibo, architettura e divertimento di tutto il mondo. Una vacanza a New York è presente nella lista di “100 cose da fare prima di morire” praticamente di chiunque e crediamo che lo sia a ragione, visto tutto ciò che ha da offrire.

Con questo articolo abbiamo cercato di riassumere cosa vedere a New York in 5 giorni, un itinerario che speriamo possa invogliarvi a visitare per la prima volta questa città o magari tornarci nuovamente, scoprendone lati nuovi e inaspettati.

 

Se la vostra sete di viaggi non si è placata leggendo questo articolo, Rolling Pandas è la piattaforma giusta per continuare a esplorare. Unisciti alla community e scopri tutto quello che abbiamo da offrire!

Scopri tutti i  nostri viaggi

Condividi questo articolo con i tuoi amici

Vuoi fare un viaggio su misura? Scrivici!

mood_bad
  • Non ci sono commenti
  • chat
    Aggiungi un commento
    keyboard_arrow_up